TRAFFICO PASQUETTA 2017/ Viabilità autostrade, sciopero casellanti: coda di 7km sull’A14 Ancona-Pescara

- Matteo Fantozzi

Autostrade a Pasquetta 2017, bollettino nero traffico rientri info: ultime notizie in tempo reale, oggi 17 aprile su viabilità. Si aggiunge alle 22 lo sciopero dei casellanti

traffico_autostrade_1_lapresse_2017
(LaPresse)
Pubblicità

Terminano oggi le festività Pasquali, quindi la serata odierna è cruciale per i rientri. E, infatti, la situazione dal punto della viabilità sulle autostrade è complessa. Il bollettino sul traffico riporta, ad esempio, una coda di 7 km sull’A14 Ancona-Pescara, tra Fermo Porto San Giorgio e Civitanova Marche. Traffico congestionato, quindi l’entrata consigliata verso Ancona è quella di Civitanova Marche, mentre Autostrade per l’Italia consiglia per chi proviene da Pescara di uscire a Fermo Porto San Giorgio. Code a tratti, invece, tra Frosinone e Bivio A1/Diramazione Roma sud per traffico intenso. Situazione simile tra Monte San Savino e Firenze sud, tra Bivio A1/Fine Complanare Piacenza e Milano sud, tra Terre di Canossa – Campegine e Fidenza. Una coda di un chilometro si è creata, invece, alla barriera di Milano est, direzione Torino, per traffico intenso. Una serata complicata, dunque, per chi sta tornando a casa. (agg. di Silvana Palazzo)

Pubblicità

E’ una serata movimentata quella di Pasquetta sulle autostrade italiane come era ampiamente prevedibile per il controesodo. Il sito istituzionale Autostrade.it sottolinea come sull’A5 Torino-Aosta-Monte Bianco al chilometro 143.4 direzione Monte Bianco sia chiuso il tratto tra Courmayeur sud e il raccordo A5/SS26. Questo ovviamente ha portato a delle ripercussioni importanti sulla viabilità ordinaria. Inoltre è stato sottolineato come ci sia stato un’incidente sull’A14 Pescara-Bari che abbia portato a una coda di un chilometro tra Canosa e Andria al chilometro 626.9 direzione Taranto. Non sono però note le dinamiche dell’incidente e nemmeno quale siano le condizioni dei passeggeri che ne sono stati coinvolti. Nelle prossime ore dovrebbero arrivare aggiornamenti più precisi. (agg. di Matteo Fantozzi)

Pubblicità

Non bastava il bollettino del traffico delle autostrade, già bollino nero da diverse ore, ma oggi alle 22 scatterà lo sciopero dei casellanti di Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Sla. Brutto colpo per i viaggiatori dato che il pagamento del pedaggio delle autostrade (che è dovuto per legge) potrà essere garantito in certi casi dalla chiusura dei varchi a pagamento con casellante lasciando attivi solo i caselli con telepass, viacard o carta di credito. Possibile laddove previsto anche il pagamento del pedaggio in contanti tramite comunque i sistemi automatici. Autostrade ha diffuso un comunicato che invita alla cautela e lascia intendere che l’azienda potrebbe attuare la linea dura con gli automobilisti chiudendo i varchi laddove mancasse l’esattore. Lo sciopero durerà 24 ore, ma è nella giornata di oggi, ovviamente, che rischia di provocare disagi ingentissimi alla circolazione. Al momento sono segnalate code su tutta la rete autostradale dal centro al nord Italia.

C’è stato un’incidente poco fa sull’A1 Roma-Napoli che ha portato a situazioni di traffico intenso. Il sito istituzionale delle autostrade, Autostrade.it, ci segnala una coda di tre chilometri al chilometro 719.8 direzione Milano tra Caserta nord e Capua. Non è al momento noto quale siano state le dinamiche dell’incidente e se ci siano stati dei feriti più o meno gravie. Sicuramente però il problema in questione ha portato all’intervento degli addetti alla sicurezza stradale e quindi alla conseguente formazione di traffico intenso. Troviamo situazioni analoghe, ma non per incidenti, anche: sull’A1 Bologna-Roma al chilometro 262.2 direzione Milano tra Firenze Impruneta e il bivio A1-Variante; sull’A10 Genova-Savona-Ventimiglia tra Varazze e Voltre e sull’A1 Firenze-Roma al chilometro 300.9 direzione Milano tra Valdichiana e Firenze sud. (agg. di Matteo Fantozzi)

È l’area attorno a Genova sull’A10 a subire il massimo momento di traffico sulle autostrade italiane nelle giornata peggiore dell’ultimo periodo, con il bollino rosso atteso da qui fino a fine giornata per il rientro di Pasquetta. Stando a quanto riporta il sito di Autostrade per l’Italia, la situazione è particolarmente in emergenza presso l’area di Arenzano-Voltri e Albisola, sulla Genova-Savona-Ventimiglia sempre in direzione del capoluogo ligure. Viabilità rallentata su tutte le carreggiate e code ormai da circa un’ora con aumento a 3-4 km di colonne veicoli. I motivi non dipendono né da lavori in corso o da incidenti, ma “semplicemente” per l’inizio del maxi rientro della Pasquetta dalla Francia e dalla Liguria di Ponente verso Genova e Milano. Maggiori code in questo momento tra il bivio A10-A26 provenendo dalla Francia verso Gravellona Toce. Segnaliamo un altro elemento di allerta traffico sull’A9 Como-Chiasso, in direzione Svizzera, con almeno 7 km di forti code per il lento attraversamento della Dogana. (agg. di Niccolò Magnani)

Prosegue il rientro sulle autostrade per le vacanze di Pasqua in questo giorni di Pasquetta che finora vede poche code intense: il bollino rosso rimane soprattutto per questo tardo pomeriggio/serata, ma intanto vede una viabilità intesa presso alcune zone distribuite da nord fino a sud. Sull’A8 Milano-Varese in direzione Svizzera, code a tratti tra la barriera di Milano nord e l’uscita di Busto Arsizio per forte traffico intenso su tutte e due le carreggiate. Scendendo nella mappa troviamo traffico intenso anche tra Cattolica e Rimini sull’A14 in direzione bivio A1, con rallentamenti e code a tratti: autostrada bloccata per il traffico anche sull’A3 Napoli Salerno, presso l’uscita di Castellammare di Stabia, senza incidenti ma con colonne di veicoli per due-tre chilometri. Chiudiamo, sempre sull’A3, con il bollettino autostrade che presenta coda in uscita a Napoli Centro provenendo da Salerno per traffico intenso sulla viabilita’ ordinaria. (agg. di Niccolò Magnani)

Sono moltissimi gli italiani che hanno deciso di partire per questo weekend lungo di Pasqua. In molti però si staranno domandando quale potrebbe essere il momento perfetto per il rientro a casa e per evitare il traffico sulle autostrade italiane. Sicuramente in molti vorranno godersi il più possibile questi giorni di vacanze anche perché non sono poi molti. La decisione però di partire stasera o domani mattina potrebbe essere controproducente anche perché in moltissimi prenderanno questa decisione. Allora chi vorrà evitare il traffico potrebbe prendere la strada del ritorno già oggi all’ora di pranzo, rinunciando a un pomeriggio di vacanza ma evitando anche il grande stress del traffico che potrebbe poi condizionare il ritorno a lavoro. Per molti già domani infatti sarà il momento di riprendere nuovamente la routine di tutti i giorni. Staremo a vedere quale sarà la decisione della maggior parte degli italiani.

Nella notte il sito istituzionale delle autostrade italiane ha ravvisato una situazione un po’ particolare con coda sull’A9 Como-Svizzera. Autostrade.it sottolinea come infatti al chilometro 42.3 direzione Svizzera ci sia stata una situazione di traffico tra il Lago di Como e Chiasso per l’attraversamento della Dogana Svizzera. Una situazione che sicuramente non dovrebbe creare grandi problemi durante le prime ore di questa mattina quando tutto dovrebbe essere ripristinato. Di solito queste operazioni infatti non richiedono poi un tempo così lungo per essere eseguite e portate a termine. Per questo non è pensabile che iniziati i disagi nella notte si siano protratti nella mattina. E’ una situazione che comunque va controllata con attenzione da chi andrà poi ad attraversare quel tratto. Il portale infatti è aggiornato in tempo reale e continuamente arrivano delle notizie riguardante a tutte le autostrade del nostro paese e dunque anche questa specifica situazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori