Napoletani morti in Svizzera/ Berna, tre cadaveri in casa: lite familiare degenerata? (Ultime notizie)

- Niccolò Magnani

Napoletani morti in Svizzera, nel cantone di Berna: ultime notizie di oggi 23 aprile 2017, due coniugi trovati morti in casa assieme al fratello della donna. Strage famigliare e mistero

omicidio_carabinieri_ris_bar_lapresse_2017
Omicidio a Berna (LaPresse)

È ancora avvolta nel mistero la vicenda relativa alla morte di tre napoletani in Svizzera. A Unterseen, paesino della regione dell’Oberland, si parla di strage familiare: alcuni vicini, infatti, hanno parlato alle forze dell’ordine di una lite furiosa. Proprio questa segnalazione li ha portati al villino. Inutili i soccorsi: due uomini e una donna sono deceduti poco dopo il loro ritrovamento al piano terra di un villino lussuoso. Non è ancora chiara la dinamica che ha portato alla morte di Pasquale Orefice e Anna Esposito, i due coniugi, e del fratello della donna. La pista favorita al momento, secondo quanto riportato da Fanpage, è quella che porta ad una lite familiare degenerata. Nulla al momento spinge la Polizia Elvetica di Berna a presupporre il coinvolgimento di terzi nella morte delle tre persone di origine napoletana. I contorni di questa misteriosa vicenda vanno, però, ancora chiariti del tutto. (agg. di Silvana Palazzo)

Gravissimo episodio di cronaca in Svizzera con il ritrovamento di tre cadaveri italiani, con origine di Napoli, nel loro appartamento di Berna: macabra scoperta in un paesino di provincia, Unterseen, vicino a Interlaken, nel Cantone di Berna, dove la polizia elvetica questa mattina ha trovati i tre componenti di una famiglia napoletana, tutti con moltissime coltellate inferte che hanno provocato la morte dei coniugi e il ferimento gravissimo (poi tramutato in decesso in ospedale) del fratello della donna. Pasquale Orefice e Anna Esposito, questi i nomi dei due coniugi napoletani trovati in un lago di sangue questa mattina; la polizia ritiene che il caso sia frutto di un “reato violento” anche se non vi sono indizi al momento che possano riportare l’intervento di presunti altri estranei.

Pare che la tragedia a sfondo famigliare possa essere all’origine della morte di questi tre napoletani residenti da anni in Svizzera: secondo il quotidiano Berner Zeitung i due che da decenni risiedevano nell’appartamento di Unterseen «siccome il marito era prossimo alla pensione, lavorava presso una ditta del luogo, la coppia prevedeva di tornare in Italia», si legge sul sito di Tg Com24. Se le feriti sono state tutte provocate da armi da taglio, ancora non è chiaro se si tratti con certezza di un omicidio prodotto da uno dei tre cadaveri ritrovati nell’appartamento svizzero, o se invece vi sia l’intervento criminale i qualche estraneo che a questo punto sarebbe anche in fuga. Le indagini sono appena cominciate, mentre le famiglie delle vittime che sono state avvertite questa mattina dalla Farnesina dopo la notizia della morte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori