Incidente stradale/ Roma, auto pirata investe pedone: grave un uomo (oggi 18 settembre 2017)

- Emanuela Longo

Incidente stradale, ultime notizie di oggi 18 settembre 2017: traffico, feriti e danni. Lecce, scontro tra due auto, un morto ed un ferito gravissimo. Sangue anche a Spoleto.

incidente_stradale_triangolo_pixabay_2017
Pesaro, esce e si imbatte nell'incidente mortale del figlio (Pixabay)

Un incidente stradale con un investimento prima della fuga: è questa la ricostruzione sintetica di quanto avvenuto oggi a Roma, poco prima delle 8:00, nella zona tra Fleming e Tor di Quinto. Stando a quanto riferisce RomaToday, una vettura, una Bmw scusa presa a noleggio, all’altezza del civico 662 di via Flaminia avrebbe prima effettuato un sorpasso azzardato nei confronti di un bus della linea Atac, quindi avrebbe investito in pieno un pedone ora gravemente ferito. Non paga, ha proseguito la fuga contromano scontrandosi con una seconda vettura, una Smart, sempre su via Flaminia. A quel punto gli occupanti dell’auto pirata, in tutto quattro secondo le indiscrezioni, si sarebbero dati alla fuga. Mentre sono in corso le ricerche della polizia locale, ora la preoccupazione è per il pedone investito. L’uomo è stato prontamente soccorso dai sanitari del 118 e trasportato d’urgenza, in codice rosso, in ospedale dove ora le sue condizioni appaiono disperate. In corso le indagini, grazie anche alla raccolta delle testimonianze, al fine di ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente incredibile. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

A1, PULLMAN TAMPONA TIR: MUORE CONDUCENTE DEL BUS

Intorno alle 8:00 di questa mattina si è registrato un brutto incidente dagli esiti mortali sulla A1, tra Valdarno e Incisa Reggello, in Toscana. Ad essere coinvolti un pullman, senza nessun passeggero a bordo ed un tir. Quest’ultimo avrebbe urtato la barriera spartitraffico e si è intraversando causando il blocco del traffico diretto verso nord. A rivelare la tragica dinamica è FirenzeToday che svela anche come ad avere la peggio sia stato l’autista del bus, purtroppo deceduto in seguito all’impatto. Sul posto, dopo lo scontro sono intervenuti gli uomini delle forze dell’ordine, i sanitari e gli addetti di Autostrade al fine di gestire per quanto possibile il traffico. Dopo gli iniziali momenti difficili, attualmente si viaggia su una sola corsia e si registrano code chilometriche in direzione di Firenze. In direzione Roma si viaggia su due corsie ma non sono da meno le lunghe code. I soccorritori giunti sul posto non hanno potuto fare altro che decretare il decesso dell’autista del pullman. Non si conoscono invece le condizioni dell’altro conducente del mezzo pesante. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

REZZATO, AUTO TRAVOLGE MOTO: DUE FERITI

Sarebbe potuto finire in tragedia il brutto incidente avvenuto nel pomeriggio di ieri sulla Ss54bis nel territorio di Rezzato, in provincia di Brescia. Qui, un uomo di 54 anni a bordo della sua auto avrebbe tentato improvvisamente una inversione a “U” in tangenziale travolgendo una coppia di motociclisti che nel frattempo sopraggiungeva nel tratto di strada dove è illegale, oltre che estremamente pericoloso, eseguire una manovra simile. A riportare le dinamiche dell’incredibile incidente è oggi il portale BresciaToday, evidenziando le conseguenze dell’azzardata manovra. I due in sella alla moto, una coppia bresciana di 33 anni, sarebbero finiti rovinosamente sull’asfalto. Nel momento in cui sopraggiungevano erano impegnati in un sorpasso e non hanno potuto in nessun modo evitare la caduta. Lo schianto sarebbe avvenuto a velocità elevata tale da farli sbalzare dalla mota a vari metri di distanza. Lo stesso automobilista che ha provocato il sinistro ha così allertato il 112 ed i soccorsi. Sul posto sono così giunte due ambulanze, una automedica e l’elisoccorso per il trasporto in ospedale. Entrambi i feriti sono stati ricoverati in gravi condizioni e sebbene non siano in pericolo di vita per loro la prognosi resta riservata. La polizia stradale ha provveduto ad eseguire tutti i rilievi del caso. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

STATALE 274, LECCE: SCONTRO TRA AUTO, UN MORTO

Ancora sangue, nella serata di ieri, sulle strade del Salento, in seguito ad un grave incidente stradale costato la vita ad un uomo. A darne notizia è il portale Lecceprima.it che rivela il terribile sinistro avvenuto sulla Statale 274, all’altezza per lo svincolo per Taviano e Matino intorno alle 19:00 di ieri. E’ qui che sarebbe avvenuto il violento scontro frontale tra due auto, una Fiat Idea e una Renault Modus di proprietà di una società di Presicce. Alla guida della prima vettura vi era Maurizio Perrone, un uomo di 56 anni che, a causa del violento impatto, non ce l’ha fatta. Il conducente della seconda vettura, invece, è stato trasportato d’urgenza ed in codice rosso all’ospedale Vito Fazzi di Lecce e verte ora in condizioni disperate. Sul posto, oltre ai soccorritori del 118 sono arrivati anche gli agenti della polizia stradale i quali hanno tentato di ricostruire le difficili dinamiche dell’incidente, rese ancora più complesse dallo stato in cui sono state rinvenute le due vetture, entrambi riportanti danni importanti. Nell’impatto, infatti, una vettura sarebbe rimbalzata sull’altra. All’arrivo dei soccorsi, l’Idea guidata da conducente che ha perso la vita è stata rinvenuta a cavallo del guard rail, mentre la seconda auto si era girata su se stessa. In entrambi i casi è stato registrato lo sfondamento del cofano. Quasi certamente una delle due auto avrà oltrepassato la propria corsia finendo in quella opposta e realizzando così lo scontro fatale.

SPOLETO, FRONTALE AUTO-MOTO: MUORE CENTAURO

Un secondo incidente stradale gravissimo ed anche in questo caso fatale così come il precedente si è registrato ieri, nel tardo pomeriggio, a Spoleto. In questo caso lo scontro ha coinvolto un’auto ed una moto e proprio il centauro sarebbe rimasto ucciso dall’impatto. Il sinistro, come riporta FanPage, si è verificato esattamente lungo la Tre Valli, all’altezza di Santo Chiodo a Spoleto, quando per cause ancora da chiarire una moto ed un’auto si sarebbero scontrate violentemente. Ad avere la peggio un centauro 39enne del posto mentre un giovane 25enne, conducente della Fiat 500 sarebbe rimasto ferito. Lo schianto sarebbe avvenuto poco dopo le 19:00 quando per cause ancora in corso di accertamento, moto e auto, le quali viaggiavano in direzioni opposte, si sarebbero scontrate frontalmente. Tempestivo l’arrivo dei soccorritori i quali però hanno costatato la morte sul colpo per il 39enne. Il giovane ferito è stato invece prontamente trasportato al Santa Maria di Terni dove gli è stato riscontrato un politrauma con frattura scomposta di femore. Sul posto dell’incidente sono giunti anche gli uomini della polizia stradale che hanno provveduto a chiudere il tratto di strada per tutti gli accertamenti del caso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori