Santa Pelagia/ Santo del giorno, l’8 ottobre si celebra la protettrice della musica e dei mimi

- Matteo Fantozzi

L’8 ottobre si celebra Santa Pelagia, Santo del giorno: questa è la protettrice della musica e dei mimi. Sotto questo nome vengono raccontate le vite di due Sante della Chiesa Cattolica.

croce
Santo del giorno: Santa Germana Cousin

L’ 8 ottobre la Chiesa Cattolica e tutti coloro che si professano di fede cristiana ricordano Santa Pelagia. Va detto che leggendo le fonti storiche ci si può rendere conto di come con questo nome vengano raccontate le vite di due sante. La prima viene ricordata come una giovane di appena 15 anni che solo per il fatto di voler professare la propria fede si ritrovò a rimanere vittima delle violentissime persecuzioni ordinate da Diocleziano. Le fonti raccontano che il giorno in cui le truppe imperiali avevano ricevuto l’ordine di arrestarla, ella decise che avrebbe posto fine alla sua vita pur non finire sotto processo ed essere condannata a morte solo in ragione della sua fede. Per questo, quando stava per essere portata via dalla sua abitazione, chiese di ptoersi cambiare d’abito e approfittando di un momento di distrazione dei soldati si tolse la vita lanciandosi dalla finestra della propria abitazione. La seconda santa che viene ricordata con tale nome sarebbe vissuta invece più o meno nel 200 d.C, precisamente in una zona del mondo che oggi corrisponde all’attuale Siria. Stando sempre alle fonti giunte fino ai giorni attuali, si trattava di una donna dalla incredibile bellezza ed una delle più note tra le artiste che vivevano ad Antiochia, essendo la più brava delle danzatrici mimiche. Stando sempre alle fonti, sembra che fosse sua abitudine camminare per la città sfoggiando il più possibile la propria bellezza e la propria ricchezza, non disdegnando di farsi seguire da un imprecisato numero di servi e di serve.

Pare che un giorno quella che poi sarebbe divenuta Santa Pelagia, si ritrovò a passare nei pressi della Basilica del beato martire Giuliano e che la scia di profumi che lasciò dietro di se, unita alla maniacale cura che dedicava alla propria persona, spinsero il vescovo della città a fare tutta una serie di riflessioni, arrivando ad affermare che se una donna faceva tutto questo per piacere ad un uomo, allora per risultare accettabili agli occhi di Dio sarebbe stato necessario fare qualcosa di davvero incredibile. Si racconta che Santa Pelagia sentì questa riflessione di natura morale e ne rimase talmente colpita, dal voler andare dal vescovo per chiedere perdono ed ottenere il sacramento del battesimo. Il vescovo la perdonò per la vita che aveva condotto fino a quel momento e accettò di battezzarla, facendola quindi entrare nella comunità cristiana. La prima conseguenza di questa scelta fu per Santa Pelagia quella di lasciarsi alle spalle la vita che aveva condotto fino a quel momento ed iniziarne una totalmente nuova nella forma e nella sostanza: la donna non solo iniziò a vestirsi in modo umile e a condurre una vita frugale, ma decise di dedicare gran parte del proprio tempo alla riflessione ed alla preghiera. Quindi, un giorno, decise che sarebbe arrivata a piedi a Gerusalemme: dopo essere riuscita a centrare tale obiettivo, decise di rimanervi fino alla fine dei suoi giorni, vivendo spacciandosi per un uomo. Il fatto che fosse una donna fu scoperto solo successivamente.

Santa Pelagia, la protettrice della musica e dei mimi

La Chiesa Cattolica considera come Santa Pelagia la prima personalità di cui si è detto ed è per questo che quest’ultima viene spesso citata come protettrice di chi fa musica e dei mimi. Tra le città che venerano la santa va ricordata Parigi, dove si trova anche una chiesa ad essa dedicata. Parigi è una città che ha tantissimo da offrire, a partire dalla Torre Eiffel, vero e proprio simblo cittadino. Nella giornata del 7 ottobre vengono ricordati anche altri santi e beati. Tra i primi si possono ricordare Santa Benedetta e San Felice, mentre tra i beati va rammentato Beato Marzio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori