Firenze, treno contro piattaforma: si indaga per lesioni colpose/ Ipotesi cestello sporgente: 3 operai feriti

Firenze, treno urta piattaforma: feriti tre operai. Ultime notizie, due sono gravi e ricoverati in codice rosso al Careggi

07.12.2018, agg. alle 17:47 - Davide Giancristofaro Alberti
Vigili del fuoco sui binari dopo l'incidente
Vigili del fuoco sui binari (Foto dal web)

Secondo quanto si apprende nelle ultime ore, in merito all’incidente avvenuto questa mattina in una galleria compresa tra le stazioni fiorentine di Campo Marte e Statuto, l’ipotesi di reato su cui la Procura locale ha deciso di aprire un fascicolo di inchiesta è quella di lesioni colpose. Infatti, a seguito dello scontro tra un treno merci e una piattaforma su cui stavano lavorando degli operati è di tre feriti, di cui al momento nessuno è in pericolo di vita: ad ogni modo, dei tre un 31enne residente a Reggello (Firenze) sarebbe quello in condizioni più gravi dato che ha riportato diverse ferite e anche un trauma midollare per il quale sarebbe è stato sottoposto ad intervento chirurgico; al momento comunque per tutti gli operati della ditta pisana Cemes feriti la prognosi resta riservata. Per quanto riguarda invece le possibili cause dell’incidente c’è quella di un cestello sporgente, spostato rispetto ai binari, e che sarebbe stato urtato in maniera violenta dal treno merci che sopraggiungeva (agg. di R. G. Flore)

LA PROCURA DI FIRENZE INDAGA

E’ stata aperta un’indagine in merito all’incidente avvenuto a Firenze, dove un treno ha urtato una piattaforma su rotaia su cui stavano lavorando degli operai. Come riferisce l’agenzia Ansa, la procura fiorentina ha aperto un fascicolo per il reato di lesioni colpose, al momento contro ignoti: «Il pm Paolo Barlucchi – si legge sul sito online dell’agenzia di stampa – titolare delle indagini, ha disposto il sequestro della piattaforma su cui stavano lavorando i tre operai rimasti feriti e del locomotore del treno merci». L’incidente si è verificato attorno alla mezzanotte di ieri nei pressi della galleria del Pellegrino a Firenze, fra le stazioni di Statuto e Campo Marte. Feriti tre operai della ditta Cemes di Pisa che stavano effettuando dei lavori di manutenzione della linea elettrica su un cestello sopraelevato. Dopo l’impatto, due dei tre lavoratori sono stati ricoverati in codice rosso presso l’ospedale Careggi, e il più grave ha subito una lesione alla schiena, causata dalla caduta di circa cinque metri dalla piattaforma. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

FIRENZE, TRENO TRAVOLGE OPERAI: FERITI ANCHE DUE MACCHINISTI

Giungono novità in merito al treno merci che a Firenze ha investito una piattaforma con tre operai che stavano svolgendo lavori di manutenzione programmata. Stando a quanto riferito poco fa dai colleghi di TgCom24.it, durante lo scontro fra il convoglio e la scala rotante motorizzata sarebbero rimasti feriti anche i due macchinisti del treno: dopo le prime cure sul posto sono stati portati presso l’ospedale più vicino e dimessi poche ore dopo viste le lievi lesioni riportate. Restano invece serie le condizioni di due operai, un 28enne e un 30enne che hanno subito dei traumi importanti alla mandibola e alla schiena. Preoccupano in particolare le condizioni di quest’ultimo, che ha subito un delicato intervento. Per quanto riguarda le dinamiche dell’incidente, invece, si sa ancora ben poco: il treno e la piattaforma a rotaie si trovavano su binari diversi al momento dell’impatto, ed è quindi probabile un errore umano, magari degli stessi operai al lavoro nella galleria del Pellegrino. Il traffico è rimasto a lungo bloccato poi riaperto dalle ore 6:00 ma su un solo binario, e per questo vi sono numerosi rallentamenti sui convogli. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

FIRENZE: TRENO MERCI CONTRO PIATTAFORMA DI OPERAI

Anche se l’incidente ferroviario è avvenuto poco dopo la mezzanotte, il traffico dei treni questa mattina è andato in tilt anche se “diminuito” dal fatto che solo un binario era reso inagibile nei pressi della stazione di Firenze Campo di Marte. Trenitalia ha comunicato questa mattina che alcuni convogli regionali (ma anche a lunga percorrenza), che viaggiano sulla linea Firenze Rifredi-Statuto-Campo Marte, sono stati deviati sulla stazione di Santa Maria Novella. Non si escludono ancora ritardi e cancellazioni nella tarda mattinata, mentre le condizioni dl terzo operaio divengono sempre meno gravi (ma gli altri due sono ancora ricoverati in prognosi riservata): intanto la procura di Firenze ha aperto una inchiesta con le indagini subito scattate tra la polizia ferroviaria e la polizia scientifica, in attesa di sentire il parere competente dei tecnici del servizio di prevenzioni sui luoghi di lavoro per l’Asl. (agg. di Niccolò Magnani)

TRE FERITI, DUE GRAVI AL CAREGGI

Incidente avvenuto questa notte a Firenze, dove un treno merci ha urtato una piattaforma su cui stavano lavorando alcuni operai. Lo scontro, come riferito dall’edizione online di Repubblica, è avvenuto attorno alla mezzanotte fra giovedì 6 dicembre e venerdì 7, all’interno della galleria del Pellegrino fra Statuto e Campo di Marte, la seconda stazione ferroviaria del capoluogo toscano dopo Santa Maria Novella. Fortunatamente non si sono verificate delle vittime, ma due operai sono in gravi condizioni a causa di una serie di poli-traumi subiti dopo l’impatto con il treno merci. Una volta lanciato l’allarme, sul posto sono giunti i vigili del fuoco e le ambulanze: soccorsi tre lavoratori che sono stati stabilizzati e trasportati d’urgenza presso il pronto soccorso dell’ospedale di Careggi. Dei tre, due sono arrivati nella struttura ospedaliera in codice rosso (hanno 28 e 30 anni) con ferite alla mandibola e alla schiena, mentre il terzo è risultato essere ferito solo lievemente.

FIRENZE, TRENO URTA PIATTAFORMA DI OPERAI

Stando ad una prima ricostruzione effettuata dagli inquirenti, i tre operai stavano lavorando per una ditta esterna a Ferrovie dello Stato, svolgendo delle attività di manutenzione programmata all’interno della galleria, quando un treno merci che passava in quegli istanti, per cause ancora in corso di accertamento, ha urtato la piattaforma su cui si trovava il gruppo, una scala rotante motorizzata su rotaia. Il tratto ferroviario, subito dopo l’incidente, è stato immediatamente bloccato per poi essere riaperto dalle ore 6:00 ma solo su uno dei due binari presenti, con la conseguente deviazione di alcune corse a lunga percorrenza e regionali su Santa Maria Novella. Sul posto sono giunti anche gli uomini della polizia scientifica, della Polfer, il personale di RFI, nonché il Pisll, il servizio di prevenzione, igiene e sicurezza sul lavoro della Asl. Meno di un mese fa si era verificato un episodio simile sulla Napoli-Salerno, dove era esplosa una bombola di gas in una galleria, ferendo alcuni operai al lavoro.