Torino, incendio in ditta di inchiostri e vernici Reinol/ Video, grossa colonna di fumo: allarme nube tossica

Incendio in ditta di inchiostri e vernici Reinol: gravi danni allo stabilimento, nessun ferito ma allarme nube tossica dopo grossa colonna di fumo

09.12.2018, agg. alle 19:13 - Emanuela Longo
Incendio in ditta di inchiostri e vernici Reinol (da Video)
Incendio in ditta di inchiostri e vernici Reinol (da Video)

Un grosso incendio è divampato nel pomeriggio di oggi, domenica 9 dicembre, presso lo stabilimento Reinol, al confine tra Torino e Borgaro. Si tratta di una ditta specializzata nella produzione di inchiostri, vernici e basi per materiali cosmetici. Stando alle prime informazioni trapelate da Corriere della Sera nella sua edizione online, lo stabilimento al momento dell’incendio era chiuso, quindi non vi era all’interno nessun operaio. Sul posto sono prontamente giunti i carabinieri insieme a cinque squadre dei vigili del fuoco che si stanno occupando del rogo nel tentativo di domare in breve tempo le fiamme. Stando alle prime informazioni, scrive Repubblica.it, i danni sarebbero gravissimi poichè si estenderebbero all’intero fabbricato sito in strada del Francese 21 a Borgaro. Non è escluso che l’attività che tiene impegnati ben 35 operai possa essere destinata alla momentanea sospensione, alla luce dei gravi danni subiti. A destare però ora non poca preoccupazione è la imponente colonna di fumo visibile a chilometri, persino dalla Tangenziale.

INCENDIO IN DITTA REINOL: ALLARME NUBE TOSSICA

L’incendio presso la fabbrica di inchiostri Reinol, nel Torinese, sta destando grande preoccupazione in seguito all’ampia quantità di fumo sprigionato e che ha creato una grossa colonna ben visibile. Non è un caso se oltre ai vigili del fuoco è giunto anche il nucleo Nbcr specializzato nel rischio chimico e batteriologico. A rendere complesse le operazioni di spegnimento delle fiamme è anche il forte vento che sta spingendo il fuoco verso i capannoni limitrofi. Nello stesso stabilimento, oltre a produrre inchiostri e vernici vengono trattate anche materie plastiche, motivo per il quale si teme ora l’allerta nube tossica. In via precauzionale sul posto è anche giunta una ambulanza del 118. In merito alle cause dell’incendio, sono al lavoro le forze dell’ordine ma non si esclude possa essere stato generato da un guasto. A causa della colonna di fumo e del rischio di inquinamento ambientale, i cittadini sono stati invitati a non aprire le finestre.



© RIPRODUZIONE RISERVATA