Incidente stradale/ A10, non solo il camion ribaltato: tamponamento fra Spotorno e Savona (10 febbraio 2018)

- Silvana Palazzo

Incidente stradale: ultime notizie di oggi, 10 febbraio 2018. Dervio, auto si schianta contro albero: grave 30enne. A Sciacca scooter si schianta contro un palo: morto un 16enne

incidente_stradale_schianto_auto_lapresse_2017
Incidente stradale (LaPresse)

Ancora una volta è l’A10, nella giornata di oggi, ad essere teatro di un incidente stradale. In mattinata il ribaltamento di un tir, per fortuna senza conseguenze, che ha bloccato il traffico per circa 5 ore tra Albisole (Savona) e Celle Ligure. Nel pomeriggio, come riporta savonanews.it, si è invece verificato un altro sinistro nel tratto compreso tra Spotorno e Savona in direzione del capoluogo di provincia. L’impatto, anche in questo caso, avrebbe coinvolto un mezzo pesante più due automobili: pare che all’origine dell’incidente vi sia stato un tamponamento. Sul luogo dell’incidente sono prontamente intervenuti i vigili del fuoco, la Croce Bianca di Spotorno e la Croce Rossa di Vado. Il bilancio dell’incidente è di due feriti, trasportati in codice giallo all’ospedale San Paolo di Savona. Il sinistro ha causato code per 4 chilometri. (agg. di Dario D’Angelo)

A10, CAMION SI RIBALTA

Grave incidente stradale sull’Autostrada A10, nel tratto compreso tra Albisola (Savona) e Celle Ligure, al km 35 in direzione Genova, all’altezza della galleria Pecorile, dove un camion che trasportava terra concimata (letame) si è ribaltato. Come riferito dal portale di Autostrade per l’Italia, l’incidente si è verificato poco dopo le 11:30 di oggi, sabato 10 febbraio 2018, e da questo è scaturita una coda di 3 km nel tratto chiuso. Fortunatamente il conducente del veicolo, rimasto incastrato all’interno dell’abitacolo ed estratto dai vigili del fuoco, non ha riportato alcuna conseguenza. Viste le proporzioni del sinistro si può dire che tutto sia andato per il meglio. Necessario l’arrivo sul posto anche dell’autogru oltre che degli agenti della Polizia Stradale e dei soccorritori della Croce Verde di Albisola. In azione anche il personale di Autostrade per ripulire la carreggiata invasa dal materiale disperso dal tir: quintali di terra. (agg. di Dario D’Angelo)

DERVIO, AUTO CONTRO UN ALBERO

Un grave incidente stradale è avvenuto poco prima della mezzanotte di oggi, sabato 10 febbraio, a Dervio. Una Smart, per cause che verranno ricostruite esattamente dalla Polizia Stradale, è andata a sbattere contro un albero posto a lato della carreggiata. Sono gravi le condizioni del conducente, un uomo di trentadue anni che stava viaggiando sulla Strada Provinciale 72 verso Bellano. Non sono chiare le ragioni per le quali ha perso il controllo della vettura finendo poi la sua corsa contro un albero. Con lui c’era un trentatreenne ferito in maniera più lieve. L’incidente stradale ha richiamato sul posto i residenti della zona, che hanno allertato i soccorsi contattando il numero unico per le emergenze (112) e dando così il via alle operazioni di soccorso. Il conducente è stato portato all’ospedale Manzoni di Lecco contro un trauma cranico, mentre il passeggero ha riportato delle contusioni ed è stato trasferito al nosocomio di Gravedona.

SCIACCA, SI SCHIANTA CONTRO UN PALO: MORTO UN 16ENNE

Un giovane di 16 anni è morto la notte scorsa in seguito ad un incidente stradale. La tragedia è avvenuta a Scaccia, in provincia di Agrigento: Vincenzo Soldano, questo il nome della vittima, con il suo scooter si è schiantato contro un palo della pubblica illuminazione in pieno centro abitato, in via Mazzini. In sella allo scooter c’era anche una ragazza, che invece ha riportato solo lievi ferite. La dinamica dell’incidente è comunque al vaglio della polizia, che deve scoprire perché il giovane ha improvvisamente perso il controllo del mezzo a due ruote andandosi a schiantare. Sul luogo dell’incidente stradale sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno fatto il possibile per salvare la vita del sedicenne, ma l’impatto è stato fatale. Come riportato da Newsicilia, è morto durante il trasporto d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale Giovanni Paolo II di Sciacca. Ora dunque carabinieri e polizia, che hanno effettuato i rilievi di rito, dovranno verificare cosa è accaduto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori