Angela Merkel premiata ad Assisi con la Lampada della Pace/ Lo scambio di battute col Premier Gentiloni

- Davide Giancristofaro Alberti

Assisi, Angela Merkel riceve la Lampada della Pace di San Francesco: “Pacifica convivenza dei popoli”. La cancellerie tedesca insignita quest’oggi dell’ambizioso riconoscimento

merkel_assisi_2018
Angela Merkel ad Assisi per la Lampada della Pace - Twitter

C’era anche il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, oggi ad Assisi, per la premiazione di Angela Merkel. La cancelleria tedesca ha ricevuto un ambito riconoscimento, La Lampada della Pace di San Francesco, assegnato a chi si distingue nel campo della pace. I due leader di Italia e Germania sono stati protagonisti di un breve scambio di battute. «Grazie per la collaborazione che c’è stata tra i nostri Paesi in questo periodo», le parole del politico italiano alla Merkel, che a sua volta ha replicato: «Grazie Paolo, ho lavorato bene con te». La Chiesa, come scrive La Repubblica, negli ultimi anni ha iniziato a vedere la Germania non solo come un paese che punta a salvaguardare la propria tradizione nazionale, ma anche come una nazione impegnata nella difesa del clima e dello stato sociale, con un occhio di riguardo nei confronti dei migranti. Il Papa ha incontrato per sei volte la cancelleria, e in una visita le ha donato una medaglia raffigurante San Martino che si toglie il proprio mantello per coprire un povero. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

LE PAROLE DELLA MERKEL

Applausi scroscianti per Angela Merkel nella Basilica superiore di Assisi durante la cerimonia di consegna della Lampada della Pace di San Francesco. La cancelliera tedesca, premiata dai frati del Sacro Convento per “la sua opera di conciliazione in favore della pacifica convivenza dei popoli”. Come riportato da L’Huffinghton Post, la Merkel ha evitato di pronunciarsi direttamente sull’Italia, limitandosi a dire che il nostro Paese “sta attraversando una fase politica impegnativa su cui non mi esprimerò”. La cancelliera ha poi sottolineato la “buona collaborazione” con l’Italia, rimarcando che il Belpaese data la sua vicinanza alla Libia affronta “la sfida dei rifugiati africani. Se vogliamo creare la pace non dobbiamo pensare solo al nostro benessere. Noi abbiamo il grande compito di occuparci insieme ai nostri vicini di una ricerca di una soluzione”. (agg. di Dario D’Angelo)

LAMPADA DELLA PACE DI SAN FRANCESCO AD ANGELA MERKEL

La Cancelleria tedesca Angela Merkel ha ricevuto ad Assisi, nella splendida basilica in onore di San Francesco, la Lampada della Pace. Il primo esponente della Germania è stato insignito di questo riconoscimento per «la sua opera di conciliazione in favore della pacifica convivenza dei popoli». A consegnare alla Merkel l’ambito riconoscimento, come sottolineato dai colleghi di Rai News, i frati del Sacro Convento, attraverso una cerimonia in cui vi era presente anche il presidente della Colombia, il premio Nobel per la pace Juan Manuel Santos, colui che ha ricevuto la Lampada l’anno scorso. Padre Enzo Fortunato, direttore della salaa stampa della Basilica, ha ammesso: «Nel periodo più difficile e doloroso della migrazione biblica del popolo siriano, ha aperto le frontiere con coraggio e determinazione, sfidando anche l’opinione pubblica».

I VINCITORI DEL RICONOSCIMENTO

All’evento ha preso parte anche il presidente del consiglio Paolo Gentiloni, che più tardi incontrerà la Merkel nonché il presidente colombiano. Nel corso della sua storia la Lampada è finita in mani prestigiose, come ad esempio il Dalai Lama, alcuni papi e l’ex presidente dell’Unione Sovietica, Mikhail Gorbaciov, tutte personalità che si sono distinte nel campo della pace. La Cancelleria tedesca sarà protagonista di una giornata molto intensa, ricca di appuntamenti, come ad esempio l’incontro con 300 giovani provenienti da diversi 37 paesi, fra cui alcuni profughi scampati alla guerra in Siria e in Libia, che rivolgeranno le proprie domande alla tedesca e a Santos. Presente anche l’ex Premier Romano Prodi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori