GIALLO A LA SPEZIA, 26ENNE MORTO IN STRADA/ Ipotesi suicidio dal tetto: si cercano testimoni

- Carmine Massimo Balsamo

La Spezia, 26enne trovato morto per strada: tragedia in via Borachia, con un passante che ha rinvenuto il corpo senza vita di un uomo alle 6.30, sconosciute le cause del decesso

carabinieri_lapresse_2017
Carabinieri (LaPresse)

È al lavoro la procura di La Spezia per provare a trovare un senso alla tragica morte del 26enne trovato per strada questa mattina, visto che finora di aggiornamenti ancora non se ne sono visti. Secondo le prime ricostruzioni, resta l’ipotesi del suicidio dal tetto la primissima spiegazione possibile, ma non certa, della morte di A.G. mentre sono ovviamente in corso tutti i rilievi e gli interrogatori ai parenti e amici del ragazzo morto all’improvviso in mezzo al silenzio generale di tutto il quartiere che pare non aver visto nulla. Le forze di polizia e i carabinieri stanno cercando altri testimoni per provare a ricostruire l’intricata matassa che ha portato alla probabile caduta per strada del giovanissimo ligure. In particolar modo, sarà l’autopsia a rivelare definitivamente la causa del decesso, punto decisivo per poter iniziare a sviluppare una ipotesi di reato più precisa e al momento comunque “contro ignoti”. (agg. di Niccolò Magnani)

SCONOSCIUTE LE CAUSE DEL DECESSO

La Spezia, 26enne trovato morto per strada: tragedia nel capoluogo della Liguria. Come riportato da Il Secolo XIX, poco prima dell’alba un passante ha rinvenuto il corpo senza vita di un giovane di ventisei anni nel centro della città, in via Giuseppe e Paolo Boracchia all’altezza del civico numero 9. Alcuni passanti hanno immediatamente dato l’allarme, con una automedica del 118 che è intervenuta prontamente insieme alla Croce Gialla e ai carabinieri de La Spezia: purtroppo per il giovane, A. G., non c’è stato nulla da fare. Lo staff medico ha effettuato dei tentativi di rianimazione, ma è stato costretto a constatare il decesso alle ore 6.30. Al momento non si conoscono ancora le cause della morte dell’uomo, con i carabinieri che sono sul posto per effettuare i rilievi del caso.

LA SPEZIA, 26ENNE TROVATO MORTO PER STRADA

Il Secolo XIX sottolinea che secondo le prime ricostruzioni fatte dai militari, il ventisenne viveva in uno dei grandi palazzi del quartiere, nei pressi del posto in cui è stato rinvenuto privo di vita. Secondo una primissima ipotesi, che sarà valutata nel corso delle prossime ore, il ragazzo potrebbe aver raggiunto il tetto del palazzo per poi lanciarsi di sotto nel corso della notte. Secondo una prima ricostruzione, dunque, sembrerebbe trattarsi di un suicidio, un gesto volontario al quale nessun testimone ha assistito, anche per la tarda ora in cui si è verificato. In questi minuti sono in corso gli accertamenti del caso per risalire con certezza alle cause della morte, senza escludere eventuali scenari diversi: sconcerto per la vicenda, soprattutto per la giovane età del ragazzo che ha perso la vita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori