Gita a Napoli, studentessa fuma spinello e cade dalla finestra dell’albergo/ Ragazza operata al Niguarda

- Davide Giancristofaro Alberti

Gita a Napoli, studentessa fuma spinello e cade dalla finestra dell’albergo/ Ragazza operata al Niguarda. E’ stata sottoposta ad un intervento la 17enne che è caduta dopo aver fumato

neonato_torino_sangue_carabinieri_strada_lapresse_2017
Studentesse caduta dalla finestra a Napoli - LaPresse

E’ stata operata la giovane studentessa, caduta dalla finestra di un albergo di Napoli lo scorso 21 aprile. La 17enne, frequentante la terza classe dell’istituto Ipsia Mainardi di Corbetta (Milano), ha subito un intervento chirurgico presso la struttura ospedaliera del Niguarda, per ridurre la frattura al bacino. La giovane stava soggiornando con la scuola all’hotel Diamond di piazza Guglielmo Pepe, quando ha fumato uno spinello e si è sentita male: voleva forse prendere un po’ d’aria e si è quindi appoggiata alla finestra, ma ha perso l’equilibrio per poi volare di sotto, facendo un volo di circa 3/5 metri. Fortunatamente la gita non è terminata in tragedia, e la giovane se la caverà: «È andata bene – commenta Salvati, collaboratore del dirigente scolastico dell’istituto, come riporta IlGiorno – è stata operata al Niguarda e tutto è filato per il meglio». Una gita andata benissimo… fino a quel momento: i ragazzi hanno deciso di acquistare della marijuana in città, per poi chiudere così la trasferta partenopea, ma non avevo previsto il finale… (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

NUOVI PARTICOLARI

Emergono nuovi particolari in merito al caso della studentessa milanese di 17 anni che è caduta da una finestra dopo aver fumato uno spinello. La giovane, che era in gita a Napoli con la sua classe, ha fatto un volo di cinque metri, finendo direttamente al suolo. Maurizio Salvati, collaboratore del dirigente scolastico dell’Ipsia Mainardi di Corbetta, ha precisato a Il Mattino che «gli accompagnatori sono tre docenti esperti che avevano fatto un controllo nelle stanze proprio poco prima dell’accaduto». I carabinieri di Napoli, che stanno indagando sull’accaduto, hanno sentito i ragazzi e dato loro il permesso di tornare a casa a Milano. «Da quel che so non è stata trovata droga nella stanza», ha aggiunto il professore. La classe milanese (terza classe di Odontotecnica) era a Napoli per una viaggio d’istruzione, dal 18 al 21 aprile. I fatti risalgono all’ultima notte, quella prima della partenza per Milano. (agg. di Silvana Palazzo)

“DROGA ACQUISTATA IN CITTÀ”

La studentessa 17enne dell’Ipsia Mainardi di Corbetta è stata operata al bacino e se la caverà. Caduta dalla finestra al primo piano di un hotel di Napoli, dove si trovava per una gita scolastica, ha perso l’equilibrio dopo aver fumato uno spinello. «Una bravissima ragazza e studentessa modello», l’ha descritta così il professor Maurizio Salvati, collaboratore del dirigente scolastico del Mainardi. «Ha provato lo spinello semplicemente perché si è trovata nel branco. Insieme agli altri si fanno cose che non si farebbero mai. I suoi compagni hanno preso coscienza della gravità della cosa», ha aggiunto l’insegnante, come riportato da Il Giorno. Salvati ha poi spiegato di aver appreso che «la droga è stata acquistata a Napoli». In merito a questa vicenda i carabinieri hanno denunciato due ragazze per cessione di stupefacenti e lesioni come conseguenza di altro reato. (agg. di Silvana Palazzo)

COMPAGNE DENUNCIATE: “UNA STUPIDATA”

Le conseguenze di uno spinello sono state gravi e sarebbero potute essere addirittura peggiori per una studentessa 17enne milanese, in gita scolastica a Napoli. Dopo essere caduta dalla finestra di un albergo in cui soggiornava insieme alla sua classe, fortunatamente la ragazzina non è in pericolo di vita ma ha riportato comunque una brutta frattura al bacino che le è costata il ricovero d’urgenza e l’attuale trasferimento al Niguarda. Sul caso, spiega Il Mattino, sono in corso le indagini dei carabinieri di Napoli dove si sono svolti i fatti la notte del 21 aprile scorso, ultimo giorno di gita scolastica. Nella caduta la 17enne avrebbe fatto un volo di circa 5 metri finendo al suolo e riportando oltre alla frattura del bacino anche a una vertebra lombare e diverse escoriazioni. La studentessa inizialmente è stata trasportata al Cardarelli dove le era stata diagnosticata una prognosi di 40 giorni e solo nei giorni successivi all’incidente è stata trasferita a Milano. Due compagne di classe che erano con lei, entrambe minorenni, sono state denunciate a piede libero per cessione di stupefacenti e lesioni come conseguenza di altro reato e sono accusate di aver ceduto la droga alla 17enne. A commentare l’accaduto, è stato Maurizio Salvati, collaboratore del dirigente scolastico dell’istituto di Corbetta, frequentato dalla ragazzina ferita dopo lo spinello e dalle sue due compagne: “Hanno fatto una stupidata. Qualcuno dei ragazzi ha comprato dell’erba per strada, durante la gita a Napoli, e l’ultima sera prima del ritorno a Milano se la sono fumata in compagnia, hanno fatto branco. La 17enne si è sentita un po’ male e ha aperto la finestra per prendere aria, e in quel momento ha perso l’equilibrio ed è caduta giù. Per fortuna era una stanza al primo piano”. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

BACINO FRATTURATO E DUE COMPAGNE DENUNCIATE

Si è sfiorata la tragedia per un’alunna di un istituto superiore di Corbetta, provincia di Milano. La ragazza era in gita a Napoli lo scorso mese di aprile con le compagne della scuola di odontotecnica dell’Istituto Mainardi, quando è caduta dalla finestra dell’hotel nel quale soggiornava. La giovane studentessa di 17 anni ha riportato la rottura del bacino, ma le conseguenze potevano essere molto più gravi. Stando a quanto sottolineato dai colleghi dell’edizione online de La Repubblica la notizia è filtrata solo ora, anche se non si sa bene per quale motivo, e la ragazza sarebbe precipitata dal primo piano, quindi da un’altezza di circa tre metri. La giovane è stata ricoverata presso l’ospedale Cardarelli di Napoli, poi trasferita a Milano, al Niguarda, dove è stata operata.

“HANNO SOLO FATTO UNA STUPIDATA”

Pare che la studentessa avesse bevuto e fumato uno spinello quella sera, e molto probabilmente, per lo stato psichico un po’ alterato, abbia perso l’equilibrio cadendo dalla finestra della stanza d’albergo. Maurizio Salvati, collaboratore del dirigente scolastico dell’istituto, ha spiegato: «Hanno fatto una stupidata. Qualcuno dei ragazzi ha comprato dell’erba per strada, durante la gita a Napoli, e l’ultima sera prima del ritorno a Milano se la sono fumata in compagnia, hanno fatto branco. La 17enne si è sentita male e ha aperto la finestra per prendere aria, ha perso l’equilibrio ed è caduta giù». Per l’accaduto, i carabinieri hanno denunciato due compagne della giovane, per cessione di stupefacenti e lesioni in conseguenza di altro reato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori