NEGRAMARO, COME STA LELE SPEDICATO/ Emorragia cerebrale: papà tra qualche mese, la speranza della moglie Clio

- Silvana Palazzo

Negramaro, coma sta Lele Spedicato dopo emorragia cerebrale? Attesa per nuovo bollettino medico: la prognosi resta riservata, ma le condizioni sono stazionarie. Le ultime notizie

lele_spedicato_negramaro_chitarrista_facebook_2018
Lele Spedicato, Negramaro (Facebook)

Non ci sono aggiornamenti sulle condizioni di Lele Spedicato, ma la moglie Clio Evans, i Negramaro e tutti i fans continuano a pregare e a dimostrare tutto il loro amore al chitarrista. E’ passata quasi una settimana da quando l’emorragia cerebrale ha colpito Lele Spedicato che non è mai stato lasciato solo dalle persone più importanti della sua vita. Tra queste c’è al primo posto la moglie Clio Evans che, nelle scorse ore, ha commosso tutti con un toccante messaggio pubblicato su Instagram. A fare il tifo per Lele c’è anche il figlio che Clio sta aspettando. La coppia, infatti, dopo essersi sposata ad ottobre del 2017, stanno aspettando il primo figlio. Una gioia immensa per Lele che continua a lottare, spinto dall’amore di chi lo ama e di chi, pur non conoscendolo personalmente, in questi anni, ha imparato ad apprezzarlo sia come musicista che come persona (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

“SEI IL MIO TUTTO”

Come sta Lele Spedicato? Il chitarrista è stato colpito negli scorsi giorni da un’emorragia cerebrale mentre si trovava nella propria abitazione, ed è ancora in prognosi osservata. Lele è stabile ormai da tempo, anche se le sue condizioni restano gravi, e i medici non vogliono sciogliere la prognosi. Bisognerà poi capire se il musicista avrà subito delle conseguenze dall’ematoma, cosa che accade nella maggior parte delle persone che accusano questa gravissima sindrome. Nel frattempo la moglie di Spedicato, Clio Evans, ha voluto ringraziare i fan e le persone che hanno manifestato il proprio affetto in questi giorni difficilissimi, attraverso un post su Facebook. Clio, che di lavoro fa l’attrice, è in dolce attesa di Lele, e nel suo ringraziamento ai fan ha parlato del musicista come del «Mio presente, al mio futuro. Al mio tutto. All’Amore in persona». La speranza è che possano arrivare al più presto notizie positive. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

IL MESSAGGIO DELLA MOGLIE

“Grazie ad amici vicini e lontani  a sconosciuti e conoscenti, a stars e a fans per il sostegno, per le preghiere e per l’energia positiva che state dimostrando. Sono certa che in qualche modo gli stia arrivando quest’ondata di amore, incoraggiandolo a reagire ancora più forte. E conoscendolo, anche Lele vi ringrazierebbe con un abbraccio uno ad uno!”. Così Clio Evans, moglie di Lele Spedicato, ringrazia i fan su Facebook. Il chitarrista dei Negramaro è stato ricoverato a seguito di un’emorragia cerebrale, con un quadro clinico neurologico a dir poco disastroso. “Già due volte, per esperienze personali, la natura, il corso degli eventi mi hanno messa davanti all’ineluttabilità della vita”, prosegue Clio, “ma questa volta è diverso, perché lo stop/pause è accaduto alla persona più bella che io abbia mai conosciuto”. [agg. di Rossella Pastore]

I PRIMI SEGNI DI MIGLIORAMENTO

C’è grande apprensione in merito alle condizioni di Lele Spedicato, il chitarrista dei Negramaro ricoverato da lunedì all’ospedale Vito Fazzi di Lecce in seguito ad un malore. L’ultimo bollettino medico parla di prognosi ancora riservata: saranno necessari diversi giorni per valutare gli sviluppi del quadro clinico neurologico di Lele, colpito da emorragia cerebrale. I medici non hanno voluto sciogliere la prognosi, vista la gravità del caso, ma le condizioni del chitarrista sono stabili. C’è cauto ottimismo, intanto il musicista viene sottoposto a diversi esami diagnostici. Mercoledì, ad esempio, i medici parlavano di «evoluzione positiva del quadro clinico del paziente, che permane sostanzialmente stabile. Anche i parametri vitali, monitorati costantemente, continuano ad essere buoni». Ieri invece la moglie Clio Evans ha pubblicato un commovente post su Facebook per ringraziare quanti hanno dedicato un pensiero e una preghiera al marito.

NEGRAMARO, TOUR INVERNALE ANNULLATO?

Nato a Veglie, in provincia di Lecce, Emanuele Spedicato è noto per aver fondato i Negramaro insieme a Giuliano Sangiorgi ed Ermanno Carlà. All’epoca, nel 1999, la band vantava solo tre componenti. Poi ha fatto il suo ingresso Andrea De Rosso, con il quale il feeling è stato immediato. Il gruppo si è allargato fino a comprendere anche Andrea Mariano e Danilo Tasco. «Siamo legati come fratelli», ha raccontato in passato Spedicato. I Negramaro si sono sciolti solo una volta, nel 2017, a causa di qualche incomprensione, ma nel novembre dello stesso anno sono tornati insieme. L’album pubblicato il 17 novembre ha avuto un valore speciale per Spedicato, che tre settimane prima si era unito in matrimonio con Clio Evans. Qualche mese più tardi annunciarono il figlio in arrivo. Molto probabilmente il tour invernale nei palazzetti dei Negramaro, che sarebbe dovuto partire il 15 novembre da Rimini, verrà quasi sicuramente annullato. L’annuncio potrebbe arrivare sui canali social della band.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori