Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: l’audio di Rocco Casalino e la “megavendetta” al Mef (23 settembre 2018)

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: l’audio di Rocco Casalino infiamma la scena politica. Traballa l’intesa del centrodestra. Suora aggredisce un prete con un mattone. (23 settembre 2018).

23.09.2018 - Matteo Fantozzi
dibattista_dimaio_1_m5s_apresse_2017
Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio, M5S (LaPresse)

Un audio di una telefonata messo in rete e che suscita una marea di polemiche. Stiamo parlando dell’audio del portavoce del presidente del Consiglio dei ministri, Rocco Casalino, in cui l’ex Grande Fratello attacca pesantemente i burocrati del Ministero dell’economia e delle finanze. All’interno della telefonata si sente Casalino dire che in caso i funzionari del MEF non riuscissero a trovare le coperture finanziarie per il reddito di cittadinanza i politici del movimento sono pronti a “tirare fuori i coltelli”. Casalino afferma anche che il Movimento è pronto a far “passare un calvario” ai burocrati, allo stesso tempo difende il ministro Tria con la motivazione che il titolare del dicastero economico vorrebbe accontentare il Movimento, ma si trova nell’impossibilità di farlo a causa dei funzionari. In serata è giunta il totale appoggio di Tria ai suoi funzionari.

Traballa l’intesa del centrodestra

Battezzata come una svolta e già traballante, questa è l’intesa del centrodestra trovata a Palazzo Grazioli qualche giorno fa e oggi messa in pericolo da Salvini. Il leader del carroccio interdendo alla festa di Fratelli D’Italia ha affermato che non è sua intenzione ridare spazio a Silvio Berlusconi, ma solamente di stringere degli accordi “locali” con Forza Italia. Salvini afferma che è sua intenzione far durare il governo di cui fa parte per almeno 5 anni, e scarica l’eventuale rottura sul Movimento Cinque Stelle. Ed era stato proprio Luigi Di Maio una volta sentito dell’intenzione di Salvini di operare un accordo con il cavaliere di Arcore a mandare dei segnali di rottura verso il ministro dell’interno, segnali immediatamente rientrati dopo le parole del segretario leghista.

Suora aggredisce prete con un mattone

Sono gravi le condizioni di un religioso di Veroli, un grosso centro alle porte di Frosinone, colpito alla fine di una messa da una suora. Tutto è avvenuto al termine dell’eucarestia nel monastero di Santa Maria dei Franconi. Qui una suora di clausura di origine nigeriane ha colpito con un mattone alla testa il religioso, un prete di 37 anni anch’esso nigeriano. Dalle prime indiscrezioni il litigio è nato per il possesso di un rosario, la cui proprietà era rivendicata dalla consorella. Per fortuna del religioso ad intervenire sono state le altre suore presenti al litigio, il religioso immediatamente soccorso dal 118 locale è stato trasportato al locale nosocomio in codice rosso. I sanitari dopo le prime risultanze diagnostiche hanno escluso il pericolo di vita, ma hanno trattenuto il prete in osservazione.

In corso il primo trapianto facciale

Si sta compiendo in queste ore all’ospedale Sant’Andrea di Roma un vero e proprio miracolo: il primo trapianto di faccia in Italia. L’intervento si è reso necessario per permettere ad una paziente di 49 anni di debellare una malattia genetica, altrimenti incurabile. L’equipe che sta operando in queste ore ha già provveduto a prelevare gli organi da trapiantare dalla ricevente, una ragazza di 21 anni. Questo tipo di operazione è la prima nel bel paese, da sottolineare come in tutto il mondo finora sono stati realizzati non più di una cinquantina di trapianti. L’ospedale ha reso noto che l’operazione potrebbe durare tutta la notte, soprattutto vista la complessità che essa impone.

Serie A, l’Inter torna a vincere anche in campionato. Oggi Napoli, Roma e Juventus in campo

L’Inter torna a vincere in campionato e lo fa in un modo molto simile a quello che abbiamo visto in settimana contro il Tottenham. I nerazzurri passano in vantaggio due volte, prima con Nainggolan e poi con Asamoah, ma in entrambi i casi vengono fermati dal Var. Stessa sorte tocca a Defrel che aveva segnato in posizione di evidente fuorigioco. Il gol decisivo lo mette a segno al minuto 95 Marcelo Brozovic. Nel pomeriggio prima il Parma supera 2-0 il Cagliari e poi la Fiorentina sigla un rotondo 3-0 contro la Spal. Oggi sarà il momento di vedere in campo Napoli, Roma e Juventus rispettivamente contro Torino, Bologna e Frosinone. Completano il calendario di giornata Atalanta-Milan, Chievo-Udinese e Lazio-Genoa.

I commenti dei lettori