Torino, gatto precipita dall’ottavo piano e centra passante/ Ultime notizie: pesava 6 kg, trauma cervicale!

Torino, gatto cade in testa a passante: morto il micio, ferito l’uomo. Ultime notizie: ora si andrà a processo, con il ferito che pretende un risarcimento danni

gatto_balcone_2018
Torino, gatto cade in testa a passante: morto il micio, ferito luomo

Si sta parlando molto della vicenda legata al gatto precepitato dall’ottavo piano e finito addosso a un passante a Torino. Arrivano ulteriori dettagli che ci parlano del micio, che purtroppo è morto. Le sue dimensioni ne facevano un gatto abbastanza pesante, infatti era sui 6 kg e ha provocato con il suo colpo un trauma cervicale al signore che passando per caso lì sotto se l’è visto crollare in testa a fortissima velocità. Se si conosce un minimo la fisica infatti si capisce in fretta che quei sei kg, precipitati da un’altezza rilevante, siano stati percepiti in maniera evidente creando dunque il problema al collo dell’uomo. Cosa accadrà ora? Il proprietario, già multato per omesso controllo del gatto, sarà costretto a risarcire l’uomo che ora avrà bisogno delle cure fisioterapiche per recuperare da un colpo veramente molto forte e in grado di fargli accusare dei problemi di salute. (agg. di Matteo Fantozzi)

IL PADRONE RISARCISCE?

Chissà se la proprietaria del gattino caduto dall’ottavo piano di un palazzo di via Tripoli, a Torino, morto dopo essere precipitato dopo un volo di diversi metri addosso ad un passante, adesso è spiritualmente offesa col suo micio. Il decesso del malcapitato gattino, infatti, oltre ad aver causato un trauma al collo con prognosi di 30 giorni al 56enne che stava transitando di sotto in quel momento, potrebbe costare infatti alla sua oramai ex proprietaria un risarcimento in denaro. Come riportato da La Stampa, infatti, dovrà essere un giudice di pace a stabilire se fosse o meno responsabilità della padrona controllare il gattino ed evitare la caduta in strada del micetto. Evidentemente la multa comminata alla signora straniera dalla polizia municipale nel luglio 2017 per omesso controllo dell’animale non è bastata. Il passante vuole “giustizia”: d’altronde a distanza di tempo soffre ancora di problemi cervicali…(agg. di Dario D’Angelo)

TORINO, GATTO PRECIPITA DA OTTAVO PIANO E CENTRA PASSANTE

Una storia assurda ci giunge da Torino, con protagonista un povero gatto. In via Tripoli, presso il capoluogo piemontese, un povero gattino è precipitato dall’ottavo piano di un palazzo, finendo in testa ad un passante. L’animale è morto a causa del volo di circa 20 metri, ma soprattutto per essere precipitato sulla persona che passava in quell’istante, e nel contempo quest’ultimo ha subito un trauma al collo con una prognosi di ben 30 giorni. Come riferisce La Repubblica, la vicenda tanto assurda quanto vera, si deciderà in tribunale, per valutare se il ferito abbia diritto o meno ad un risarcimento.

PROPRIETARIA DEL GATTO GIA’ MULTATA

La signora è già stata multata dalla polizia municipale per non aver controllato l’animale, ed ora dovrà rispondere anche delle lesioni provocate al passante dallo stesso gatto. Secondo l’accusa, capitanata dall’avvocato Giaretti, la proprietaria del felino non ha preso le misure adeguate per evitare che lo stesso scappasse. Nel dettaglio, il fattaccio è capitato lo scorso 27 luglio, mentre il ferito, un uomo di 56 anni residente a Chieri, si era recato a Torino per andare al mercato di zona Santa Rita, quando, passando sotto un palazzo, gli è caduto in testa un gatto di 6 chili. L’udienza si terrà la prossima settimana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori