Terremoto oggi a Terni M 3.0/ Ingv ultime scosse: sisma a 2 km da Stroncone, avvertito anche nel Lazio

Terremoto a Terni di magnitudo 3.0, verificatosi questa notte attorno all’1:30. Tanta paura per i residenti della zona, ma nessun danno o ferito

01.02.2019 - Davide Giancristofaro Alberti
Terremoto a Terni M 3.0
Terremoto Terni (web)

Nuovo terremoto nel centro Italia, precisamente a Terni. Questa notte la zona “di mezzo” della nostra penisola è tornata a tremare all’1:33 fra giovedì 31 gennaio e venerdì 1 febbraio. L’epicentro si è verificato a Terni, nota città della regione Umbria, con una scossa di magnitudo 3.0 (prima era stata comunicata una scossa di M 3.1 poi rivista al ribasso), come specificato dall’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, l’Ignv, della sala di Roma. L’ipocentro, la profondità, è stato di 9 chilometri sotto il livello del mare, mentre l’epicentro è stato registrato a due chilometri a ovest di Stroncone. Si è trattato di un terremoto di entità moderata, che stando a quanto circolante in queste ultime ore non avrebbe provocato danni alle persone ne tanto meno alle cose. Sono però numerosi coloro che lo hanno avvertito in maniera indistinta, in particolare nei comuni limitrofi l’epicentro, leggasi Configni, Narni, Colli sul Velino, Cottanello e Greco, tutti situati fra le province di Terni e Rieti.

TERREMOTO OGGI A TERNI M 3.0

La scossa è stata avvertita anche nell’alto Lazio (Orte e Todi in particolare), e numerosi sono stati i cittadini che sono stati destati dal sonno, a causa di improvvise oscillazioni delle abitazioni in cui stavano dormendo. Sui social sono scattate quindi le classiche segnalazioni, come ad esempio Kalibiro che ha scritto così su Twitter: «Ore 1:30, terremoto…fine sonno. Ore 4:40, sveglia….inizio agonia.». Questo invece il messaggio eloquente di Michela: «MI MANCAVA ESSERE SVEGLIATA DAL #terremoto». Infine Paola, che ha cinguettato così: «C’è appena stata una scossa di terremoto». L’Umbria è stata colpita negli ultimi giorni da un leggero sciame sismico. Oltre alla scossa di Magnitudo 3.0 di questa notte, in quella zona della nostra penisola si era infatti registrato un altro terremoto sempre di lieve entità, precisamente alle ore 22:23 di giovedì 31 gennaio, di M 2.6.

© RIPRODUZIONE RISERVATA