UMBERTO BOSSI, COME STA? NUOVO BOLLETTINO MEDICO/ “Condizioni critiche ma stabili”

- Davide Giancristofaro Alberti

E’ stato emesso pochi minuti fa il nuovo bollettino medico riguardante le condizioni di salute di Umberto Bossi

umberto bossi renzo bossi 2018 twitter
Umberto Bossi e Renzo Bossi, detto il Trota (foto da Twitter)

Come annunciato, è stato emesso pochi minuti fa il nuovo bollettino medico riguardante le condizioni di salute di Umberto Bossi, presidente della Lega. La struttura ospedaliera di Circolo, a Varese fa sapere che le condizioni del “senatur” restano critiche ma comunque stabili. Il paziente, fanno sapere i medici in una nota, è sedato e monitorato costantemente e nelle prossime ore proseguiranno le indagini diagnostiche per chiarire meglio il quadro clinico. Se non dovessero esserci novità rilevanti nelle prossime ore, la dirigenza dell’ospedale varesino ha fatto sapere che il prossimo bollettino medico verrà diramato nella giornata di lunedì 18 febbraio, sempre attorno a mezzogiorno. Quello di oggi è il terzo giorno di ricovero per lo storico fondatore della Lega, dopo che lo stesso si era sentito male giovedì sera nella sua casa di Germonio. Le notizie che giungono dall’ospedale lombardo sembrerebbero essere positive, visto che il noto politico italiano non è peggiorato pur non facendo miglioramenti importanti. Fondamentale comunque il fatto che lo stesso sia vigile e cosciente. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

UMBERTO BOSSI, ATTESO NUOVO BOLLETTINO MEDICO

Continua ad essere ricoverato nel reparto di terapia intensione dell’ospedale Circolo di Varese, il fondatore della Lega, Umberto Bossi. Come previsto, nella mattinata di ieri è stato emesso un bollettino medico da parte della direzione della struttura ospedaliera, in cui si parla di condizioni stabili, e si sottolinea come il senatur sia reattivo e vigile. Insomma, il peggio sembrerebbe essere passato dopo l’allarme post-malore di giovedì sera, anche se i medici vogliono continuare a monitorare con attenzione il 77enne leghista per le prossime 24 ore, sottoponendolo ad ulteriori esami che escludano definitivamente patologie serie: «Sono in programma – le parole dei sanitari – ulteriori accertamenti diagnostici di tipo neurologico per completare la diagnosi». Ad assisterlo, oltre ai figli, la moglie Manuela, e sono state numerosissime le manifestazioni d’affetto social delle ultime ore, a cominciare dalla “vecchia guardia” della Lega, capitanata dall’ex governatore della regione Lombardia, Roberto Maroni.

UMBERTO BOSSI STABILE, REATTIVO E VIGILE

Messaggi di vicinanza anche da parte di Silvio Berlusconi, che nella giornata di ieri ha fatto sapere: «Ho parlato con il figlio, mi ha rassicurato sulle condizioni di Umberto. Lo considero un amico ed ha una caratteristica che purtroppo manca in molti leader politici, è una persona davvero leale. Gli voglio bene, siamo molto amici. Non si possono fare paragoni tra Salvini e Bossi». Radio Padania sta emettendo degli aggiornamenti con cadenza regolare, mentre non sono mancate le visite in ospedale nella camera piantonata dalle forze dell’ordine per tenere lontani i curiosi. Nella giornata di oggi, sempre attorno alle ore 12:00 (così come avvenuto ieri), è previsto un nuovo bollettino medico, che aggiornerà ulteriormente le condizioni fisiche del presidente a vita della Lega. Ma il figlio Renzo Bossi ha già fatto sapere il papà non ha alcuna intenzione di mollare “Ha la testa dura”. Nel 2004 Umberto Bossi era stato colpito da un ictus e da allora le sue condizioni fisiche erano peggiorate in maniera evidente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA