INCENDIO ROMA CIAMPINO, AEROPORTO RIAPERTO/ Voli dirottati, interdetta area partenze

- Niccolò Magnani

Roma Ciampino, riaperto l’aeroporto dopo principio d’incendio ed evacuazione del terminal. Voli dirottati e cancellati, code tra i passeggeri: interdetta l’area partenze

Immagini LaPresse, 2019
LaPresse, 2019

Lo scalo romano è tornato operativo poco dopo le 11.30 dopo l’allarme scattato stamane per il principio di incendio sotto l’area del duty free: stando a quanto raccontati dai pompieri giunti sul posto per spegnere l’incendio di Roma Ciampino, le fiamme si erano sviluppato all’interno del magazzino di una ditta esterna per l’appunto sotto l’area Schengen. Nessun ferito, nessun allarme-caos per i passeggeri ma di certo una mattinata di ritardi e voli dirottati che ha messo in ginocchio il secondo aeroporto della Capitale: secondo quanto riportato da Aeroporti di Roma, al momento funziona regolarmente l’Aviazione Generale e tutta l’area degli arrivi mentre resta ancora interdetta l’intera zona delle partenze. Le file e le code ai punti informazioni sono parecchie e l’attesa di capire quali e con che ritardi arriveranno i voli specifici sale ogni minuto che passa.

INCENDIO ALL’AEROPORTO DI ROMA CIAMPINO

Un principio di incendio questa mattina ha scatenato il caos all’Aeroporto di Roma Ciampino: nel giro di pochi minuti sono scattate le misure di sicurezza che hanno così fatto chiudere l’intero terminal, evacuando i passeggeri e gli addetti ai lavori e lasciando, inevitabilmente fermi, tutti i voli previsti in arrivo e partenza dallo secondo scalo romano. Secondo quanto riporta l’Ansa, l’allarme è partito a causa della presenza di fumo proveniente da una intercapedine nell’area interrata sottostante l’area Schengen: il terminal a quel punto, quando erano circa le ore 8, è stato evacuato a scopo precauzionale anche se non si presentano al momento nessun problema per infrastrutture né tantomeno passeggeri. Il personale di Aeroporti di Roma al momento sta assistendo il personale e i passeggeri in attesa che il terminal ritorni in piena attività probabilmente entro pochi minuti.

“NON CI SONO INTOSSICATI”

Con una nota ufficiale, sempre Aeroporti di Roma – che gestisce gli scali di Fiumicino e Ciampino – spiega sono in corso accertamenti da parte della polizia per comprendere come sia uscito del fumo da quell’intercapedine sotterrane: «A causa della presenza di fumo proveniente da una intercapedine nell’area interrata sottostante l’area Schengen, il terminal di Ciampino è stato evacuato a scopo precauzionale intorno alle ore 8.00 di stamane.  Non si registra alcun problema per i passeggeri e per le infrastrutture». L’incendio è stato spento in breve tempo ma sono in corso nuovi accertamenti per provare a capire quale sia l’origine delle fiamme, se dolosa o colposa. Secondo quanto riporta Repubblica, gli utenti presenti nello scalo sono stati avvisati prima del suono dell’allarme antincendio e dunque l’evacuazione si è svolta in maniera ordinata e senza tensioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA