Emanuele Cecconi scomparso da Olmo/ Auto ritrovata a Ficulle: “Ma non andava mai lì”

- Silvana Palazzo

Emanuele Cecconi, 81enne scomparso da Olmo (Perugia). Il mistero dell’auto ritrovata a Ficulle, in provincia di Terni. Il figlio: “Ma non andava mai lì”

Emanuele Cecconi
Emanuele Cecconi (Chi l'ha visto)

Proseguono senza sosta le ricerche di Emanuele Cecconi, l’81enne scomparso da Olmo (Perugia) da quasi due settimane. Era uscito di casa per andare dal barbiere, ma di lui non c’è alcuna traccia da quel primo marzo. È stato visto per l’ultima volta al distributore Aquila di Strozzacapponi, dove un uomo lo ha aiutato a fare benzina, la sua auto è stata poi ritrovata in località Cipolla, nella campagna di Ficulle. Una coppia il giorno dopo la scomparsa l’aveva notata, ma la segnalazione è arrivata giorni dopo. Nelle scorse ore c’è stato invece il ritrovamento del marsupio nero, descritto anche dai familiari nei ripetuti appelli, i suoi documenti e i soldi. Le ricerche sono in corso anche questa mattina, con il coinvolgimento di vigili del fuoco, carabinieri, personale del Soccorso alpino e Protezione civile. Presente il figlio dell’81enne che ha parlato in collegamento con “Chi l’ha visto?”. «Veniamo tutti i giorni qui nella speranza che si risolva in qualche modo la situazione». C’è mistero su quanto accaduto dalle 7.30 del mattino, orario in cui ha lasciato casa, fino al pomeriggio, quando è stato visto al distributore. «Deve aver speso 60 euro perché aveva con sé 150 euro e ne sono stati trovati 90».

EMANUELE CECCONI, 81ENNE SCOMPARSO DA OLMO

A “Chi l’ha visto?” è intervenuta anche la moglie di Emanuele Cecconi. «Mi ha detto che andava al barbiere e che alle 9 sarebbe andato a fare la spesa. Non lo vedevo arrivare, quindi mi sono preoccupata. Alle 10 ho chiamato mio figlio, il più grande». La signora Franca è disperata: «Emanuele, noi ti stiamo aspettando. Cerca qualcuno che possa aiutarti a tornare a casa. Se qualcuno lo ha visto, chiami la polizia o la redazione del programma, anche in maniera anonima. Così non è possibile andare avanti». Potrebbe aver avuto un vuoto di memoria che lo ha spinto a percorrere 50 chilometri circa prima di lasciare la macchina. «Lui soffre di queste cose», ha confermato l’altro figlio. Una scomparsa misteriosa, così come misterioso è il ritrovamento dell’auto in una zona che l’81enne non frequentava. «Lui in questa zona non veniva mai», ha confermato il figlio. Strana anche la posizione in cui è stata trovata la sua Fiat Panda, in posizione quasi inclinata. «Le stiamo pensando tutte. Forse si è fatto dare un passaggio da qualcuno».



© RIPRODUZIONE RISERVATA