Esplode fabbrica fuochi d’artificio: morto titolare/ Video Avellino, altre vittime?

- Emanuela Longo

Esplode fabbrica di fuochi d’artificio a Gesualdo (Avellino): morto il titolare ma si temono altre vittime sotto le macerie

Esplode fabbrica fuochi d'artificio
Esplode fabbrica fuochi d'artificio (Video RepTv)

Tragedia oggi a Gesualdo, piccolo centro in provincia di Avellino, dove è esplosa una fabbrica di fuochi d’artificio provocando la morte di una persona e probabilmente diversi feriti. Le notizie sono ancora molto frammentarie ma, secondo quanto reso noto Repubblica.it, la violenta esplosione si sarebbe verificata nel primo pomeriggio di oggi in via Prima Traversa IV Novembre, alla periferia del paese, in Irpinia. Nello scoppio che ha distrutto l’intera fabbrica di fuochi d’artificio è deceduta una persona inizialmente non identificata ma che secondo quanto riferito da Fanpage nell’edizione di Napoli sarebbe il titolare della ditta. Non si escludono però altre vittime. L’uomo rimasto ucciso sarebbe Michele d’Adamo, 50 anni, sposato e padre di tre figli. In corso ulteriori ricerche al fine di verificare l’eventuale presenza di altre persone rimaste coinvolte. A tal fine si continua a scavare sotto le macerie. Dopo il fortissimo boato, i primi ad intervenire sono stati i carabinieri della stazione di Gesualdo e successivamente i vigili del fuoco, attualmente al lavoro.

ESPLODE FABBRICA FUOCHI D’ARTIFICIO: SI SCAVA TRA LE MACERIE

Non sono ancora chiari i motivi che hanno portato, intorno alle 17.00 di oggi, alla terribile esplosione che ha distrutto la fabbrica di fuochi d’artificio in Irpinia. I vigili del fuoco sono accorsi sul posto per domare le fiamme ed avviare i necessari sopralluoghi. Dalle prime informazioni trapela che il deposito di fuochi d’artificio interessato dall’incidente mortale, è stato completamente sventrato. L’evento drammatico si è verificato a pochi chilometri dal centro abitato e il deposito era stato ricavato da una ex casa colonica gestita ora da una ditta individuale che opera nel settore pirotecnico. Stando a quanto riportato da Il Messaggero nell’edizione online, ci sarebbero anche dei feriti. Sul posto sono giunte diverse ambulanze. Il boato è stato così forte da essere stato udito distintamente dall’intera popolazione anche a chilometri di distanza. Nella zona si è creato un cratere di enormi dimensioni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA