EMILIA LIVE/ Il concerto per i terremotati, 25 giugno con Ligabue, Zucchero e Laura Pausini

- La Redazione

Si tiene il 25 giugno allo stadio Dall’Ara di Bologna il grande concerto di beneficenza per i terremotati dell’Emilia. Non ci sarà Vasco Rossi ma ci saranno Ligabue e Zucchero

ligabue_R439
Luciano Ligabue

Il concertone per i terremotati si terrà come annunciato il prossimo 25 giugno allo stadio Dall’Ara di Bologna. Dopo molte speculazione è stato finalmente annunciato il cast ufficiale degli artisti che si esibiranno gratuitamente a favore della popolazione colpita dai terremoti che hanno devastato l’Emilia. Confermata la non presenza di Vasco Rossi, dopo che si era mormorato di un possibile duetto con Ligabue dopo le tante polemiche della scorsa estate tra i due artisti. Invece Vasco ha fatto sapere tramite un commento pubblicato sulla sua pagina Facebook che non approva iniziative di questo tipo. Va bene la beneficenza, ha detto, ma quella la si fa in privato senza dirlo davanti a tutti (“Certo rispetto chi fa beneficenza così, ci crede ed è sincero. Ma io penso che la beneficenza si debba fare tirando fuori i soldi dal proprio portafoglio, senza troppo spettacolo e pubblicità” ha detto). Non ce la farà neanche Gianni Morandi che si trova in quel periodo occupato con un tour in Spagna. E’ confermata invece la presenza di Ligabue che si esibirà in due canzoni da solo con la chitarra acustica. Così come sono confermate altre grandi star emiliane e romagnole: Francesco Guccini, Cesare Cremonini, Laura Pausini, Luca Carboni, i Nomadi (promotori dell’iniziativa), Zucchero, Nek, Samuele Bersani, i Rio, i Modena City Ramblers, gli Stadio. Clamoroso poi il ritorno in veste di cantante di Caterina Caselli dopo tanti decenni di lontananza dalle scene per dedicarsi alla produzione di giovani talenti. Anche Laura Pausini ha rilasciato un commento su Facebook, confermando la sua presenza all’evento del 25 giugno: “Non potevo non esserci! Cantare è ciò che amo fare e dalla mia terra ho preso il coraggio, lo spirito di avventura e di sacrificio, l’energia, la condivisione e la dignità. Personalmente è un onore , un diritto e un dovere come donna, come cantante, come cittadina italiana e quindi come emiliano romagnola mettermi al servizio della causa attraverso la musica”. Gli organizzatori sperano di raccogliere almeno 800mila euro: i biglietti costano 30 euro l’uno. 

Il concerto dovrebbe anche essere trasmesso in diretta dalla Rai, mente eè già previsto un secondo evento, il prossimo 15 settembre al Campo Volo di Reggio Emilia. E date le dimensioni di questo posto si aspettano questa volta centinaia di migliaia di spettatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori