TERREMOTO/ Oggi in Italia e nel mondo le scosse, magnitudo e comuni coinvolti. Martedì 15 aprile 2014 (alle ore 15.10)

- La Redazione

Terremoti oggi in Italia e nel mondo, martedì 15 aprile 2014. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) ha registrato un sisma di magnitudo 2.5 nel Golfo di Noto-Capo Passero

sismografo_new_r439
Sismografo (Fonte Infophoto)

Una nuova scossa di terremoto è stata registrata poco fa in provincia di Macerata, ancora una volta nel distretto sismico di Colfiorito-Nocera Umbra. Come riportato dall’Ingv, l’evento è stato di magnitudo pari a 2 gradi della Scala Richter ed è avvenuto alle 13.21 con epicentro alle coordinate 42.9783°N, 12.9098°E e a una profondità di 9,5 chilometri. Diversi i comuni coinvolti, tra cui Monte Cavallo (Mc), Sellano (Pg), Fiordimonte (Mc), Muccia (Mc), Pievebovigliana (Mc), Pieve Torina (Mc), Sefro (Mc), Serravalle Di Chienti (Mc), Visso (Mc), Cerreto Di Spoleto (Pg), Nocera Umbra (Pg), Preci (Pg) e Trevi (Pg). Nel mondo, invece, l’USGS ha registrato un sisma di magnitudo 4.5 a pochi chilometri di distanza da Lae, una città di Papua Nuova Guinea e capoluogo della Provincia di Morobe.

L’Istituto Nazionale di Geofisica e di Vulcanologia continua a monitorare costantemente i fenomeni sismici che hanno luogo sul territorio italiano. L’ultima scossa rilevata dalle sonde dell’Ingv è delle ore 12.09: con intensità pari a 1.4 mg, il moto ha interessato l’Umbria e le Marche; i comuni maggiormente coinvolti sono quelli di Gubbio (Pg), Pietralinga (Pg) e Cantiano (Pesaro-Urbino). L’epicentro della scossa è stato individuato a 8.5 chilometri di profondità e alle coordinate geografiche di 43.4 di Latitudine e 12.5 di Longitudine. Giusto pochi secondi prima la medesima area è stata colpita da un scossa leggermente più debole, di magnitudo 1.3. per quanto concerne invece i terremoti nel mondo, alle 11.50 un sisma di magnitudo 4.4 è stata rilevata a 43 chilometri al largo della costa a Sud-Ovest del Guatemala: il moto tellurico si è propagato a 62.2 km di profondità e alle coordinate di 13.966°n, 91.627°W.

Dopo quella di pochi minuti fa, una nuova scossa di terremoto di magnitudo 2 è stata registrata in provincia di Macerata nell’area di Colfiorito-Nocera Umbra. Anche in questo caso l’epicentro del sisma è stato individuato a pochi chilometri di distanza (non più di dieci) dai comuni di Monte Cavallo e Sellano, coinvolgendo però anche quelli (distanti tra i dieci e i venti chilometri) di Fiordimonte (Mc), Muccia (Mc), Pievebovigliana (Mc), Pieve Torina (Mc), Sefro (Mc), Serravalle Di Chienti (Mc), Visso (Mc), Cerreto Di Spoleto (Pg), Nocera Umbra (Pg), Preci (Pg), Trevi (Pg) e Valtopina (Pg). Un altro terremoto di magnitudo 2 è avvenuto poco fa in provincia di Perugia (Umbria), tra i comuni di Gubbio e Pietralunga.

Un terremoto di magnitudo pari a 3.3 gradi della Scala Richter è stato registrato pochi minuti fa in provincia di Macerata, nelle Marche. Secondo i dati raccolti dall’Ingv, il sisma è avvenuto alle 10.10 nell’area di Colfiorito-Nocera Umbra, tra i comuni di Monte Cavallo e Sellano. L’epicentro è stato localizzato esattamente alle coordinate 42.9807°N, 12.9097°E e a una profondità di 9.8 chilometri, andando a interessare anche i comuni (però leggermente più distanti) di Fiordimonte (Mc), Muccia (Mc), Pievebovigliana (Mc), Pieve Torina (Mc), Sefro (Mc), Serravalle Di Chienti (Mc), Visso (Mc), Cerreto Di Spoleto (Pg), Nocera Umbra (Pg), Preci (Pg), Trevi (Pg) e Valtopina (Pg). Al momento non si ha notizia di danni o feriti, ma seguiranno a breve ulteriori aggiornamenti.

Diversi i terremoti avvenuti nella giornata di oggi, martedì 15 aprile 2014, in Italia e nel mondo. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) ha registrato un lieve sisma di magnitudo 2.5 in Sicilia, nei pressi del Golfo di Noto-Capo Passero. L’epicentro della scossa è stato localizzato esattamente alle coordinate 36.9028°N, 15.2053°E e a una profondità di 25,8 chilometri, andando a interessare soprattutto il comune di Avola (Sr), l’unico presente in un raggio di dieci chilometri dal punto in cui il terremoto si è generato. Gli altri comuni coinvolti, ma distanti tra i dieci e i venti chilometri dall’epicentro, sono quelli di Canicattini Bagni (Sr), Floridia (Sr), Noto (Sr) e Siracusa (Sr). Poco prima un’altra scossa di magnitudo 2.5 era stata registrata in mare, al largo della costa calabrese occidentale. Per quanto riguarda gli eventi sismici avvenuti nel mondo, invece, l’USGS ha rilevato un terremoto di magnitudo 6.9 nei pressi dell’isola Bouvet, un’isola vulcanica sub-antartica che si trova nel sud dell’oceano Atlantico, a sud-sudovest del capo di Buona Speranza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori