TERREMOTO OGGI / Umbria, nuova scossa di M 1.0 in provincia di Perugia (in tempo reale, 5 giugno ore 18.20)

Terremoto oggi, venerdì 5 giugno 2015. Un sisma di magnitudo 0.9 della Scala Richter è stato avvertito intorno alle 14.00 ora italiana in provincia di Aosta in Valle d’Aosta.

05.06.2015 - La Redazione
sismografo_new_r439
Sismografo (Fonte Infophoto)

Trema ancora la terra in provincia di Perugia (Umbria), dove pochi minuti fa è stato registrato un lieve terremoto di magnitudo pari a 1.0 gradi della Scala Richter. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) fa sapere che l’epicentro è stato fissato a non più di venti chilometri dai comuni di Gubbio (Pg), Scheggia (Pg) e Costacciaro (Pg). Tra le altre scosse avvertite oggi, si segnala anche un sisma di magnitudo 1.1 avvenuto in provincia di Modena (Emilia-Romagna) con epicentro tra i comuni di Pavullo Nel Frignano (Mo), Lama (Mo) e Montese (Mo).

Nuove lievi scosse di terremoto sono state avvertite in queste ore sul territorio italiano. Come fa sapere l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), la terra ha tremato pochi minuti fa in provincia di Forlì-Cesena (Emilia-Romagna), dove è stato registrato un sisma di magnitudo 1.0 con epicentro localizzato nei pressi dei comuni di Premilcuore (Fo), Portico Di Romagna (Fo) e Rocca San Casciano (Fo). Poco prima un’altra scossa di magnitudo 1 si è verificata in provincia di Perugia (Umbria) a poca distanza dai comuni di Massa Martana (Pg), Giano (Pg) e Todi (Pg).

Una leggera scossa di terremoto ha attraversato alcuni comuni in provincia di Aosta in Valle d’Aosta. Il sisma, di magnitudo 0.9 della Scala Richter, si è verificato a una profondità di 8.7 chilometri sotto la superficie. Il terremoto è stato registrato attorno alle 14 ora italiana e tra i comuni colpiti, nel raggio di 20 chilometri dall’epicentro, troviamo: Paquier (Ao), Antagnod (Ao) e Corgnolaz (Ao).

Tra le scosse più recenti di oggi, l’Ingv segnala un terremoto di magnitudo 2.6 avvenuto poco prima delle 11 di oggi in provincia di Potenza (Basilicata). L’epicentro è stato fissato nell’area dell’Irpinia, a poca distanza (non più di dieci chilometri) dai comuni di Bella (Pz), Castelgrande (Pz), Muro Lucano (Pz), Pescopagano (Pz), Rapone (Pz) e San Fele (Pz). Gli altri comuni coinvolti, ma più distanti dal punto in cui il sisma si è generato, sono Cairano (Av), Calitri (Av), Conza Della Campania (Av), Sant’Andrea Di Conza (Av), Buccino (Sa), Castelnuovo Di Conza (Sa), Colliano (Sa), Laviano (Sa), Palomonte (Sa), Ricigliano (Sa), Romagnano Al Monte (Sa), Salvitelle (Sa), San Gregorio Magno (Sa), Santomenna (Sa), Valva (Sa), Balvano (Pz), Baragiano (Pz), Ruvo Del Monte (Pz) e Vietri Di Potenza (Pz).

Un terremoto di magnitudo 2 è stato avvertito questa notte in provincia di Cosenza (Calabria). La scossa è stata registrata dall’Ingv alle 5.20 del mattino nell’area della Sila, con epicentro localizzato nei pressi del comune di Acri (Cs), l’unico presente in un raggio di dieci chilometri. Gli altri comuni coinvolti, ma distanti tra i dieci e i venti chilometri dall’epicentro, sono Aprigliano (Cs), Bisignano (Cs), Casole Bruzio (Cs), Castiglione Cosentino (Cs), Celico (Cs), Cosenza (Cs), Lappano (Cs), Longobucco (Cs), Luzzi (Cs), Pedace (Cs), Piane Crati (Cs), Pietrafitta (Cs), Rose (Cs), Rovito (Cs), San Cosmo Albanese (Cs), San Demetrio Corone (Cs), San Giorgio Albanese (Cs), San Pietro In Guarano (Cs), Santa Sofia D’Epiro (Cs), Serra Pedace (Cs), Spezzano Della Sila (Cs), Spezzano Piccolo (Cs), Trenta (Cs), Vaccarizzo Albanese (Cs) e Zumpano (Cs).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori