“Dan Brown? Una vita di bugie”/ Ex moglie Blythe lo accusa, lui “lo fa per vendetta”

- Emanuela Longo

“Dan Brown? Una vita di bugie”: le accuse choc dell’ex moglie che parla di presunte amanti e soldi sperperati, lo scrittore si difende “sconcertato”

dan brown wikipedia
Dan Brown, Wikipedia

Era il 2006 quando lo scrittore Daw Brown spiegava il ruolo che l’allora moglie Blythe ha avuto nella realizzazione e nel successivo successo de Il Codice Da Vinci. All’epoca lo scrittore la definiva “La mia ricercatrice, la mia editor, la mia musa”, riconoscendole tutti i meriti. Blythe, di fatto, ebbe un ruolo determinante nella ideazione e nella scrittura dei suoi romanzi e fino a qualche tempo fa si era detta contenta di lavorare, seppur silenziosamente al suo fianco. Poi però le cose sono cambiate. Da quelle dichiarazioni sono infatti trascorsi 14 anni ed adesso la donna, dopo la fine del loro matrimonio, pretende di poter avere la sua parte. Come racconta Corriere.it, il divorzio tra i due è stato finalizzato amichevolmente a dicembre ma da allora l’ex signora Brown è venuta a conoscenza di una serie di fatti che cambiano radicalmente la loro situazione. Spuntano dal cilindro ben quattro relazioni extraconiugali che il marito avrebbe avuto tra cui una con una donna olandese, per la quale avrebbe speso cifre incredibili. Da qui la decisione dell’ex moglie di intentare una causa negli Usa: “Dan ha vissuto una proverbiale vita di bugie, ha condotto una vita clandestina”, ha dichiarato.

“DAN BROWN? UNA VITA DI BUGIE”: LE ACCUSE DELL’EX MOGLIE

Di fronte a queste accuse non è mancato l’intervento di Dan Brown che attraverso un comunicato si è detto “sconcertato da accuse che non riflettono la verità”. Lo scrittore ha sostenuto di non aver mai nascosto nulla a Blythe e di averle concesso il 50% dei diritti con il divorzio. “Per ragioni note solo a lei e possibilmente al suo avvocato ha creato un resoconto immaginario e vendicativo di alcuni aspetti del nostro matrimonio, teso a danneggiarmi e imbarazzarmi”, ha proseguito Brown. Ma secondo l’ex moglie non si tratta di vendetta dal momento che, ha spiegato, avrebbe deciso di fare causa per “difendere i suoi diritti e la sua autostima”. Ed ha minacciato: “Insieme abbiamo lavorato moltissimo con l’intenzione di costruire qualcosa di significativo. Con l’affermazione sono arrivate le promesse che non avremmo permesso al successo di cambiare la nostra vita. Non riconosco l’uomo che Dan è diventato. E’ il momento di svelare le sue menzogne. Dopo tanto dolore, è l’ora della verità”. A far scatenare la battaglia tra i due ormai ex sarebbe proprio l’amarezza per la fine di un amore lungo e nel quale lei ha avuto, indubbiamente, un ruolo determinante per la carriera di Dan. Che però ora va avanti con successo anche senza di lei.

© RIPRODUZIONE RISERVATA