Demolizione Ponte Morandi a Genova/ Autostrade, evacuazione, traffico: le info

- Niccolò Magnani

Demolizione Ponte Morandi, l’esplosione delle pile 10-11 a Genova: tutte le info per traffico, evacuazione, autostrade, ferrovie e metropolitana per la giornata di venerdì 28 giugno

Ponte Morandi, demolizione
Demolizione Ponte Morandi a Genova (LaPresse, 2019)

Domani è il “d-day” a Genova con la demolizione delle aule 10-11 del Ponte Morandi, o di quello che ne rimane dopo il crollo del 14 agosto 2018: il moncone est verrà fatto esplodere con diverse micro cariche dopo oltre 10 mesi dalla tragedia che ha colpito e sfregiato una città, una regione e l’Italia intera. In attesa di seguire domani passo dopo passo la lunga giornata delle operazioni delle autorità dopo l’esplosione (che avrà inizio alle ore 9) ecco una breve guida utile con le informazioni principali riguardo strade, autostrade, traffico, evacuazione, treni, traghetti e mezzi pubblici che inevitabilmente saranno interessati dalla giornata di mobilitazione per quanto avverrà nell’area di Genova Polcevera. Secondo il piano messo a punto dal sindaco Marco Bucci in coordinamento con il Commissario e Governatore Giovanni Toti, è in atto per domani un piano di evacuazione temporanea di 3170 persone nel raggio di 300 metri dalle pile stesse oltre alla chiusura delle strade e un sistema ad hoc di accoglienza: la Protezione Civile ha messo a punto 8 zone per permettere l’accoglienza degli sfollati in attesa che dalle 22 in poi (se tutto va bene) vi potrà essere il ritorno nelle proprie case. Come spiega il Comune di Genova, dalle ore 7 alle 22 le aree che saranno sottoposte a divieto assoluto di transito veicolare e pedonale sono le seguenti: «via 30 Giugno 1960; via Nicola Lorenzi; via Greto di Cornigliano; via Giorgio Perlasca, tratto compreso tra ponte Romero e via Questa; via Argine Polcevera, tratto compreso tra ponte Romero e via Questa; via Campi; passerella pedonale sul Torrente Polcevera altezza via Campi (c.d. “ponte delle Ratelle”); via Walter Fillak, tratto compreso tra via Salinero e via Canepari; via Vincenzo Capello; via Enrico Porro; via Giuseppe Frassinello; via Egisto Bezzi; via Sebastiano Biagini; via Pietro Borsieri, tratto compreso tra via Camozzi e via Campi; via Adamello, tratto compreso tra via Camozzi e via Frassinello; via Certosa, tratto compreso tra via Camozzi e via Fillak; via Garello, tratto compreso tra via Gaz e via Certosa; via del Campasso, tratto compreso tra via Pellegrini e via della Pietra; via Antonio Pellegrini; via Silvio Spaventa; salita Vittorio Bersezio; via della Pietra; via Adelaide Ristori; via Robert Baden Powell; salita al Forte della Crocetta».

DEMOLIZIONE PONTE MORANDI: TUTTE LE INFO UTILI

Sul fronte autostrade, per l’intera giornata di domani sarà chiuso il tratto fra il Bivio A7/A12 Genova-Livorno e Genova Ovest: parte dalle 7 ma le 22 resta un orario indicativo per la riapertura dell’autostrada, dipenderà tutto dallo svolgimento delle operazioni di demolizione del Ponte Morandi. Come illustra Il Secolo XIX, due i percorsi alternativi: nel primo caso, chi arriva da Sestri Levante deve proseguire obbligatoriamente sulla A7 verso Serravalle e uscire a Bolzaneto; chi arriva da Milano deve proseguire sulla A12 e uscire a Genova Est. Per i camion invece la soluzione è la seguente: chi arriva dalla A12 o dalla A7 ed è diretto verso gli scali portuali deve usare la A7 verso Serravalle sino all’allacciamento con la D26, proseguire sulla A26 verso Genova, immettersi sulla A10 e uscire a Pra’ o ad Aeroporto. Per quanto riguarda Casello Ge-Nervi (A12) – Centro Città – Porto – Aeroporto – Casello Ge-Bolzaneto (A7), il percorso viene dirottato sulla sponda destra del torrente Polcevera con «limitazione di sagoma in altezza a m. 4.50 in corso Perrone altezza (tratto a mare di via Perini) e altezza m. 3.20 strada A. Moro, per la quale persiste anche il limite di massa di 2.5 t». Per quanto riguarda la ferrovia, per l’intera giornata del 28 giugno proprio per la demolizione del Ponte Morandi è prevista la modifica solo di alcune linee – mentre è garantita la piena funziona dei treni Regionali e Lunga Percorrenza delle relazioni Genova-Milano/Torino/Emilia R. e La Spezia/Genova/Ventimiglia – come le linee Genova/Ovada/Acqui Terme e Genova/Busalla/Arquata Scrivia/Novi Ligure. Da ultimo, la metropolitana non effettuerà servizio nella tratta compresa tra Brin e Dinegro nei quindici minuti precedenti l’esplosione e nei quindici minuti successivi. In quell’arco temporale la stazione di Brin resterà chiusa e interdetta all’accesso del pubblico: per quanto riguarda la tratta compresa tra Dinegro e Bringole non subirà interruzioni. Per tutte le altre informazioni relative al piano-Genova nel giorno della demolizione, ecco il focus de Il Secolo XIX



© RIPRODUZIONE RISERVATA