Denise Pipitone, 15 anni fa il rapimento/ I genitori: “Vigliacco chi non collabora”

- Silvana Palazzo

Denise Pipitone, 15 anni fa il rapimento della bambina di Mazara del Vallo. I genitori non si arrendono. “Vigliacco chi non collabora”, lo sfogo nel triste anniversario

denise pipitone
Denise Pipitone

I genitori di Denise Pipitone tornano a parlare a 15 anni dal rapimento della figlia. La bambina fu sequestrata intorno a mezzogiorno dell’1 settembre 2004. Giocava con i cucinotti sul marciapiedi di casa, a Mazara del Vallo, quando qualcuno l’ha portata via dalla sua famiglia. «Coloro che hanno sequestrato Denise, coloro che sanno e non parlano, coloro che potevano e non hanno fatto, sono dei vigliacchi», dicono Piera Maggio e Piero Pulizzi. È uno sfogo duro quello dei genitori della piccola Denise, che aspettano ancora verità e giustizia. «Tutti hanno una coscienza, ma alcuni, nel nostro caso, non l’hanno nemmeno usata. Vogliamo giustizia. Denise, un bacio ovunque tu sia». Infine, una promessa: «Non molleremo mai». All’epoca Denise Pipitone (il padre biologico è Pulizzi) non aveva ancora compiuto quattro anni. E per la sua scomparsa, 15 anni dopo, non ci sono ancora colpevoli. La sorellastra Jessica Pulizzi, che all’inizio fu accusata del sequestro, è stata assolta nei tre i gradi di giudizio.

DENIS PIPITONE, 15 ANNI FA IL RAPIMENTO: “NON MOLLEREMO MAI”

Oggi a Mazara del Vallo è in programma una manifestazione di Triathlon olimpico che sarà dedicata a Denise Pipitone nel 15esimo anniversario della sua scomparsa. Lo hanno annunciato nei giorni scorsi il sindaco Salvatore Quinci e il presidente del Consiglio comunale Vito Gancitano, che hanno accolto al Palazzo di Città i genitori della bambina rapita, Piera Maggio e Piero Pulizzi. «Da 15 anni non si hanno più notizie della nostra concittadina Denise e tutti noi, in primis in genitori ed i familiari, chiediamo verità e giustizia senza abbandonare la speranza», ha dichiarato il sindaco di Mazara del Vallo, come riportato dall’Ansa. Nei mesi scorsi si parlò di un avvistamento in Basilicata, più precisamente a Tito (Potenza), di Denise. In realtà non si trattò di un avvistamento recente come spiegò Piera Maggio a SiciliaOggiNotizie. «La speranza di riabbracciare Denise, non l’abbiamo mai abbandonata e mai lo faremo. Purtroppo questa notizia risale ad un paio di anni fa».



© RIPRODUZIONE RISERVATA