Dieta post-Natale 2023 verso Capodanno/ Consigli su cosa mangiare per perdere peso (27 dicembre)

- Lorenzo Drigo

La dieta post-Natale 2023: come mantenere la forma e perdere i chili di troppo in vista del Capodanno. Cosa mangiare tra frutta, verdura, tè, tisane e frullati

Ricette pranzo Natale, tavola imbandita Ricette pranzo Natale, tavola imbandita

Il periodo delle festività natalizie, si sa, è associato a grandi abbuffate in compagnia, che tuttavia finiscono per essere un vero e proprio scoglio per coloro più attenti alla linea, ragione per cui si tende a cercare una dieta post-Natale che aiuti a tenere controllate le calorie, soprattutto in vista della nuova abbuffata di Capodanno. In questa ricerca, tuttavia, è importante tenere a mente che non esiste una dieta miracolosa in grado di farci dimagrire in brevissimo tempo.

Più che una vera e propria dieta post-Natale, infatti, occorre avere durante tutto l’anno regimi alimentare e di vita sani ed equilibrati, con pasti ponderati e una frequente attività fisica. Tuttavia, quello sgarro natalizio potrebbe pesare su coloro che, effettivamente, sulla bilancia vedono il numerino salire di uno o due punti dopo i pasti più importanti. In tal caso, qualcosa che si potrebbe fare c’è, ma anche in questo contesto si tratta di consigli ed indicazioni utili. Una buona dieta post-Natale prevede, sicuramente, una buona quantità di frutta e verdura, a scapito di carne, pasta e riso.

Dieta post-Natale: cosa mangiare in vista del Capodanno

Nel programmare una buona dieta post-Natale bisogna tenere, innanzitutto, conto dell’eccesso di calorie assunte durante il pranzo. Per la cena, dunque, mettiamo da parte gli avanzi del pranzo (ovviamente senza buttarli e senza farli andare a male) per un pasto leggero, fatto soprattutto di frutta, ma magari anche una leggera insalata o un brodo vegetale, senza pastina, che grazie alla componente liquida e al calore aumenterà la sensazione di sazietà.

Nell’immediato post-Natale, invece, la dieta dovrebbe concentrarsi soprattutto sui vegetali, che si tratti di frutta o verdura, tenendo però, nel primo caso, conto degli zuccheri, che potrebbero andarsi ad aggiungere a quelli dei dolci natalizi. Importanti, nel caso delle verdure, sono le fibre, mentre la barbabietola rappresenta una buona e versatile alternativa per variare nei singoli pasti. Similmente, nella dieta post-Natale bisogna dare buono spazio a tè, tisane e frullati, che permettono tra le altre cose di eliminare le tossine in eccesso. Infine, il consiglio più utile è sicuramente quello dell’attività fisica, che non significa necessariamente recarsi in palestra, ma anche solamente lunghe passeggiate nella natura, un giro in bicicletta o anche una corsetta al parco.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Sanità, salute e benessere

Ultime notizie