Spagna Argentina (95-75), basket video Mondiali/ Trionfo Scariolo, Rubio MVP

- Mauro Mantegazza

Diretta Argentina Spagna, risultato finale 75-95: trionfo Scariolo ai Mondiali di basket, Ricky Rubio segna 20 punti, MVP del torneo: video highlights

Spagna vince i Mondiali
Trionfo Spagna ai Mondiali contro l'Argentina (LaPresse, 2019)

TRIONFO SCARIOLO, RICKY RUBIO MVP

Un trionfo, inutile girarci attorno, di Sergio Scariolo e della sua capacità di “tranquillizzare” ed “esaltare” allo stesso tempo una “vecchia” Spagna che si è tolta la soddisfazione di vincere i Mondiali pur non essendo per nulla favorita. «Non c’è niente di più importante che vincere una competizione del genere con la nazionale. Che sia una coppa del mondo o l’Olimpiade. Ce lo siamo meritati, sul parquet siamo stati la miglior squadra nonostante alla vigilia eravamo lontani – almeno sulla carta. Nessuno aveva pronosticato che potessimo arrivare a questo livello nel corso del Mondiale. Abbiamo trovato una buona chimica, i giocatori sono stati estremamente disciplinati nel modo di affrontare le difficoltà. Un gruppo serio, unito», ha spiegato a Sky Sport il tecnico italiano campione del mondo. Premiato come MVP dei Mondiali basket un sublime Ricky Rubio che nella finale contro l’Argentina ha piazzato 20 punti e una leadership in campo da autentico campione Nba: «dedico tutto a mia mamma, Era sempre al mio fianco, spingendomi per tirare fuori il meglio da me. Nessuno in questo mondo mi ama quanto lei: mi guida ancora ogni giorno, anche se non è qui la sento sempre con me. Sono molto orgoglioso di averla avuta, lei continua a vivere dentro di me». (agg. di Niccolò Magnani)

DIRETTA ARGENTINA SPAGNA (RISULTATO FINALE 75-95)

Argentina Spagna 75-95: la Roja ha vinto i Mondiali basket 2019 e può dunque festeggiare a distanza di 13 anni dall’ultima volta. La prestazione della Spagna nella finale della competizione è stata straordinaria, spinta dal talento dei suoi solisti (su tutti Ricky Rubio che chiude con 20 punti e 7 rimbalzi, ma anche un Sergio Llull da 15 punti e un Marc Gasol da 14+7) ma soprattutto avendo mostrato a tutti come si gioca di squadra, andando prima a frenare i punti forti dell’Argentina e poi prendendosi i canestri. E’ stato questo il segreto per Sergio Scariolo, che festeggia un grande titolo in carriera: l’aver capito di dover scender e a patti con l’energia dell’Albiceleste, che nei giorni scorsi aveva già sorpreso Serbia e Francia. Limitato Luis Scola (8 punti con 1/8 dal campo), l’Albiceleste ha avuto tantissimo dallo straordinario Gabriel Deck (24 punti e 10/13) ma senza le fiammate del trentanovenne leader la nazionale si è come spenta, trovando anche la scarsa vena al tiro di Facundo Campazzo (11 punti e 8 assist, ma 2/11 dal campo). Dunque la Spagna ha preso il largo nel secondo tempo, e non si è più voltata indietro: il Mondiale vinto è meritatissimo, l’Argentina però tornerà in patria accolta con una grande festa dal suo popolo perché si è spinta anche oltre i suoi limiti, e ha sognato davvero un altro giorno di gloria dopo quelle Olimpiadi del 2004. (agg. di Claudio Franceschini)

ARGENTINA SPAGNA (31-43): INTERVALLO

Argentina Spagna 31-43: un primo tempo dominato dalla Roja mette una seria ipoteca sul titolo Mondiale, anche se restano 20 minuti da giocare. L’avvio della Spagna però è stato di quelli assolutamente importanti: un parziale di 2-14 per far subito capire all’Argentina che la storia di questa partita sarebbe stata ben diversa rispetto alla semifinale vinta dai sudamericani contro la Francia. C’è tanto di Rudy Fernandez e Ricky Rubio nello spettacolare avvio della nazionale guidata da Sergio Scariolo; pian piano l’Argentina ha trovato le sue certezze con un Nicolas Laprovittola che sta provando a diventare leader, ma senza il consueto contributo di Luis Scola (0/3 dal campo e abbastanza tagliato fuori dal gioco) l’Albiceleste non ha la stessa efficacia dei giorni scorsi. Ad ogni modo, tra poco vedremo come andrà a finire perché la finale dei Mondiali basket 2019 potrebbe avere ancora tanto da dirci… (agg. di Claudio Franceschini)

ARGENTINA SPAGNA (0-0): PALLA A DUE!

Ci siamo: pochi minuti alla palla a due di Argentina Spagna, la finale dei Mondiali di basket 2019. Dunque un festival latino a Pechino, dove verrà incoronata la squadra erede degli Stati Uniti, che avevano vinto le ultime due edizioni ma quest’anno non sono andati oltre un modesto settimo posto. Per l’Argentina è la terza finale iridata: ormai lontano il ricordo del trionfo casalingo nella prima edizione del 1950, quando i sudamericani ebbero la meglio sugli Usa (tecnicamente però si trattava di un girone finale piuttosto che di una sfida secca), nel 2002 invece l’Argentina perse per 84-77 a Indianapolis contro la Serbia, sulla strada verso il trionfo olimpico di due anni dopo ad Atene. Per la Spagna invece è la seconda finale ai Mondiali di basket dopo il trionfo del 2006 a Saitama per 70-47 contro la Grecia. Tutto questo però adesso è solamente il passato, per quanto glorioso: parola dunque ai protagonisti del presente, la finale Argentina Spagna comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE ARGENTINA SPAGNA

Ricordiamo che la diretta tv di Argentina Spagna sarà garantita in esclusiva da Sky Sport Arena, il canale numero 204 della piattaforma satellitare che è stato la casa di questi Mondiali di basket 2019. Di conseguenza, gli abbonati Sky avranno a disposizione anche la diretta streaming video tramite il servizio Sky Go per seguire la finale che determinerà i nuovi campioni del Mondo.

I GRANDI VETERANI

Luis Scola e Marc Gasol si meritano la copertina della diretta di Argentina Spagna, la finale tutta latina dei Mondiali di basket 2019. Il trentanovenne argentino è stato addirittura leggendario nella semifinale contro la Francia, partita nella quale Scola ha messo a referto 28 punti e 13 rimbalzi. Basterebbe dire che il giocatore classe 1980 era già presente nel 2002 ai Mondiali di Indianapolis nei quali l’Argentina vinse la medaglia d’argento e poi naturalmente è stato protagonista dell’oro olimpico vinto dai sudamericani ad Atene 2004 in finale contro l’Italia. Sono passati tantissimi anni, i suoi compagni di spicco si sono ritirati ma Scola è ancora qui, a scrivere una nuova pagina di storia. Marc Gasol invece ha convissuto per quasi tutta la carriera con l’etichetta di fratello di Pau, ma a 34 anni e con una bacheca sterminata può vivere anche di luce propria. Campione del Mondo 2006, potrebbe fare il bis 13 anni dopo e in semifinale ha segnato 33 punti, anche se con due supplementari in più rispetto a Scola. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE PAROLE DI SCARIOLO

Ci avviciniamo alla diretta di Argentina Spagna ricordando che questa partita avrà anche un grande protagonista italiano, cioè il coach della Spagna, Sergio Scariolo. Il tecnico proverà dunque anche l’emozione di una finale ai Mondiali di basket: comunque vada, Scariolo vincerà l’unica medaglia che ancora gli mancava alla guida della Spagna dopo un argento e un bronzo olimpici e tre ori e un bronzo europei. Al termine della durissima semifinale contro l’Australia, il coach della Nazionale iberica si era espresso così: “È una grande emozione avere raggiunto questo risultato. Devo fare i complimenti ai miei giocatori per come hanno interpretato la partita nel momento più difficile, quando eravamo in svantaggio, e per la freddezza e lucidità che hanno dimostrato nei momenti decisivi”. In un 2019 che ha già regalato a Scariolo un leggendario titolo NBA come assistant coach dei Toronto Raptors, è a portata di mano una doppietta che farebbe la storia del basket mondiale. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Argentina Spagna, in diretta dalla Wukesong Sport Arena di Pechino, è la finale dei Mondiali di basket 2019. Appuntamento di lusso dunque oggi pomeriggio, alle ore 14.00 italiane di domenica 15 settembre, giorno in cui si assegnerà il titolo iridato del basket. Argentina Spagna non era di certo nei pronostici di inizio torneo: due eccellenti squadre naturalmente, ma le principali favorite erano altre. Strada facendo i giudizi sono cambiati: eccellente soprattutto il cammino dell’Argentina, che ha eliminato in modo molto convincente prima la Serbia ai quarti e poi la Francia in semifinale. La Spagna di Sergio Scariolo invece ha avuto bisogno di due tempi supplementari per vincere la semifinale contro l’Australia, ma di certo è squadra solida, completa e scomoda per chiunque – potrebbe tornare sul tetto del mondo dopo il trionfo del 2006, mentre l’unica vittoria dell’Argentina risale al 1950.

DIRETTA ARGENTINA SPAGNA: IL CONTESTO

Verso la diretta di Argentina Spagna, abbiamo già evidenziato che i sudamericani sono stati davvero convincenti nelle ultime partite. Vittoria con dieci punti di scarto nei quarti contro la Serbia che era considerata forse la favorita assoluta, poi ecco uno scarto di 14 punti rifilato alla Francia che aveva invece eliminato gli Stati Uniti. Un ruolino di marcia fenomenale per questa Argentina che unisce alcuni veterani della generazione d’oro (su tutti Luis Scola) con nomi più giovani ma ormai di altissimo livello, a cominciare da Facundo Campazzo. Altro elemento molto interessante è che nessun giocatore della Nazionale argentina milita nella NBA, potrebbe essere un ulteriore smacco per il basket Usa. La Spagna ha convinto meno sotto il profilo del gioco, ma ha superato con successo tutti gli ostacoli finora affrontati: non si può di certo sottovalutare Marc Gasol, Ricky Rubio e compagnia, che potrebbero scrivere un’altra pagina di storia per il basket spagnolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA