Diretta/ Olanda Italia (risultato finale 81-92): vittoria sugli Orange

- Mauro Mantegazza

Diretta Olanda Italia streaming video tv: orario e risultato live della partita per il gruppo H delle qualificazioni Mondiali 2023 di basket (oggi 4 luglio 2022).

Italia basket
Diretta Olanda Italia basket (repertorio, da Facebook)

DIRETTA OLANDA ITALIA (FINALE 81-92): VITTORIA SUGLI ORANGE

Olanda-Italia, match valido come quarta giornata delle qualificazioni ai Mondiali di basket 2023, si è chiusa con la vittoria per 81-92 della formazione azzurra, con Spissu e Polonara che hanno regalato spettacolo nelle ultime battute della sfida. Franke ha provato dalla linea dei tre punti a tener viva l’Olanda ma Fontecchio ha siglato il 76-90 che ha chiuso virtualmente la partita, con gli olandesi che sono riusciti solo a puntellare lo svantaggio fino al -11 finale. Vittoria sugli Orange ineccepibile per un’Italia apparsa brillante soprattutto in fase offensiva. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA OLANDA ITALIA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Olanda Italia sarà trasmessa su Sky Sport Action, canale che trovate al numero 206 del decoder di Sky: dunque per quanto riguarda la televisione sarà un appuntamento riservato agli abbonati del satellite, con la possibilità di mobilità tramite l’applicazione Sky Go. In alternativa la partita delle qualificazioni Mondiali si potrà seguire anche in diretta streaming video su Now Tv (anche qui avendo sottoscritto un abbonamento) oppure sul portale Eleven Sports, dove è possibile acquistare il singolo match.

GLI AZZURRI REGGONO

Olanda-Italia, match valido come quarta giornata delle qualificazioni ai Mondiali di basket 2023, vede gli azzurri ancora avanti di 8 punti alla fine del terzo quarto. Italia che regge bene sotto il profilo dei nervi nonostante i tentativi olandesi di tornare a contatto e anzi, dopo una tripla di Datome, l’Italia si trova sul 47-63 a +16. L’Olanda però riesce a scuotersi e dimezza lo svantaggio prima della fine del parziale, con un 17-9 in chiusura di terzo quarto che tiene aperta la sfida con un solo parziale ancora da giocare. (agg. di Fabio Belli)

INTERVALLO

Olanda Italia 43-54: finisce il primo tempo segnando tanto la nostra nazionale, arrivano 32 punti ma anche 26 subiti, dunque gli orange sono ancora in qualche modo aggrappati al match anche se di fatto ora il vantaggio è consistente, parliamo di 11 punti tra le due nazionali con gli azzurri che hanno trovato una buona fluidità offensiva. Ha già segnato 17 punti Simone Fontecchio, vero go to guy dell’Italia: 5/7 dal campo con 3/3 dall’arco, anche 4 palle perse ma si tratta del giocatore più impiegato da Gianmarco Pozzecco (quasi 14 minuti, come lui solo Achille Polonara e Marco Spissu che non a caso hanno segnato 8 e 9 punti) e che sta trattando parecchi palloni offensivamente.

Abbiamo una buona energia da parte di Paul Biligha a rimbalzo; l’Italia è efficace in attacco ma in difesa concede ancora qualcosa di troppo all’Olanda, che trova nel secondo quarto una prestazione maiuscola di Yannick Franke (visto nella nostra Serie A1) che termina il primo tempo con 14 punti, 4/4 dal campo e 2 rimbalzi per 13 di valutazione. Per contro si fermano Worthy De Jong e Keye Van der Vuurst de Vries, ma dalla panchina è buono il contributo di Olaf Schaftenaar; al momento comunque siamo 17-10 a rimbalzo e questo è un dato importante nel darci il vantaggio di cui sopra, vedremo ora cosa succederà nel secondo tempo della partita delle qualificazioni ai Mondiali… (agg. di Claudio Franceschini)

OLANDA ITALIA (17-22): 2° QUARTO

Olanda Italia 17-22: Gianmarco Pozzecco inizia la partita delle qualificazioni ai Mondiali 2023 con Marco Spissu e Stefano Tonut ad alternarsi in cabina di regia (l’ex Sassari ovviamente più playmaker), Simone Fontecchio e Achille Polonara come ali e Amedeo Tessitori sotto canestro. Poi, ancora nel primo quarto inizia a fare riferimento alla panchina: Paul Biligha è il primo cambio del coach ma finalmente arriva anche il momento del ritorno in azzurro di Gigi Datome, che si alza insieme ad Alessandro Pajola e precedendo di pochi secondi John Petrucelli. A livello di punteggio, l’Italia prende subito il comando delle operazioni.

Fontecchio è caldissimo e dalla lunga distanza punisce la difesa avversaria, ma l’Olanda è viva e soprattutto con un grande inizio di Keye Van der Vuurst de Vries e poi con Worthy De Jong si fa sentire, provando a rimanere a contatto con la nostra nazionale. L’allungo azzurro arriva con Datome che in un momento importante, quando gli orange stavano seriamente rientrando, piazza una tripla che ci riporta a +7; l’Olanda comunque continua a insistere e non si stacca nel punteggio, anche se hanno segnato soltanto tre giocatori in questo primo quarto. Vedremo allora cosa succederà a breve nel match del gruppo H… (agg. di Claudio Franceschini)

OLANDA ITALIA (0-0): PALLA A DUE!

Eccoci finalmente alla palla a due di Olanda Italia, partita molto significativa sulla strada della qualificazione per i Mondiali di basket 2023, obiettivo da non fallire naturalmente per un’Italia che nella scorsa estate eliminava la Serbia nel torneo pre-olimpico e poi giungeva fino ai quarti di finale alle Olimpiadi di Tokyo. Sarebbe davvero un peccato non entrare fra le trentadue squadre qualificate (12 dall’Europa, 8 dall’Asia-Oceania, 7 dalle Americhe e 5 dall’Africa) che prenderanno parte alla prima edizione dei Mondiali di basket ospitata da più di un Paese.

Si svolgerà infatti nelle città di Okinawa (Giappone), Jakarta (Indonesia), Bocaue, Quezon City, Pasay e Pasig che sono municipalità di Manila, la capitale delle Filippine dove poi si svolgerà tutta la fase finale del torneo iridato. Abbiamo già ampiamente spiegato che ogni partita conta, il cammino però sarà ancora lunghissimo: meglio pensare solamente a vincere questa sera, Olanda Italia finalmente sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

OLANDA ITALIA: IL GRANDE RITORNO

Sempre più vicina la diretta di Olanda Italia, dobbiamo evidenziare che questa partita sancisce il ritorno in Nazionale dopo ben tre anni di assenza per Gigi Datome. L’ultima volta con la maglia azzurra della nostra Nazionale di basket risaliva infatti ai Mondiali 2019, con l’ultima presenza nella vittoria per 94-89 dopo i tempi supplementari contro Porto Rico nella partita della seconda fase a gironi disputata l’8 settembre 2019 a Wuhan, la città della Cina che pochi mesi più tardi sarebbe diventata tristemente famosa in tutto il mondo per ben altri motivi. Questo dato curioso rende molto bene l’idea di quanto tempo sia passato dall’ultima volta di Gigi Datome con l’Italia.

Il cestista sardo giocava ancora nel Fenerbahce, da dove nel 2020 si è spostato per tornare nel nostro campionato con la maglia dell’Olimpia Milano, con la quale ha vinto uno scudetto, due Coppe Italia e una Supercoppa Italiana. Oggi ecco il ritorno, Almere non sarà una città molto nota ma sicuramente andrà molto meglio di Wuhan per segnare una tappa nella carriera di Gigi Datome… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PARLA POZZECCO

Mentre aspettiamo la diretta di Olanda Italia, possiamo rileggere le dichiarazioni di coach Gianmarco Pozzecco al termine dell’amichevole persa qualche giorno fa contro la Slovenia, che ha sancito il suo debutto sulla panchina dell’Italia: “È stata una settimana lunga e faticosa per me, un terremoto di emozioni incredibile. Quando sono entrato in campo ero visibilmente emozionato, l’accoglienza che mi ha riservato il pubblico di Trieste è stata indimenticabile. Per noi era una sfida complicata, faccio i complimenti alla Slovenia per la grande intensità che hanno messo in campo arricchendo la loro partita con giocate di grande talento.

Sono orgoglioso di questi ragazzi, il tempo per lavorare era poco ma ho avuto risposte importanti in una serata in cui qualcuno ha sofferto anche la tensione dell’esordio”. Pozzecco aveva poi evidenziato un aspetto sul quale sarà certamente tornato a lavorare successivamente: “L’importante era non mollare e non è successo, ho insistito in questi giorni sul concetto di condivisione e paradossalmente ci siamo passati troppo la palla rinunciando a qualche tiro”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

OLANDA ITALIA: SFIDA IMPORTANTE

Olanda Italia, in diretta dal Topsportcentrum di Almere con palla a due alle ore 19.30 di questa sera, lunedì 4 luglio 2022, è la partita di basket valida per il gruppo H delle qualificazioni ai Mondiali 2023, che è ridotto a tre sole squadre partecipanti a causa dell’esclusione della Russia, contro cui la FIP si è rifiutata di giocare, al pari delle Federazioni di Olanda e Islanda (l’altra squadra del girone), forzando la mano a una FIBA titubante a prendere la decisione che in quasi tutti gli altri sport era arrivata più celermente. La diretta di Olanda Italia sarà comunque molto importante, anche se le tre Nazionali sono già certe della qualificazione per la fase successiva.

La formula abbastanza cervellotica delle qualificazioni per i Mondiali di basket 2023 prevede infatti che ben tre squadre su quattro passassero il girone della prima fase (Russia esclusa, passeranno tutte), ma portandosi dietro i risultati contro le altre qualificate (cioè nel nostro caso tutti) verso la seconda fase, di conseguenza ogni vittoria ti avvicina ai Mondiali e ogni sconfitta invece complica il cammino. Serve dunque una vittoria, anche se all’andata in casa il successo azzurro fu più sofferto del previsto contro gli olandesi al Forum di Assago: cosa succederà nella diretta di Olanda Italia?

DIRETTA OLANDA ITALIA: RISULTATI E CONTESTO

Verso la diretta di Olanda Italia, naturalmente questa partita sarà importante anche perché segnerà il debutto ufficiale sulla panchina della nostra Nazionale come c.t. di Gianmarco Pozzecco, la cui prima uscita è stata la recente sconfitta in amichevole contro la Slovenia, avversario d’altronde sicuramente di categoria superiore rispetto all’Olanda, che però come ricordato ci ha fatto soffrire parecchio nello scorso mese di novembre ad Assago, come d’altronde ha fatto anche l’Islanda, vincitrice in casa dopo due tempi supplementari e sconfitta a Bologna ma di soli otto punti.

Il discorso è ben noto agli appassionati di basket: le finestre nel corso della stagione dei club appiattiscono i valori, perché Eurolega e NBA non si fermano, motivo per cui le stelle di molte Nazionali non vengono convocate durante l’anno. Per ora il bottino dell’Italia è di due vittorie e una sconfitta, chiudere con un bilancio di 3-1 sarebbe molto importante: nella seconda fase delle qualificazioni incroceremo il girone di Spagna, Georgia, Ucraina e Macedonia del Nord e le prime tre andranno ai Mondiali. Obiettivo certamente alla portata per l’Italia, ma dopo lo scivolone in Islanda nonni può perdere anche in Olanda…





© RIPRODUZIONE RISERVATA