Diretta/ Palermo Ascoli (risultato finale 2-3): espulso Valente

- Fabio Belli

Diretta Palermo Ascoli streaming video tv: probabili formazioni, orario e risultato live della partita valida per la 3^ giornata del campionato di Serie B.

Ascoli Serie B I giocatori dell'Ascoli (LaPresse)

DIRETTA PALERMO ASCOLI (RISULTATO FINALE 2-3): ESPULSO VALENTE

Lungo recupero ma l’Ascoli riesce alla fine a far festa allo stadio Renzo Barbera, vincendo 2-3 in casa del Palermo. Decisiva la tripletta di uno strepitoso Gondo, con il Palermo che ha chiuso anche la partita in dieci uomini a causa dell’espulsione di Valente per un fallo su Simic al 44′. Ci sono 4′ di recupero e nonostante l’uomo in meno i rosanero non rinunciano a tentare gli ultimo assalti ma si chiude con il 2-3 per l’Ascoli che dopo 22 anni torna a vincere in casa del Palermo in una partita di campionato. (agg. di Fabio Belli)

PALERMO ASCOLI STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE IL MATCH

Sarà possibile seguire la diretta Palermo Ascoli sui canali Sky ed in streaming video sulle applicazioni o piattaforme di Now Tv, Dazn, Helbiz Live e Sky Go. Palermo Ascoli, come per tutte le altre sfide della Serie B,  godrà della possibilità di essere vista in più modi possibili affinché ogni singolo tifoso, ed amante della Serie B, nella fattispecie di Frosinone e Brescia possano vedere la partita della propria squadra del cuore.

TRIPLO GONDO!

La ripresa si apre con una nuova prodezza di Gondo, che porta l’Ascoli sull’1-3 realizzando la tripletta personale saltando Lancini e involandosi in campo aperto, per poi infilare Pigliacelli per il tris marchigiano. Brunori prova a lanciare la riscossa del Palermo ma è ancora Gondo a regalare un assist da Bidaoui, che non trova però il poker. Al 14′ Segre crossa per Stulac su punizione ma il colpo di testa di quest’ultimo finisce alto. La scena si ripete a parti invertite però al 19′ e il Palermo riapre la partita: calcio d’angolo di Stulac e Segre insacca il pallone del 2-3. (agg. di Fabio Belli)

BRUNORI, POI ANCORA GONDO!

Finale di primo tempo vivace nel match allo stadio Renzo Barbera. Dopo l’ammonizione di Crivello per un fallo su Donati il Palermo è riuscito a pervenire al pareggio al 37′ grazie a Brunori, che su azione da corner sfrutta una sponda di Nedelcearu e insacca in tuffo. Palermo galvanizzato e ancora pericoloso con Valente, viene ammonito Gondo ma ci sono 5′ di recupero e proprio al 50′ l’Ascoli si riporta in vantaggio, con Gondo che sigla la doppietta personale. Verticalizzazione di Caligara proprio per l’attaccante che scavalca Pigliacelli in pallonetto e manda l’Ascoli in vantaggio 1-2 a metà gara in casa del Palermo. (agg. di Fabio Belli)

COLPISCE GONDO!

Buona partenza del Palermo che fino al coolin’ break tiene in mano il pallino del gioco ma senza creare pericoli per la porta di Leali. Al primo vero affondo è invece l’Ascoli a passare in vantaggio al 27′: segna Gondo, bravo a sfruttare un’indecisione di Nedelcearu e Pigliacelli su un cross di Donati e a insaccare il pallone dello 0-1. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori. PALERMO: Pigliacelli, Crivello, Floriano, Brunori, Broh, Nedelcearu, Damiani, Buttaro, Valente, Elia, Lancini. A disposizione: Grotta, Massolo, Pierozzi, Somma, Segre, Di Mariano, Stulac, Doda, Soleri, Stoppa, Bettella, Peretti. Allenatore: Corini. ASCOLI: Leali, Lungoyi, Caliagara, Gondo, Collocolo, Donati, Bidaoui, Botteghin, Falasco, Bellusci, Buchel. A disposizione: Guarna, Salvi, Simic, Quaranta, Dionisi, Ciciretti,  Giordano, Falzerano, Eramo, Saric, Giovane, Fontana. Allenatore: Bucchi.

SI GIOCA

La messa in diretta di Palermo Ascoli vedrà in scena il match allo stadio Renzo Barbera, arbitrato da Daniele Minelli, oltre che da Bottegoni e Miniutti e dal quarto uomo Catanoso. In sala Var il duo Rapuano e Marchi. Direttore di gara Minelli classe 1982 nato a Varese. In carriera una sola finale, nel lontano 2012-2013: Latina-Pisa terminata con la vittoria dei padroni di casa per 3-1 ai tempi supplementari. Nel 2010-2011 fa il suo esordio nel professionismo arbitrando gare della, ormai defunta, Serie C2. Nello stesso anno riesce ad approdare anche in C1, campionato nel quale si stabilizzerà nei successivi 3 anni. Dalla Serie C, però, alla Serie A passando anche per la B. Il fischietto classe 1982, dopo le ottime prestazioni in Lega Pro, approda in Serie B.

Arbitrerà 11 partite, una delle quali proprio il Palermo, nel match perso interno contro il Carpi per 1-2. L’annata 2013-2014, però, riserva ancora delle emozioni: esordio in Serie A nel match tra Atalanta e Verona, vinto dai gialloblù. La stagione successiva rimane in Serie B riuscendo a ritagliarsi una piccola apparizione ancora in Serie A. Una sicurezza in Serie B, con la bellezza di 122 incontri, nonché la categoria da lui più diretta. In quanto a cartellini i numeri non sono alti. 216 match arbitrati in carriera con 972 cartellini gialli e 38 espulsioni. Una media di 4.5 cartellini a partita, nella normalità per un direttore di gara. (Aggiunto da Marco Genduso)

TESTA A TESTA STORICO

In attesa della diretta tra Palermo Ascoli vediamo insieme i numeri e i precedenti di queste due squadre: sono 16 i precedenti tra Serie A, Serie B e Serie C; con un risultato nel computo delle partite che sorride di molto ai rosanero, sono infatti nove i successi della squadra sicula mentre si contano sull’almanacco solamente sei pareggi e una vittoria del picchio ascolano. Palermo Ascoli non si affrontavano da parecchio tempo, infatti il loro ultimo incontro risale al 27 Dicembre del 2018, dove i rosanero si imposero per 3-0 grazie all’autogol di Perucchini e alle reti di Chochev e Szyminski.

Le due squadre quando si incontrano segnano sempre una valanga di goal come successe anche nel penultimo incontro, finito 4-1 sempre per il Palermo, che come mostrano i numeri parte sempre con una marcia in più contro l’Ascoli. Sarà cosi anche quest’oggi o accadrà una singolarità? (agg. Gianmarco Mannara)

ROSANERO FAVORITI!

Palermo Ascoli, in diretta sabato 27 agosto 2022 alle ore 20.45 presso lo stadio Renzo Barbera di Palermo sarà una sfida valida per la 3^ giornata del campionato di Serie B. Ambizioni da grandi per due squadre che hanno iniziato con 4 punti a testa la loro stagione. Il Palermo dopo aver battuto il Perugia all’esordio ha ottenuto un 1-1 sul difficile campo del Bari. L’Ascoli è partito con due match casalinghi, vincendo il primo 2-1 contro la Ternana e pareggiando 1-1 il secondo contro la Spal.

Rosanero che stanno cercando di raccogliere i primi frutti del passaggio di proprietà al City Group, proprietario del Manchester City e di molti club in giro per il mondo. Ascoli che vuole confermarsi dopo i play off raggiunti nello scorso campionato cadetto. Le due squadre tornano ad affrontarsi a Palermo dopo il 3-0 del 27 dicembre 2018 per i rosanero, sempre in Serie B. L’Ascoli non vince in Sicilia dallo 0-1 del 16 gennaio 2000, nel campionato di Serie C/1.

PROBABILI FORMAZIONI PALERMO ASCOLI

Le probabili formazioni della diretta Palermo Ascoli, match che andrà in scena allo stadio Renzo Barbera di Palermo. Per il PalermoEugenio Corini schiererà la squadra con un 4-2-3-1 come modulo. Questa la formazione di partenza: Pigliacelli; Buttaro, Bettella, Nedelcearu, Crivello; Broh, Stulac; Elia, Floriano, Valente; Brunori. Risponderà l’Ascoli allenato da Christian Bucchi con un 4-3-3 così schierato dal primo minuto: Leali; Donati, Botteghin, Bellusci, Giordano; Collocolo, Buchel, Caligara; Lungoyi, Gondo, Bidaoui.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi vorrà scommettere sulla diretta Palermo Ascoli, ecco le quote fissate dall’agenzia di scommesse Snai per la sfida del campionato di Serie B. La vittoria del Palermo con il segno 1 viene proposta a una quota di 2.35, l’eventuale pareggio con il segno X viene offerto a una quota di 3.20, mentre l’eventuale successo dell’Ascoli, abbinato al segno 2, viene fissato a una quota di 3.25.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Serie B

Ultime notizie