Diretta/ Sampdoria Udinese (risultato 3-3) video streaming tv: Forestieri! E’ finita

- Fabio Belli

Diretta Sampdoria Udinese. Streaming video e tv del match valevole per la settima giornata d’andata del campionato di Serie A.

Sampdoria
Video Sampdoria Verona (Foto LaPresse)

DIRETTA SAMPDORIA UDINESE (RISULTATO LIVE 3-3): PAREGGIA FORESTIERI

Doppio cambio effettuato per la Sampdoria: escono Damsgaard e Adrien Silva, entrano Askildsen e Ekdal. Subito ammonito il centrocampista norvegese. Ci prova Beto. Palla al portoghese che col controllo orientrato si crea lo spazio e calcia, sfera fuori non di molto. Triplo cambio per l’Udinese: fuori Makengo, Larsen e Samir, entrano Samardzic, Soppy e Forestieri. All’84esimo i friulani trovano il gol del pareggio. Calcio d’angolo battuto da Samardzic, Nuytinck la gira di testa e Forestieri da due passi appoggia in rete per il gol che vale il 3-3. Giallo a Bereszynski per aver fermato Forestieri in ripartenza. D’Aversa effettua un cambio: esce Quagliarella, entra Torregrossa. Nel finale ci sono azioni rapide da un fronte e dall’altro anche se senza particolare pericolosità. Ammoniti prima dello scadere Ekdal, Becao e Forestieri.

CANDREVA CON UNA MAGIA

Makengo parte in velocità e strappa, servendo poi Beto, il portoghese cerca poi l’inserimento in area per Pereyra, che viene chiuso in angolo. Cambio per gli ospiti: esce Udogie, entra Molina, Larsen si sposta a sinistra. Azione insistita di Makengo e Pereyra, che però ritardano troppo l’ultimo passaggio. Scarico alla fine per Arslan a rimorchio, conclusione in curva. La Sampdoria ora prova a rialzare il baricentro dopo qualche minuto in cui l’inerzia è stata tutta per i friulani. Gli ospiti faticano in fase d’uscita, ma restano quadrati dietro. Brivido per Colley al 65esimo con Pereyra che gli scippa palla e parte per l’uno contro uno. Alla fine il difensore ottiene fallo in attacco e mette la toppa sull’errore precedente. Al 70esimo i blucerchiati passano in vantaggio con Candreva. L’ex Juve fa esplodere un destro che è un missile: palla all’incrocio, nel sette opposto. Ammonito Pereyra.

QUAGLIARELLA PAREGGIA SU RIGORE

Nessun cambio effettuato dai due allenatori durante l’intervallo. Pronti, via subito un episodio in grado di cambiare il match. Walace con no look all’indietro per Nuytinck serve invece Ciccio Caputo lanciandolo a tu per tu con Silvestri, il portiere in uscita lo travolge, penalty inevitabile. Ammonito il portiere ospite e rigore per i doriani. Dal dischetto si presenta Quagliarella che non sbaglia siglando il primo gol stagionale. Risultato aggiornato sul 2-2. Giallo, poco dopo, per Thosby, che in una palla area contesa con Arslan finisce con il mettere fortuitamente le mani in faccia al tedesco. Errore in uscita della Sampdoria, Arslan recupera palla e la dà a Pereyra, che però anzichè chiudere il dai e vai prova a servire Beto all’altezza del secondo palo, soluzione troppo complicata e i padroni di casa si salvano (agg. di F.D. Zaza).

PEREYRA LA SBLOCCA AL 15′, POI ARRIVA L’AUTOGOL DI STRYGER-LARSON MA BETO RIPORTA AVANTI GLI OSPITI

Bella transizione offensiva di Candreva che entra in area, ma anzichè tirare cerca il cross per Caputo. La difesa dell’Udinese riesce così a salvare la situazione. Al 16esimo si sblocca il risultato. Makengo trova Deulofeu sulla sinistra, lo spagnolo controlla palla, aspetta l’inserimento di Pereyra e lo serve, l’ex Watford apre il piattone e buca un non perfetto Audero. Udinese avanti. I liguri insistono e dopo 9 minuti trovano il gol del pareggio. Quagliarella si libera a centrocampo e trova Caputo, palla per Candreva libero in area calcia di esterno trovando il palo, poi in traiettoria c’è Larsen, la palla gli carambola addosso e si insacca. Autorete che vale l’1-1. Nella parte finale del primo tempo i friulani tornano a macinare gioco. Tentativo di Deulofeu dal limite dell’area che viene ribattuto, transizione offensiva immediata della Sampdoria che però non riesce a innescare Candreva per il passaggio finale. Lancio in profondità per Deulofeu che stoppa di gran carriera, punta lo spazio e se ne chiama due addosso. Lo spagnolo viene chiuso in angolo, nella scivolata si fa male Colley, semplice botta comunque per il numero 15. Prima dell’intervallo l’Udinese ritrova il vantaggio. Sul nuovo corner Samir salta e di testa manda sul palo, la sfera finisce a Beto che si fa trovare al posto giusto al momento giusto e insacca da due passi. Check del VAR che certifica la posizione regolare del portoghese (agg. di F.D. Zaza).

INIZIO PARTITA

D’Aversa sceglie il 4-4-2. In porta Audero, linea difensiva composta da Bereszynski, Yoshida, Colley e Augello. A centrocampo da destra verso sinistra Candreva, Thorsby, Silva e Damsgaard mentre in attacco ci sono Caputo e Quagliarella. Gotti replica con il 3-5-2. Tra i pali Silvestri, difesa con Becão, Nuytinck e Samir. A centrocampo Stryger Larsen, Pereyra, Walace, Makengo e Udogie. In avanti Deulofeu e Beto. Subito pericolosa la Sampdoria, Candreva cerca dalla trequarti Quagliarella che colpisce di testa. Diventa una sponda, ma Silvestri in uscita evita pericoli. Corner per i padroni di casa, palla bassa di Candreva in area per Quagliarella che si stacca dalla marcatura e arriva al tiro, la conclusione però è imprecisa e si spegne fuori. Bianconeri vicini al gol. Beto con una sportellata si libera di Colley e parte in velocità nello spazio, il portoghese entra in area e mette il cross basso e forte per Deulofeu, Yoshida in spaccata cerca di salvare e manda la sfera a sbattere direttamente sul palo ad Audero battuto (agg. di F.D. Zaza).

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Mancano pochi minuti al calcio d’inizio di Sampdoria Udinese. La squadra blucerchiata arriva da due sconfitte in cui ha incassato 7 gol: dato curioso e che deve far riflettere Roberto D’Aversa perchè, al netto di aver incrociato due big, in precedenza la Sampdoria aveva incassato 3 reti in tre partite, ottenendo 5 punti. Va anche notato che l’avvio di campionato dei doriani è stato terribile in sei giornate sono state affrontate Milan, Inter, Napoli e Juventus, e poi alla decima ci sarà la Lazio. Diciamo allora che da fine ottobre in poi le cose potrebbero essere in discesa, e mettere qualche punto in cascina prima potrebbe essere molto importante; per quanto riguarda l’Udinese, le sconfitte in serie sono addirittura 3 dopo un avvio da 7 punti in tre partite, ma quello che preoccupa Luca Gotti è che in questa serie negativa i friulani non hanno mai segnato e non lo fanno da 271 minuti.

Non ci resta ora che metterci comodi per scoprire quello che succederà sul terreno di gioco di Marassi: la parola passa al campo, ecco le formazioni ufficiali della diretta di Sampdoria Udinese che finalmente comincia! SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, O. Colley, Augello; Candreva, Thorsby, Adrien Silva, Damsgaard; Caputo, Quagliarella. Allenatore: Roberto D’Aversa UDINESE (3-5-2): M.Silvestri; Rodrigo Becao, Nuytinck, Samir; Stryger Larsen, Pereyra, Walace, Makengo, Udogie; Beto, Deulofeu. Allenatore: Luca Gotti (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA SAMPDORIA UDINESE STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Sampdoria Udinese sarà più correttamente una diretta streaming video sulla piattaforma DAZN, che da questa stagione detiene i diritti per trasmettere in esclusiva l’intero campionato di Serie A. Questa non è una delle partite che saranno visibili anche su Sky, di conseguenza il punto di riferimento sarà esclusivamente DAZN visibile tramite l’app su smart tv o pc o con l’ausilio di dispositivi mobili come tablet o smartphone.

SAMPDORIA UDINESE: GLI ALLENATORI

Manca sempre meno alla diretta di Sampdoria Udinese e allora possiamo parlare anche dei due protagonisti in panchina della partita di Serie A, gli allenatori Roberto D’Aversa e Luca Gotti. La Sampdoria finora ha avuto un calendario di certo complicato, avendo già affrontato gran parte delle big: la classifica con i suoi 5 punti dunque non può essere considerata negativa, però naturalmente adesso serve sfruttare un turno casalingo sulla carta meno complicato per portare la Sampdoria su posizioni più tranquille, sul modello del campionato condotto da Claudio Ranieri nella passata stagione.

Per quanto riguarda invece gli ospiti dell’Udinese, 7 punti in classifica testimoniano di un buon inizio da parte dei bianconeri friulani, che però dopo un inizio sprint hanno leggermente calato il ritmo. Per Luca Gotti di conseguenza sarebbe importante fare bene a Marassi, per confermare che l’Udinese potrebbe ambire a qualcosa in più rispetto alla pura e semplice sopravvivenza. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LO STORICO

Sampdoria Udinese è una partita che ormai si gioca da tempo in Serie A: stiamo infatti parlando di due squadre che sono nel massimo campionato da tempo, di fatto i friulani sono tra le società con la striscia più lunga escludendo ovviamente Inter e Roma, e poi anche Milan e Lazio. Il quadro recente, volendo riferirci ad esso, è chiaro: la Sampdoria ha vinto le ultime cinque partite, stabilendo un dominio su questa particolare sfida diretta e ottenendo anche un roboante 4-0 interno nel gennaio 2019, l’allenatore era Marco Giampaolo e dopo la doppietta di Fabio Quagliarella (due reti dal dischetto) erano arrivati i gol di Karol Linetty e Manolo Gabbiadini.

In precedenza non era stato così: l’Udinese aveva vinto due volte alla Dacia Arena, pareggiando a Marassi nel dicembre 2016. Curiosamente, possiamo notare che anche i friulani hanno recentemente timbrato un 4-0 casalingo: è successo nel settembre 2017 con il grande ex Gigi Delneri come allenatore, nel primo tempo Rodrigo De Paul aveva stappato il match e poi tra il 66’ e il 90’ i bianconeri, favoriti dall’espulsione di Edgar Barreto, avevano dilagato con la doppietta di Maxi Lopez e il gol di Seko Fofana, aiutandosi con due rigori fischiati dall’arbitro Michael Fabbri. (agg. di Claudio Franceschini)

SFIDA COMBATTUTA

Sampdoria Udinese, in diretta domenica 3 ottobre 2021 alle ore 15.00 presso lo stadio Luigi Ferraris di Genova, sarà una sfida valevole per la settima giornata d’andata del campionato di Serie A. Fame di punti per entrambe le squadre che, dopo un inizio incoraggiante, stanno attraversando la prima fase critica della loro stagione. Due sconfitte consecutive per i blucerchiati che dopo lo 0-4 interno contro il Napoli hanno combattuto ma perso anche all’Allianz Stadium, 3-2 contro la Juventus.

L’Udinese ne ha invece perse tre di fila, cadendo in casa contro la Fiorentina dopo i ko contro Napoli e Roma. Soprattutto per i friulani il problema è l’attacco, tre match senza realizzare gol e una sola rete segnata dopo la prima sosta, nel match vinto in extremis sul campo dello Spezia. Il 16 gennaio scorso la Sampdoria ha vinto 2-1 l’ultimo precedente casalingo contro l’Udinese, gol decisivi di Candreva e Torregrossa. L’Udinese non vince nella Marassi blucerchiata dallo 0-2 del 10 dicembre 2012, decisero allora i gol di Danilo e Totò Di Natale.

PROBABILI FORMAZIONI SAMPDORIA UDINESE

Le probabili formazioni della diretta Sampdoria Udinese, match che andrà in scena al Luigi Ferraris di Genova. Per la SampdoriaRoberto D’Aversa schiererà la squadra con un 4-4-2 come modulo. Questa la formazione di partenza: Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Thorsby, Adrien Silva, Damsgaard; Caputo, Quagliarella. Risponderà l’Udinese allenata da Luca Gotti con un 4-2-3-1 così schierato dal primo minuto: Ospina, Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui, Anguissa, Fabian, Zielinski, Lozano, Osimhen, Insigne.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi vorrà scommettere sul match al Luigi Ferraris di Genova, ecco le quote fissate dall’agenzia di scommesse Snai. La vittoria della Sampdoria con il segno 1 viene proposta a una quota di 2.20, l’eventuale pareggio con il segno X viene offerto a una quota di 3.30, mentre l’eventuale successo dell’Udinese, abbinato al segno 2, viene fissato a una quota di 3.40.

© RIPRODUZIONE RISERVATA