Diretta/ Teramo Siena (risultato finale 0-0): Fiorani manca il match point

- Claudio Franceschini

Diretta Teramo Siena streaming video tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per il girone B di Serie C, il match del Bonolis è per la 2^ giornata.

Lores Varela Siena Vis Pesaro gol twitter 2021 1 640x300
Diretta Teramo Siena, Serie C girone B 2^ giornata (da Twitter)

DIRETTA TERAMO SIENA (FINALE 0-0) FIORANI MANCA IL MATCH POINT

Allo stadio Bonolis si è chiusa senza reti la sfida fra Teramo e Siena. Filo conduttore del match che ha visto iniziare i due tempi in maniera molto vivace, per poi vedere le due squadre perdere progressivamente energie. Al 94′ è stato il Teramo ad avere una grande chance con Fiorani che da buona posizione avrebbe avuto il match Point ma ha sparato alto senza fortuna. Alla fine comunque il risultato di parità è stato sicuramente giusto per quanto fatto vedere dalle due squadre nel corso dell’intera partita. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA TERAMO SIENA STREAMING VIDEO TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Teramo Siena non è una di quelle che vengono trasmesse per questa giornata di campionato: sappiamo infatti che Sky ha acquisito i diritti per mandare in onda alcune delle partite di Serie C, ma per il 2° turno ha scelto altre sfide. Resta comunque l’appuntamento classico su Eleven Sports, ormai da anni la casa della terza divisione di calcio: per assistere al match, in diretta streaming video, bisognerà sottoscrivere un abbonamento stagionale oppure acquistare singolarmente l’evento, ad un prezzo fisso salvo eccezioni eventualmente comunicate.

SI ALZANO I RITMI

Si rialzano i ritmi a inizio ripresa, Disanto, Paloschi e Mungo si rendono pericolosi nei primi 5′ della ripresa, ma i portieri Lanni e Tozzi non si lasciano sorprendere. Al 10′ si perde sul fondo un altro tentativo di Disanto, quindi al 17′ è Mungo a mancare il bersaglio di larga misura. Al 19′ viene ammonito Piacentini, poi girandola di cambi ma la situazione non cambia e lo stallo permane: allo stadio Bonolis con un quarto di gara ancora da giocare Teramo e Siena sono ancora sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

AMMONITI SOPRANO E ACQUADRO

Viene ammonito anche Soprano nel Teramo, poi al 29′ Tozzo neutralizza una punizione calciata da Disanto. I toscani provano soprattutto a sfruttare le palle inattive per rendersi pericolosi offensivamente, mentre il Teramo trova meno spazi rispetto al vivace avvio di gara. Ammonito anche Acquadro, poche le occasioni da gol in chiusura di prima frazione con Teramo e Siena che vanno a riposo col risultato ancora a reti bianche allo stadio Bonolis. (agg. di Fabio Belli)

GOL ANNULLATO A PALOSCHI

Match che parte subito a buoni ritmi, al 7′ annullato un gol al Siena con Paloschi che insacca in posizione di fuorigioco. Ammoniti Bani e Rillo, pericolosi poi due volte i padroni di casa prima con un colpo di testa di Soprano, poi con una conclusione centrale di Rosso che viene neutralizzata da Lanni. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori. Teramo (4-3-3): Tozzo; Hadziosmanovic, Soprano, Piacentini, Rillo; Mungo, Arrigoni, Viero; Malotti, Bernardotto, Rosso. A disp. Agostino, Ndrecka, Trasciani, Cappa, Bouah, Rossetti, Surricchio, Bellucci, Birligea, Cuccurullo, Fiorani, Kyeremateng, All. Guidi. Siena (4-3-3): Lanni; Mora, Milesi, Terigi, Favalli; Bani, Acquadro, Cardoselli; Varela, Paloschi, Disanto. A disp. Mataloni, Marocco, Farcas, Caccavallo, Karlsson, Zaccone, Guberti, Terzi, Marcellusi, Bianchi, Darini. All. Gilardino. (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA

Per la sfida della Serie C tra Teramo e Siena, ci pare dovrà ora spendere due parole anche sui possibili protagonisti annunciati dell’incontro della 2^ giornata di campionato. Per il debutto casalingo ecco che i fan biancorossi puntano molto su Gabriele Bernardotto che pure si è già messo in luce durante la Coppa italia con un bell’assist vincente (a Birligea, che pure aveva segnato due gol): per l’attaccante classe 1997 questa stagione deve essere poi quel del riscatto, dopo la deludente annata con l’Avellino. In casa del club toscano sono invece riflettori puntati su Ignacio Lores Valeras, già a quota due reti dall’inizio del campionato come pure su Cardoselli, pure andato a segno al debutto. Non dimentichiamoci però anche di Paloschi, ex Spal, pronto a fare scintille sotto nuovi colori. Ora parola al campo, via!  (agg Michela Colombo)

LO STORICO

Sono 7 i precedenti della diretta di Teramo Siena se si considerano anche i match disputati all’Artemio Franchi. I bianconeri sono gli unici ad aver vinto in trasferta contro questo avversario, un secco 0-1 in Coppa Italia dell’ottobre del 2003. Il Siena ha vinto anche per tre volte in casa sempre in Coppa Italia per 3-0, 1-0 e 3-1. Teramo invece si è imposto per due volte in casa contro questo avversario. Il primo successo è un 2-1 del novembre 2015. La gara fu decisa dai gol di Di Paolantonio e Caidi con in mezzo la rete di La Vista. L’ultimo successo dei biancorossi invece ci porta agli ottavi di finale della Coppa Italia di categoria della stagione 2016/17. Il match, disputato nel novembre del 2016 stesso, terminò col risultato finale di 2-0. Decisiva fu una doppietta siglata da Croce tra i minuti 52 e 83, di cui il primo su calcio di rigore. Sarà interessante vedere come si aggiornerà il bilancio dopo la gara di oggi. (ag Matteo Fantozzi)

POTENZIALMENTE UN BIG MATCH

Teramo Siena, partita che viene diretta dall’arbitro Maria Sole Ferrieri, va in scena alle ore 17:30 di domenica 5 settembre: un appuntamento interessante nel quadro della 2^ giornata di Serie C 2021-2022, perché nel girone B questo è potenzialmente un big match che potrebbe valere anche la promozione. Ha iniziato male il Teramo, sconfitto dall’Entella a Chiavari: per gli abruzzesi, che l’anno scorso hanno fatto molto bene nel sempre complesso girone C, l’avvio di calendario è terribile e bisognerà provare a conquistare una vittoria casalinga oggi, per non rimanere già indietro.

Il Siena non aveva conquistato la promozione dalla Serie D, ma ha sfruttato la necessità di completare gli organici venendo riammesso: dopo le varie traversie tra fallimenti e rinascite, i bianconeri hanno ora forti ambizioni per quella che è la loro storia e intanto si sono ripresentati in Serie C rifilando tre gol alla Vis Pesaro. Scopriremo presto come andrà a finire la diretta di Teramo Siena, ma nel frattempo possiamo analizzare in maniera più approfondita le potenziali scelte da parte dei due allenatori, leggendo insieme le probabili formazioni della partita.

PROBABILI FORMAZIONI TERAMO SIENA

La squadra abruzzese è ripartita da Federico Guidi, che per Teramo Siena schiera un 4-3-3: in porta come sempre Tozzo, Soprano e Piacentini i due centrali difensivi con Hadziosmanovic largo a destra e Rillo che corre sull’altro versante; in mezzo capitan Arrigoni sarà il perno tra Viero e Mungo, ma anche Fiorani e Cuccurullo si giocano un posto; in attacco spera Birligea, che potrebbe venire impiegato sull’esterno al posto di uno tra Malotti e Kyeremateng, nel caso sarebbe confermato Bernardotto come centravanti.

Alberto Gilardino ha in mano una corazzata, cui si è aggiunto Tòfol Montiel: l’ex Fiorentina spera di sfilare una maglia alla concorrenza che però è tanta, davanti il tridente Caccavallo-Lores Varela-Guberti è già insidiato da Paloschi e allora Montiel potrebbe giocare a centrocampo, come mezzala offensiva sfilando la maglia a Cristiano Bani e affiancando Cardoselli e Acquadro. In difesa ci prova Alessandro Favalli, che a sinistra è in ballottaggio con Farcas; Christian Mora il terzino destro, Milesi e Terigi giocheranno a protezione di Lanni.

QUOTE E PRONOSTICO

Per un pronostico su Teramo Siena possiamo dare uno sguardo alle quote che vengono proposte dall’agenzia Snai: il segno 1 per la vittoria della squadra di casa vi permetterebbe di guadagnare una somma pari a 3,05 volte quanto messo sul piatto, il pareggio regolato dal segno X porta in dote una vincita che ammonta a 3,00 volte la giocata mentre con il segno 2, sul quale puntare l’eventualità del successo in trasferta, andreste a intascare un valore equivalente a 2,40 volte l’importo investito.





© RIPRODUZIONE RISERVATA