DOMENICA IN/ Valeria Fabrizi: “Dopo Tata Giacobetti non ho più voluto un uomo”

- Emanuela Longo

Valeria Fabrizi ha chiuso la puntata di Domenica In: la grande attrice italiana, impegnata con “Che Dio ci aiuti”, si è raccontata a Mara Venier

Mara Venier
Mara Venier conduce “Domenica in”

Ultimo ospite di quest’oggi di Domenica In, la grande attrice italiana Valeria Fabrizi, classe 1936 originaria di Verona: “Sto bene – esordisce parlando con Mara Venier – mi hanno rubato tutto (il riferimento ad un recente furto da 21mila euro dello scorso mese di dicembre ndr), tutto benissimo comunque. Gli anni ’60 e ’70 sono stati meravigliosi – prosegue Valeria Fabrizi commentando alcune vecchie immagini passate in studio – stavo già con mio marito, lui non era geloso, sono stata sempre una persone espansiva, mi piace baciare, coccolare, dovrebbe essere così, non doveva essere gelosa”.

“Siamo stati sposati con Tata Giacobetti 25 anni più 8 di fidanzamento, quando è venuto a mancare in dicembre, il 2 aprile successivo avremmo festeggiato 25 anni, avevamo già predisposto un po’ la festa, nel 1988 è morto, dopo di lui non ho più avuto compagni. Le cose poi cambiano molto. Ho avuto corteggiatori ma non sentivo necessità di avere un uomo accanto, non lo so, poi ho avuto un bambino che è morto dopo tre mesi. Io sono stata 16 anni lontana dal lavoro dell’attrice e adesso sono tornata perchè mi hanno dato questo ruolo (riferimento alla fiction Rai Che Dio ci aiuti ndr). (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

DOMENICA IN, LE FOCHE “CHI HA FATTO COVID VERRÀ VACCINATO PER ULTIMO E CON UNA DOSE”

Momento covid a Domenica In, con l’immunologo Francesco Le Foche, responsabile del Day hospital di Immunoinfettivologia del Policlinico Umberto I di Roma, in studio: “Non è certo se dopo la vaccinazione trasmettiamo il virus o meno, è molto improbabile, quasi impossibile, ma non è ancora dimostrato scientificamente. Lino Banfi vuole vaccinarsi in diretta tv da me? Speriamo, io sarei ben felice di farlo. La sensibilizzazione è importantissima, questi sono vaccini sicuri che ci danno una certa tranquillità di immunizzazione e quindi siamo pronti a sensibilizzare l’opinione pubblica. Adesso abbiamo iniziato con gli ospedali, poi le Rsa e gli ultraottantenni che sono le persone più fragili che vanno messe in sicurezza. Dopo di che inizieremo con gli altri e dobbiamo mettere in campo una macchina da guerra per essere pronti a vaccinare chi vorrà essere vaccinato. Per riabbracciare i nipoti dobbiamo aspettare la seconda dose e dopo sette giorni, non siamo ancora certi di trasmettere il virus dopo la vaccinazione, quindi dobbiamo andare un po’ cauti. Credo comunque che Lino Banfi dovrebbe essere vaccinato fra un mesetto, essendo lui ultraottantenne”. Lino Banfi, in collegamento, chiede quindi se avendo fatto tante vaccinazioni nel corso della sua vita, abbia aiutato il suo sistema immunitario, e Le Foche ha replicato: “Assolutamente sì, lei ha fatto benissimo, il suo sistema immunitario è più pronto rispetto a quello di un 85enne normale” Sull’obbligatorietà: “Io credo molto nella sensibilizzazione, se noi riusciamo a sensibilizzare l’opinione pubblica con campagne adeguate”. In collegamento anche Carlo Conti, che avendo già fatto il covid sarà fra gli ultimi a essere vaccinati: “Ha un’immunità di circa 8 mesi – spiega Le Foche – quindi le persone che hanno avuto la malattia verranno vaccinate dopo e forse potrebbe essere utile solo una dose, io sarei super tranquillo. Quando toccherà il suo turno avrà una comunicazione dall’Asl perchè ci sono priorità. Farlo privatamente? Non credo”. Ma quando si intravedrà la luce? “Da maggio/giugno e fino a quel periodo dovremo stare attenti, tenere alta la guardia”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

DOMENICA IN, LA TELEFONATA DI FRANCA GANDOLFI, MOGLIE/VEDOVA MODUGNO

La signora Franca Gandolfi, moglie vedova di Domenico Modugno è intervenuto telefonicamente oggi pomeriggio a Domenica In, facendo una sorpresa a Beppe Fiorello, ospite in studio: “Io sto bene, fino ad ora, grazie a Dio. Il covid non mi ha preso, speriamo. Sto dentro a casa carcerata, come tutti. Lui moriva di paura quella volta a Sanremo (commenta le immagini di Volare passate in studio ndr), si è trovato per la prima volta senza la sua amata chitarra. Con Mimmo è stata una scoperta ogni giorno, lui era un tipo molto estroso, con lui non ci si annoiava mai”. “Venirti a trovare? Ci sarà occasione speriamo, non con il covid. E’ morto purtroppo a 65 anni – ha proseguito la signora Franca Gandolfi riferendosi a Mimmo – molto giovane, quel filmato aveva 56 anni ma quella malattia ti invecchia molto di più. Beppe ha fatto una full immersion di Domenico, io mi sento un po’ il mentore”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

DOMENICA IN, ANTICIPAZIONI E OSPITI 10 GENNAIO: GIUSEPPE FIORELLO, SANDRA MILO E…

La trasmissione Domenica In è giunta alla sua 18esima puntata e torna nel primo pomeriggio di oggi, domenica 10 gennaio 2021, con una carrellata di ospiti imperdibili. Alla conduzione del programma ritroveremo come sempre Mara Venier che, dalle ore 14 in punto si farà trovare prontissima negli Studi Fabrizio Frizzi di Roma con tanti amici da presentare e con i quali chiacchierare. Tra i tanti non mancherà Giuseppe Fiorello, che interverrà per presentare il suo spettacolo dal titolo “Penso che un sogno così’’ che andrà in onda su Rai1 nella prima serata di domani. Tanta musica, come da tradizione, nel corso della nuova puntata di Domenica In, a partire da Roberto Vecchioni che però coglierà l’occasione per presentare il suo libro dal titolo “Lezioni di volo e di atterraggio”. Chiaramente Mara Venier non rinuncerà ai suoi maggiori successi del calibro di “Samarcanda” e “Chiamami ancora amore”, con la quale ha vinto il Festival di Sanremo 2011.

DOMENICA IN, LA PUNTATA DI OGGI 10 GENNAIO 2021

Ad arricchire la puntata all’insegna di Domenica In, anche la grande attrice Sandra Milo che interverrà con Mara Venier per raccontare la sua vita, tra carriera e sfera privata. Ospite della popolare conduttrice e signora della domenica televisiva, anche il collega Pierluigi Diaco che presenterà il suo nuovo programma dal titolo “Ti sento”, prossimamente su Rai2. Con la conduttrice percorrerà poi la sua grande passione per la radio ma anche altri momenti che hanno segnato la sua carriera sul piccolo schermo. Si rinnova anche questa settimana lo spazio dedicato all’informazione sull’emergenza sanitaria in Italia legata alla pandemia da Covid e in studio interverrà come sempre il professor Francesco Le Foche, immunologo, insieme alla giornalista Giovanna Botteri. In collegamento ci saranno invece Carlo Conti e Lino Banfi che porranno alcune domande all’esperto in merito alla campagna di vaccinazione. Gli ospiti di Domenica In non si esauriscono qui: ci sarà anche l’attrice Valeria Fabrizi che commenterà il successo della prima puntata della fiction Che Dio ci aiuti mentre in collegamento ci saranno anche gli attori Gianmarco Saurino, Pierpaolo Spollon e Diana Del Bufalo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA