Donazioni, quali imposte si pagano e quando è gratis?/ L’esperto: “Ecco come muoversi”

- Davide Giancristofaro Alberti

A Uno Mattina si parla di donazioni e successioni e ospite vi era Gianluca Timpone, noto commercialista: ecco come destreggiarsi fra tasse e imposte

donazioni 640x300 Si parla di donazioni a Uno Mattina

Si parla di donazioni e successioni stamane negli studi di Uno Mattina alla luce di una recente sentenza della Cassazione secondo cui non sono previste tassazioni nelle donazioni fra genitori e figli.

Il commercialista Gianluca Timpone, ospite negli studi, ha precisato: “La Cassazione si è espressa su una circolare dell’Agenzia delle entrate secondo cui bisogna pagare l’imposta anche dove non vi è obbligo di registrazione, come ad esempio il padre che regala soldi a proprio figlio o acquista una casa per il figlio usando le proprie risorse. Se io do soldi a mio figlio quell’atto non va registrato solitamente anche se dal punto di vista giuridico è sempre opportuno rilevarlo, un domani, in caso di ripartizione dell’asse ereditario, servirebbe una certa tracciabilità”.

DONAZIONI, QUALI IMPOSTE SI PAGANO, QUANDO È GRATIS? “LA DONAZIONE…”

Timpone ha poi precisato: “La donazione consiste nel trasferimento di un bene ad un soggetto diverso facente parte della mia sfera famigliare. La donazione si dice informale quando lo si fa attraverso un atto indiretto, un esempio? Acquisto un immobile e quando faccio l’atto quell’immobile lo intesto ad un terzo, una sorta di triangolazione. Sulla donazione ci sono comunque delle imposte, non è esente da imposte. L’atto deve essere registrato ma le imposte si pagano a seconda del soggetto ricevente. Se dono la casa a mio figlio pago il 4 per cento ma solo oltre il milione di euro”.

Cosa conviene fare una donazione o il testamento? “Bisogna valutare i beni che rientrano nell’asse ereditario. Occorre sempre effettuare prima una valutazione, le imposte sono le stesse, ma bisogna valutare immobili, beni, titoli e risparmi e poi effettuare una comparazione rivolgendosi ai professionisti del settore che solitamente sono i notai”.

DONAZIONI, QUALI IMPOSTE SI PAGANO, QUANDO È GRATIS? “LA DONAZIONE È IMPUGNABILE FINO A 20 ANNI”

Per fare in modo che la donazione non sia impugnabile cosa si fa? “Fino a 20 anni può essere sempre impugnabile: quando faccio una donazione la stessa deve essere in parti uguali, ma se nel frattempo uno dei figli ha già ricevuto dei soldi nell’ambito di una donazione ciò deve essere preso in considerazione. I figli possono impugnare una donazione, chiedendo ad un giudice se al figlio è stato dato il bene che gli spettava di diritto. Purtroppo nella maggior parte dei casi le lite famigliari dipendono da queste situazioni”.

In caso di mancato testamento come si procede invece? “Le tassazioni sono tre, 4, 6 o 8 per cento a seconda di beni trasferiti ai figli, fra fratelli o fra soggetti diversi. Senza alcun atto che disciplina la ripartizione la stessa viene fatta equamente rispetto a tutti gli eredi legittimi, fermo restando eventuali anticipazioni in vita”. Spesso e volentieri si verificano litigi per quanto riguarda l’eredità, con i figli che a volte ritengono di aver ricevuto meno di quanto aspettava loro, con conseguenze decisamente drastiche sui buoni rapporti fra famigliari.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Programmi tv

Ultime notizie