Monza / Anziano si cala dalla finestra e muore: la figlia l’aveva chiuso in casa

- La Redazione

L’anziano deceduto viveva con la moglie invalida e la figlia, che li chiudeva in casa prima di andare al lavoro perchè fossero “al sicuro”. Ora è accusata di omicidio colposo

infophoto_carabinieri_R439
Carabinieri (Infophoto)

A Muggiò un uomo di 78 anni ha cercato di uscire di casa calandosi dalla finestra col filo dell’antenna, è caduto ed è morto. L’uomo e la moglie erano stati chiusi in casa dalla figlia, che come d’abitudine aveva chiuso la porta dall’esterno prima di recarsi al lavoro. 

La moglie dell’uomo, 74 anni, era inferma al 100% e non poteva muoversi. Lui, non potendo uscire di casa liberamente, ha pensato di calarsi dalla finestra -l’appartamento è al secondo piano- usando il cavo dell’antenna tv, ma è caduto al suolo e morto poco dopo, durante il trasporto in ospedale.

Il cavo che penzolava dalla finestra ha insospettito i carabinieri, che, una volta entrati nell’abitazione, hanno constatato lo stato di degrado nel quale la famiglia viveva.La figlia, impiegata in una ditta di pulizie, ha spiegato che d’abitudine chiudeva gli anziani genitori in casa per proteggerli, per non permettere al padre di uscire e andare a bere alcolici al bar.

Le indagini da parte dei carabinieri hanno confermato ciò che era evidente ad un primo sguardo: lo stato di abbandono e il tentativo di fuga da parte dell’anziano sono state conseguenze del comportamento della figliaLa donna ora è accusata di maltrattamenti, sequestro di persona e omicidio colposo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori