Dopo il Covid #quellicheripartono: ripartire o rifare?/ Video “ripartire da persona al centro”

- Niccolò Magnani

Dopo il Covid #quellicheripartono: la seconda puntata del talk show dal Meeting di Rimini, video streaming. Ripartire o rifare dopo la pandemia?

Talk show meeting, seconda giornata
Dopo il Covid #quellicheripartono: seconda puntata talk show dal Meeting di Rimini

Si parla ovviamente della giornata del Meeting di Rimini nella seconda puntata del talk show in diretta video streaming live “Dopo il Covid #quellicheripartono” ma il respiro è decisamente più ampio e guarda ai mesi decisivi del post-pandemia, dove l’Italia e l’intera comunità internazionale sono chiamate a “scegliere” tra l’occasione di ripartire da dove ci si era interrotti prima del Covid oppure proprio “rifondare” cogliendo “l’attimo” propizio del post-crisi. Nel Talk Show Live (come sempre a cura di Fondazione per la Sussidiarietà in collaborazione con ASviS, CDP – Cassa Depositi e Prestiti, Fondazione Symbola e Intesa Sanpaolo) condotto da Massimo Bernardini ed Enrico Castelli in questa seconda giornata di Meeting, gli ospiti in studio sono stati – oltre al Presidente della Fondazione Sussidiarietà Giorgio VittadiniStefano Barrese, Responsabile della divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo; Luigi Campiglio, Economista, Università Cattolica del Sacro Cuore; Enrico Giovannini, Portavoce ASviS; Giuseppe Folloni, Economista, Università di Trento; Franca Maino, Direttrice del Laboratorio Percorsi di Secondo Welfare e ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche Università degli Studi di Milano; Alberto Mingardi, Direttore dell’Istituto Bruno Leoni; Lucrezia Reichlin, Economista.

«Oggi guardiamo un po’ più da vicino che cosa non va, come è cambiato il mondo in cui viviamo, quali le disuguaglianze, come un modello di sviluppo sta modificando il contesto in cui viviamo. Approfondire questi aspetti ci può introdurre a provare a cercare risposte alla domanda di oggi: Ripartire o Rifare? Come si dice spesso, una crisi può essere l’occasione per rimetterci in discussione perché gli equilibri sono saltati o per lo meno modificati quindi occorre cambiare ma come? È uno degli interrogativi di fondo di questo post-pandemia», spiega Bernardini introducendo i temi e gli ospiti di giornata.

LA RIPARTENZA E LA PERSONA AL CENTRO

Se è vero che la ricchezza nel mondo è aumentata negli ultimi anni, è altrettanto veritiero come la ricchezza si sta sempre più concentrando in poche mani. Se queste sono le tendenze, la domanda e l’auspicio di tanti è un po’ questa: «perché sperare di tornare alla situazione pre-Covid, e non cogliere invece l’opportunità di correggere i difetti di un modello di sviluppo andato in crisi da tempo». È così che il professore Folloni spiega tanto il modello “passato” quanto i difetti che possono e devono essere superati in questa pandemia di coronavirus. Anche grazie a un breve filmato di Tv200, è poi il professor Campiglio a dettagliare il problema annoso della ricchezza concentrata in pochissime mani a livello mondiale: la pandemia non ha fatto altro che aumentare queste disuguaglianze, come ha spiegato nel Talk Show #quellicheripartono la sociologa Chiara Saraceno evidenziando tutti i difetti e le mancanze di strategia delle misure adottate in emergenza dal Governo. Come ha chiarito ieri Draghi nel suo intervento al Meeting di Rimini, il talk prende poi la piega di un profondo focus sulla sempre maggior volontà dello Stato di entrare in prima persona nell’economia (come dimostrano i casi Alitalia, Autostrade e Ilva). Tanto Mingardi quanto Reichlein hanno provato a dirimere la questione, spiegando come l’intervento del Governo «sarebbe utile per favorire aggregazioni a livello europeo, non certo per salvare Alitalia o aziende decotte», ha sottolineato la professoressa della Business School di Londra. I professori Vittadini e Folloni hanno poi sottolineato le “pillole” lanciate dal professor Giovannini sulle politiche del welfare da adottare nei prossimi mesi/anni aumentando lo sguardo europeista: sul Welfare, l’Europa si è dotata di sistemi tra loro diversi, spiegati brillantemente da Franca Maino, Direttrice del Laboratorio di ricerca percorsi di secondo welfare dell’Università degli Studi di Milano.

Nella parte finale del talk, dopo l’intervento della consulente di Palazzo Chigi, la professoressa Marianna Mazzuccato, parola al dottor Barrese per dirimere i cambiamenti/miglioramenti che il mondo finanziario può adottare da subito. Dando l’appuntamento alla terza puntata di domani, il Presidente della Fondazione Sussidiarietà Giorgio Vittadini trae le conclusioni dall’oppurtunità di ripartire-rifare dopo il Covid-19, sottolineando però l’importanza capitale che il nuovo modello economico abbia come stella polare la “persona al centro”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA