Dori Ghezzi, sempre vicina a Fabrizio de Andrè/ “Se n’è andato per colpa del tabacco”

- Angela Marrelli

Dori Ghezzi, l’iconica moglie di Fabrizio de Andrè, ha vissuto con lui i momenti più belli della sua carriera ma anche quelli più difficili

dori ghezzi 2019 tv 640x300
Dori Ghezzi, moglie Fabrizio De Andrè

Dori Ghezzi è stata la musa, oltre che la compagna di vita di Fabrizio De AndrèMolti dei più grandi artisti della musica, si ricordano per il loro carisma, per i loro successi ma anche per il partner o la partner che hanno vissuto con loro i momenti più importanti della loro straordinaria vita. John Lennon e Yoko Ono, Jim Morrison e Pamela Courson, Fabrizio de Andrè e Dori Ghezzi. Nata il 1946 nella provincia di Monza, precisamente a Lentate sul Seveso, la Ghezzi aveva prima di tutto in comune con Faber la passione per la musica. Il Concerto ritrovato di Fabrizio de Andrè e i PFM, racconta anche un pò di loro, come coppia.

È diventata famosa negli anni Sessanta grazie al successo di Casatchok. Successivamente arriva la collaborazione con il cantante e bassista statunitense Wess. Grazie ad un’iniziativa della comune casa discografica Durium, i due avviano un duo che li porta alla partecipazione a due edizioni del Festival di Sanremo e all’Eurofestival del 1975 dove arrivarono terzi. Ma è l’incontro con Fabrizio De Andrè che cambia decisamente la vita della cantante. Si incontrano per la prima volta nel 1973 per un concerto, sul palcoscenico.

Dori Ghezzi incontra Fabrizio De Andrè

Ancora la casualità porta Dori Ghezzi e de Andrè, qualche sera più tardi, nello stesso ristorante. Entrambi erano con persone diverse“Mi sono accorta che lui mi guardava e allora mi sono detta: “Se te ne sei accorta, allora vuol dire che anche tu lo stai guardando”. Però non era ancora scattata la scintilla.” Ha raccontato la Ghezzi durante un’intervista rilasciata a Famiglia Cristiana. “Era il 1974, che sarebbe diventato il “nostro anno” e, ancora per caso, ci ritrovammo in casa di amici: c’erano Mina, Ornella Vanoni, Gino Bramieri, Fabrizio e io. Mina disse a Fabrizio: “Perché, tu che scrivi canzoni solo per te stesso, e noi te le rubiamo, per una volta non dedichi una canzone a una di noi?”. E Fabrizio rispose: “Se mai dovessi scrivere per una donna, scriverei per Dori…”. In quel momento mi sentii arrossire.”

L’amore tra Dori Ghezzi e Fabrizio De Andrè cresce poco per volta. Prima arriva una bella amicizia, poi la bellissima storia d’amore che tutti conosciamo. La cantante, che a quei tempi spopolava nelle hit, nel 1976 rimane incinta di Luisa Vittoria, detta Luvi, secondogenita del cantautore genovese, già padre all’epoca di Cristiano avuto dalla prima moglie Enrica Rignon.

Dori Ghezzi, gli anni del sequestro e il matrimonio

La coppia tre anni dopo si ritrova  coinvolta in un avvenimento eclatante: il rapimento in Sardegna. De Andrè ha così descritto quei terribili 117 giorni, vissuti legati e senza libertà: “Vivere a fianco per 24 ore al giorno legati, senza Dori, sarei probabilmente morto di alcol, di pessimismo, di dolore o semplicemente di autodistruzione.” Superata la tragica esperienza sarda, i due decidono di sposarsi. “Si, a Tempio Pausania, il 7 dicembre l989. Quattro anni prima era scomparso il papà di Fabrizio che, prima di andarsene gli aveva fatto promettere di non bere più. E Fabrizio ha mantenuto la promessa. Peccato che il papà, accanito fumatore, non gli avesse fatto promettere di smetterla anche con le sigarette. Fabrizio se n’è andato per colpa del tabacco. Non ha voluto trovare la forza di smettere”. Si legge su Famiglia Cristiana.

Negli anni Ottanta Dori Ghezzi riabbraccia la sua professione da solista, arrivando al terzo posto nella classifica del Festival di Sanremo con il brano “Margherita non lo sa”. Nel 1990 decide di mettere un punto alla sua carriera musicale, per un problema alle corde vocali, dicendo addio alla musica.





© RIPRODUZIONE RISERVATA