Duplice suicidio di Spinello/ “Chiavi ritirate, nuovo indizio di premeditazione”

- Davide Giancristofaro Alberti

Duplice suicidio di Spinello, gli ultimi aggiornamenti su questa misteriosa vicenda a Mattino5, su Canale 5: ecco le parole del parroco del Paese

spinello 2022 c5 640x300
Duplice suicidio Spinello, aggiornamenti da Mattino5

Il duplice suicidio di Spinello, in provincia di Forlì, stamane nei casi di cronaca trattati da Mattino5, programma di Canale 5 in onda tutti i giorni, da lunedì al venerdì, e condotto da Federica Panicucci. Il talk show ha intervistato in diretta il parroco del piccolo comune del forlivese, don Giordano: “Noi sacerdoti della zona – ha raccontato – di fronte a questo gruppo di massa che arrivava e che faceva i propri incontri a Spinello, per vedere cosa era la spiritualità e la filosofia di questo movimento, ci siamo organizzati andando alla fonte, acquistando alcuni libri loro, fra cui uno che parla di Gesù”.

L’inviato di Mattino5 ha aggiunto: “Non c’è un nesso diretto fra la morte e il culto di Ramtha, e questo gli inquirenti lo hanno escluso. C’è però una novità importante, un’indiscrezione di pochissimo fa, riguardante la premeditazione: quando è arrivata a Spinello il giovedì, la signora Stefania è andata a prendere da un’amica le seconde chiavi della casa, ed era una cosa che non faceva mai perchè erano chiavi di emergenza, evitando forse di fare in modo che quando si sono resi irrintracciabili nessuno potesse accedere alla casa”. Intanto nella giornata di ieri i figli della coppia suicida di Spinello, leggasi Lamberto ed Elena, hanno parlato con gli inquirenti, che li hanno voluti ascoltare per le indagini.

DUPLICE SUICIDIO DI FORLI’, SPINELLO: LE PAROLE DEL FIGLIO

“Avevamo un appuntamento per vederci – le parole del figlio, riportate dal sito di Virgilio – dovevamo andare al cinema insieme. Il legame con i Ramtha? Quelle idee né io, né mia sorella le condividevamo e i nostri genitori si erano allontanati autonomamente dal movimento fra il 2013 e il 2014″. Lamberto ha confermato la calligrafia del padre sul post-it di addio trovato dopo la morte dei suoi due genitori, che nel messaggio scrivevano che si auguravano di raggiungere un posto “dove sentirsi in pace”. Inoltre ha spiegato che il doppio suicidio è stato per lui un fulmine a ciel sereno e che evidentemente non vi erano stati segnali d’allarme che avrebbero mai fatto pensare ad un doppio gesto così tragico.







© RIPRODUZIONE RISERVATA