ECLISSI DI LUNA PENOMBRALE OGGI 5 LUGLIO 2020/ Lo spettacolo nei cieli dell’Italia

- Silvana Palazzo

Eclissi di luna penombrale, oggi 5 luglio 2020: un’altra giornata speciale per tutti gli amanti dello spazio, con un’eclissi lunare durata circa un’ora e mezza

luna 1 lapresse1280
LaPresse

Si è conclusa pochi minuti fa l’eclissi lunare, nota anche come eclissi di luna penombrale. Il fenomeno si è reso visibile in gran parte del mondo, Italia compresa, dove è scattato alle ore 5:38 di questa mattina in quel di Roma, visibile più o meno fino alle ore 6:08, per mezz’ora. A seconda delle città l’evento si è verificato in orari differenti, per poi concludersi definitivamente alle 07:52. Numerosi gli addetti ai lavori ma anche i semplici curiosi che stamane si sono svegliati di buon’ora per osservare il cielo, e che hanno già segnato sul calendario la data del prossimo evento, leggasi quello del 29 e 30 novembre prossimi, quando si terrà una nuova eclissi di luna penombrale che andrà però ad interessare in particolare le due Americhe, nonché l’Asia e l’Australia. A fine anno, precisamente il 14 dicembre, è invece prevista un’eclissi di sole totale, visibile però nell’estremo sud dell’America e dell’Africa. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ECLISSI DI LUNA PENOMBRALE OGGI 5 LUGLIO 2020: TUTTE LE INFO

Una nuova eclissi delizia gli appassionati oggi, domenica 5 luglio. Bisogna esserlo davvero, in effetti, per alzarsi in tempo per ammirarla all’alba. Si tratta infatti di una eclissi di penombra, un fenomeno che si verifica quando la Luna non passa attraverso il cono d’ombra, bensì intercetta quello di penombra, parzialmente o totalmente. Questo filtra solo una piccola parte dei raggi solari, di conseguenza si nota una lieve perdita di luminosità del disco lunare. Chi non è abituato a osservare il cielo potrebbe non percepirlo, in effetti si tratta di un evento poco appariscente, che sarà difficile da apprezzare oggi. Peraltro, bisogna fare una “levataccia” per seguire questo evento astronomico, in quanto l’eclissi di Luna penombrale avrà inizio alle ore 5:07. Il tramonto della Luna in Italia è infatti previsto alle 5:38, dopo essere sorta ieri alle 20:26. Quindi l’eclissi di penombra comincerà poco prima del tramonto. Si avrà pure poco tempo per ammirarla, per la precisione a Roma ci sarà solo mezz’ora di tempo per osservare il leggero oscuramento parziale del disco lunare prima che sparisca dietro l’orizzonte a Sud Ovest.

ECLISSI DI LUNA PENOMBRALE, ORARIO E COME VEDERLA

Quando vedere l’eclissi di Luna penombrale? Orario e durata potrebbe variare da città a città. Ad esempio, a Udine ci saranno solo 10 minuti di tempo, quindi fino alle 5:17, ma il fenomeno sarà quasi impossibile da osservare qui a causa della bassa posizione sull’orizzonte e della minima perdita di luminosità. In ogni caso, in Italia sarà possibile seguire solo l’inizio dell’eclissi di penombra, visto che la fine dell’evento si verificherà quando la Luna sarà ormai oltre l’orizzonte. Cosa bisogna fare invece per vederla? L’eclissi di Luna, totale parziale o di penombra che sia, può essere osservata a occhio nudo, perché non si corre alcun rischio, a differenza di quanto accade per l’eclissi di Sole. Se siete dotati di telescopio, potete notare così l’oscuramento lieve del disco lunare, ma potrebbe essere sufficiente un buon binocolo o una fotocamera dotata di un obiettivo sufficientemente potente. Per quanto riguarda la diretta streaming, solitamente questi eventi sono seguito dal Virtual Telescope su YouTube, ma al momento non risulta fissata alcuna diretta video streaming.

ECLISSI LUNARE DI PENOMBRA E LUNA PIENA DEL CERVO

Un paio di settimane dopo l’eclissi anulare di Sole, che però in Italia è stata visibile solo parzialmente, il firmamento ci offre un altro spettacolo, quello dell’eclissi di Luna penombrale. Basta puntare lo sguardo a Ovest, cercare il satellite naturale della Terra molto basso sull’orizzonte e sfruttare il poco tempo a posizione. Nell’evento sarà coinvolta la Luna Piena del Cervo, chiamata così dai nativi americani algonchini perché nel mese di luglio le corna dei cervidi sono in piena crescita. Ma è anche definita “Luna piena del Tuono” a causa dei temporali che caratterizzano questo periodo.L’eclissi di penombra sarà visibile soprattutto in Nord America, Sud America, Pacifico, Atlantico, Oceano Indiano, Antartide. Questa mattina, dunque, tutti con il naso all’insù o quasi, visto l’orario. Si tratta di uno spettacolo suggestivo, quindi potreste decidere di osservarlo e poi rimettervi a letto per riprendere a dormire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA