Eleonora Daniele “vaccinerei mia figlia”/ “Alternativa Green pass? Obbligo vaccinale”

- Emanuela Longo

Eleonora Daniele a Cartabianca commenta la possibilità di vaccinare i bambini e dice la sua sulla possibile alternativa al Green pass

eleonora daniele cartabianca 640x300
Eleonora Daniele, Cartabianca

La conduttrice Eleonora Daniele, recentemente ha preso parte alla discussione sui vaccini ai bambini che si è tenuta nel corso della trasmissione Cartabianca, su Raitre. La Daniele è mamma di una bambina piccola, troppo per pensare alla vaccinazione, ma nonostante questo la conduttrice ha espresso i suoi dubbi dal momento che già la bimba frequenterebbe l’asilo nido: “Mi chiedo come mai io non posso sapere se le maestre che seguono la mia bambina come tanti altri bambini che sono nella sua classe siano vaccinate o meno”.

Un dubbio più che lecito, quello sollevato da Eleonora: “Non voglio che mia figlia si ammali di Covid”. La figlia di Eleonora Daniele è troppo piccola ma nonostante questo la conduttrice ha quindi ammesso di aver già avuto delle preoccupazioni in merito. “Se avesse dai 5 ai 12 anni assolutamente la vaccinerei”, ha ammesso, confidando con le sue parole la fiducia nei confronti della scienza.

Eleonora Daniele dice la sua sui vaccini e sulla possibile alternativa al Green pass

Eleonora Daniele ha però voluto ricordare anche un altro aspetto importante, ovvero l’aspetto legato alle donne in stato di gravidanza che vengono vaccinate: “Ora però mi devono spiegare come mai vaccinano la donna in gravidanza dal sesto al nono mese e però non pongono poi il vaccino ai bambini piccoli, visto che la sostanza passa comunque al feto”.

A detta della giornalista e conduttrice di Storie Italiane, il professor Bassetti – in collegamento con Cartabianca – sarebbe stato molto bravo nell’ultima settimana in quanto, mentre altri suoi colleghi parlavano della nuova variante con dati molto preoccupanti, lui è stato più cauto. Eleonora Daniele ha poi spiegato, a suo dire, quale sarebbe l’alternativa al Green pass: “è chiaramente l’obbligo vaccinale, dal momento che non è possibile farlo, l’alternativa è continuare così, cercare di informare il più possibile le persone ed anche quelle che non sono d’accordo al vaccino”. Secondo la Daniele, è necessario vaccinari sempre di più: “Non dobbiamo dimenticare che la gente di Covid può morire!”, ha tuonato. “Siamo usciti da una guerra. Menomale che è possibile vaccinarsi e fare la terza dose. Il vaccino resiste alla nuova variante!”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA