PREFERENZE ELETTI REGIONALI CAMPANIA 2020/ Seggi e nomi consiglieri: tutti i voti

- Raffaele Graziano Flore

Eletti consiglieri alle Elezioni Regionali in Campania 2020: nomi, seggi e liste. Nuovo Consiglio Regionale con i seggi per De Luca e le prime preferenze

de luca de magistris
Vincenzo De Luca, governatore uscente della Campania (LaPresse)

Chi sono i consiglieri eletti alle elezioni Regionali Campania 2020 che hanno sancito il trionfo di Vincenzo De Luca? Andiamoli a vedere nel dettagli con tanto di preferenze ottenute. Il Pd fa il pieno di seggi (8): nella circoscrizione di Napoli passano Mario Casillo (43.350), Loredana Raia (27.040), Fiola Bruna (22.760), Massimiliano Manfredi (19.073). A Caserta entra Gennaro Oliviero (19.998). A Salerno: Franco Picarone (21.180). A Benevento: Erasmo Mortaruolo (14.851). Ad Avellino: Maurizio Petracca (6.324). Sei seggi per la lista De Luca Presidente: nella circoscrizione di Napoli seggi per Vittoria Lettieri (11.147), Lucia Fortini (10.517), Carmine Mocerino (10.239) e Paola Raia (9.893). A Caserta vince Giovanni Zannini (21.226), a Salerno Luca Cascone (16.180). Quattro seggi per Italia Viva di Matteo Renzi: a Napoli Francesco Iovino (10.320), a Caserta Vincenzo Santangelo (8.792), ad Avellino Vincenzo Alaia (15.725) e a Salerno Tommaso Pellegrino (12.450). Due seggi per Campania Libera: a Napoli Giovanni Porcelli (12.339). A Salerno Giovanni Savastano (16.569). Due seggi per Lista Noi Campani (che fa capo Clemente Mastella): a Caserta Agostino Stellato, detto Steve (6.575), a Benevento Luigi Abbate (9.903). Due seggi anche per Fare Democratico-Popolari (che fa riferimento a Ciriaco De Mita): a Napoli Felice Di Maiolo (5.455) e a Salerno Corrado Matera (12.459). Due seggi per Centro Democratico, entrambi a Napoli: Giovanni Mensorio (9.769) e Raffaele Pisacane (4.804). Passano in due anche per i Liberal Democratici di Pasquale Sommese: a Napoli Giuseppe Sommese (5.554) e Pasquale di Fenza (2.116). Un seggio a Napoli per l’uscente Francesco Emilio Borrelli (15.799) di Europa Verde, uno per il PSI a Salerno con Andrea Volpe (9.859), uno per Davvero Verdi ad Avellino con Livio Petitto (11.829) e uno a + Campania in Europa, a Napoli Fulvio Frezza (4.934).

Per l’opposizione: tre seggi alla Lega, a Napoli Severino Nappi (8.501), a Caserta Gianpiero Zinzi (15.764) e a Salerno Attilio Pierro (4.515). Quattro per Fratelli d’Italia: a Napoli Michele Schiano (8.927) e Marco Nonno (7.211). A Salerno Nunzio Carpentieri (9.530). A Caserta Alfonso Piscitelli (5.606). Due seggi per Forza Italia: a Napoli Annarita Patriarca (11.162). A Caserta Massimo Grimaldi (8.511). Uno per l’Udc: Gennaro Cinque a Napoli con 4.174 voti. Sette seggi per M5s: a Napoli Valeria Ciarambino (17.365), Gennaro Saiello (6.244), Maria Muscarà (3.768), Luigi Cirillo (3.718). A Caserta Aversano Salvatore (3.078). A Salerno Michele Cammarano (3.974). Ad Avellino Vincenzo Ciampi (1.673).

ELETTI REGIONALI CAMPANIA: I PIU’ VOTATI

Trionfo Centrosinistra alle Elezioni Regionali della Campania e il nuovo Consiglio Regionale è in gran parte targato De Luca. Le preferenze nelle varie circoscrizioni del resto non lasciano spazio a dubbi, partiamo dai più votati a Napoli, tutti del Pd: Mario Casillo con 42350 voti, Loredana Raia con 27040 voti, Carmela Fiola con 22760 voti e Massimiliano Manfredi con 19073. Al quinto posto c’è la candidata grillina Valeria Ciarambino con 17365 preferenze. Tanta Sinistra anche nella circoscrizione di Avellino, questi i primi tre per preferenze: Vincenzo Alaia con 15518 voti, Maurizio Petracca del Pd con 14614 voti e Livio Petitto con 11549 voti. Passiamo adesso alla circoscrizione di Salerno: Francesco Picarone del Pd con 20650 voti, Giovanni Savastano di Campania Libera con 16268 voti e Aniello Fiore di Campania Libera con 15944 voti. I più votati a Benevento sono Luigi Abbate di Noi Campani con 9.903 voti, Erasmo Mortaruolo del Pd con 6-324 voti e Domenico Matera di Fratelli d’Italia con 6172 voti. Da terminare lo scrutinio a Caserta. (Aggiornamento di MB)

ELETTI REGIONALI CAMPANIA 2020: CASILLO IL RE

Arrivano nuovi aggiornamenti sugli eletti alle Elezioni Regionali in Campania, resi noti i primi nomi dei consiglieri vincenti di questa tornata. Il Centrosinistra vanta la grande parte di seggi in Consiglio Regionale, 32 consiglieri in tutto di cui 8 del Pd e 6 della lista De Luca presidente, mentre i restanti sono divisi tra Centrodestra (12) e Movimento 5 Stelle (7). Il re delle preferenze di queste Regionali in Campania è Mario Casillo: l’esponente del Partito Democratico, candidato nella circoscrizione di Napoli, ha ottenuto 42 mila voti. Subito dietro le dem Loredana Raia e Bruna Fiola, entrambe con più di 20 mila voti. A Salerno il risultato migliore è stato ottenuto dal dem Franco Picarone, oltre 18 mila voti, cifra simile a quella raggiunta da Giovanni Zannini (De Luca Presidente) nella circoscrizione di Salerno. Nel Centrodestra il più votato è Giampiero Pinzi della Lega nella circoscrizione di Caserta (11 mila voti), mentre Anna Rita Patriarca di Forza Italia ha ottenuto la stessa cifra di preferenze nella circoscrizione di Napoli. Infine, nel Movimento 5 Stelle la più votata è stata la candidata Valeria Ciarambino (17 mila preferenze), seguita da Gennaro Saiello (6 mila voti). (Aggiornamento di MB)

QUI TUTTI I RISULTATI DELLE ELEZIONI REGIONALI CAMPANIA

ELETTI REGIONALI CAMPANIA 2020: SEGGI DE LUCA E PREFERENZE

Mentre lo spoglio elettorale volge al termine, anche se con ritardo rispetto alle altre Elezioni Regionali 2020, si inizia a delineare il nuovo Consiglio Regionale con i primi eletti e preferenze per le singole liste: trattasi ancora di ipotesi parziali, visto che i risultati mancano a livello definitivo, ma si può già dire che il “re” delle preferenze resta a Napoli Mario Casilio con più di 40mila voti. Nel listino De Luca ci finirà assieme a Loredana Raia e Bruna Fiola ma anche Enza Amato e Massimiliano Manfredi. Molto bene la figlia del sindaco di Acerra, Vittoria Lettieri che con 10mila voti entrerà in Consiglio: come riporta Il Mattino, «Francesco Iovino guida la pattuglia di Italia Viva a Napoli, Felice Di Maiolo è davanti a tutti tra i candidati di Fare democratico – Popolari, mentre Tommaso Casillo si prende la leadership nell’altra civica del presidente, Campania Libera». A rischio invece Francesco Emilio Borrelli dei Verdi che pure con 15mila preferenze paga il pessimo risultato di Europa Verde. Nel Centrodestra, eletti dovrebbero essere Michele Schiano in FdI e Anna Rita Patriarca in Forza Italia, Lega con Severino Nappi. (agg. di Niccolò Magnani)

VOTI LISTE CAMPANIA

Tra i risultati più sorprendenti di queste elezioni regionali 2020, non tanto nell’esito finale quanto nelle proporzioni, vi è senza dubbio quello della Campania. Lo spoglio è ancora in corso: per il momento sono state scrutinate 5.325 sezioni su 5.827 ma il vantaggio de governatore uscente Vincenzo De Luca, attualmente al 69,60% è già incolmabile per Stefano Caldoro del centrodestra e Valeria Ciarambino del MoVimento 5 Stelle, che viaggiano rispettivamente al 17,83% e al 10,02%. Nella prossima maggioranza ruolo di grande rilievo avrà di certo il Pd, primo partito con il 17,19%. Bene, anche al di sopra delle attese viste le difficoltà riscontrate nelle altre regioni, Italia Viva di Matteo Renzi, al momento al 7,42%. Grande equilibrio invece nel centrodestra, dove però i risultati di lista sono deprimenti per tutta la coalizione. Al 5,89% c’è Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni,; segue, staccata di poche migliaia di voti, la Lega di Salvini con il 5,51%. Ad un’incollatura di distanza anche Forza Italia con il 5,12%. (agg. di Dario D’Angelo)

ELETTI REGIONALI CAMPANIA 2020: GLI EQUILIBRI DELLE LISTE

In attesa di conoscere i nomi dei candidati eletti consiglieri regionali in Campania, i risultati dello scrutinio dei voti stanno fornendo alcune indicazioni che se confermate alla fine dello spoglio (per ora inferiore al 20% del totale delle sezioni) dovranno indubbiamente far riflettere. Il Partito democratico, infatti, risulta al momento il primo partito con il 17,9%, davanti alla lista De Luca Presidente (13,8%) e al Movimento 5 Stelle (12,6%). Tolti questi tre partiti in doppia cifra, troviamo poi Italia Viva con il 6,3% e solo dopo un partito del centrodestra, nello specifico Fratelli d’Italia con il 5,2%. Il partito di Giorgia Meloni risulta al momento il primo della coalizione davanti a Lega (4,9%) e Forza Italia (4,8%). Numeri che si rifletteranno inevitabilmente sulla distribuzione dei seggi in Consiglio regionale. (aggiornamento di Lorenzo Torrisi)

CANDIDATI CONSIGLIERI REGIONALI CAMPANIA 2020

Alle Elezioni Regionali 2020 in Campania del 20 e 21 settembre a contendersi la poltrona di governatore ci sono due vecchie conoscenze della politica locale, ovvero il presidente della giunta uscente, Vincenzo De Luca, e il suo sfidante, Stefano Caldoro: i cittadini campani aventi diritto sono chiamati infatti alle urne per eleggere il nuovo governatore e i 50 componenti del consiglio regionale. Per questa tornata 2020 in lizza ci sono sette diversi candidati per un totale di ben 26 liste, molte delle quali (15) fanno riferimento alla coalizione di centrosinistra e altre 6 a seguito di Caldoro, candidato della coalizione di centrodestra, laddove invece tutti gli altri candidati sono appoggiati da una lista singola.

Dietro Vincenzo De Luca, espressione del Partito Democratico, ci sono appunto i dem, Italia Viva, Partito Socialista Italiano, Centro Democratico, +Campania in Europa, Europa Verde-DemoS, De Luca Presidente, Campania Libera, Fare Democratico-Popolari, Democratici e Progressisti, Davvero Sostenibilità e Diritti-Partito Animalista, Lega per l’Italia-PRI, Liberaldemocratici e Moderati, Noi Campani, Per le Persone e la Comunità. A sostegno di Caldoro ecco invece Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Caldoro Presidente-UdC, Alleanza di Centro, Identità Meridionale-Macroregione Sud. Corre invece da sola Valeria Ciarambino per il Movimento 5 Stelle al pari anche di Giuliano Granato (Potere al Popolo), Luca Saltalamacchia (Terra), Sergio Angrisano (Terzo Polo) e Giuseppe Cirillo (Partito delle Buone Maniere). Per scoprire tutti i consiglieri delle singole liste alle Elezioni Regionali Veneto ecco qui tutte i manifesti elettorali con i singoli nomi dei candidati presenti nelle rispettive circoscrizioni: Napoli Salerno Caserta Avellino Benevento.

GLI ELETTI IN CAMPANIA NEL 2015

Cinque anni fa, in occasione delle Elezioni Regionali 2015 tenutesi il 31 maggio, Vincenzo De Luca sfidò ancora Vincenzo Caldoro ottenendo una vittoria di misura: il candidato del centrosinistra ebbe il 41,15% dei consensi (31 seggi sui 50 totali, senza contare quello che spetta al governatore) contro il 38,37% del candidato del centrodestra (13 seggi). E anche in quel caso la ‘terza incomoda’ fu Valeria Ciarambino che raccolse il 17,52% e gli ultimi 7 seggi a disposizione. Come accennato, in consiglio 30 seggi sono andati ai consiglieri di maggioranza e i restanti 20 all’opposizione formata dai partiti del centrodestra e i pentastellati: per la maggioranza Vincenzo De Luca (Presidente), Mario Casillo, Lello Topo, Nicola Marrazzo, Enza Amato, Gianluca Daniele, Loredana Raia, Bruna Fiola, Antonio Marciano, Gennaro Oliviero, Stefano Graziano, Franco Picarone, Tommaso Amabile, Mino Mortaruolo, Rosetta D’Amelio, Maria Antonietta Ciaramella (Partito Democratico).

Sempre in maggioranza ma non in quota dem ecco Pasquale De Pascale, Alfonso Longobardi, Luca Cascone, Carlo Iannace (Lista De Luca Presidente), Tommaso Casillo, Luigi Bosco, Nello Fiore (Campania Libera), Giovanni Zannini e Vincenzo Alaia (Centro Democratico-Scelta Civica), Maria Ricchiuti e Maurizio Petracca (Udc), Enzo Maraio (Psi), Alfonso Piscitelli (Campania in Rete), Francesco Emilio Borrelli (Davvero Verdi) e Franco Moxedano (Idv). All’opposizione invece Stefano Caldoro, Armando Cesaro, Michele Schiano di Visconti, Maria Grazia Di Scala, Ermanno Russo, Flora Beneduce, Gianpiero Zinzi, Monica Paolino Aliberti (Forza Italia), Valeria Ciarambino, Luigi Cirillo, Maria Muscarà, Gennaro Saiello, Luigia Embrice, Vincenzo Viglione, Michele Cammarano (Movimento 5 Stelle), Carmine Mocerino e Massimo Grimaldi (Caldoro Presidente), Luciano Passariello e Alberico Gambino (Fdi-An) e Pasquale Sommese (Ncd-Campania Popolare).

© RIPRODUZIONE RISERVATA