Endometriosi e carcinoma dell’ovaio, intervento Nancy Brilli/ “Mi ritenevano sterile”

- Chiara Ferrara

Nancy Brilli, ospite della puntata odierna di Da noi… a ruota libera, ha sofferto di endometriosi ed ha dovuto subire un intervento per un carcinoma dell’ovaio

Nancy Brilli
L’attrice Nancy Brilli

Nancy Brilli: endometriosi e la nascita sorpresa del figlio Francesco Manfredi

Nancy Brilli ha sofferto di endometriosi ed ha subito un intervento per un carcinoma all’ovaio. In passato l’attrice romana, oggi domenica 16 gennaio ospite di Da noi… a ruota libera, ha parlato del suo calvario iniziato fin da giovanissima e conclusosi con il lieto fine, ovvero la nascita a sorpresa del figlio Francesco Manfredi, nato nel 2000 dal matrimonio con Luca Manfredi.

Il primo ostacolo con cui la donna si è dovuta scontrare è stata l’endometriosi. “Una malattia difficile da diagnosticare ed è dolorosissima”, così l’ha definita. Essa, nel dettaglio, è un’infiammazione cronica benigna degli organi genitali femminili e del peritoneo pelvico, causata dalla presenza anomala, in questi organi, di cellule endometriali che, in condizioni normali, si trovano solo all’interno dell’utero. In molti casi è causa di difficoltà di concepimento. “A me l’hanno diagnosticata quando avevo 30 anni. È una malattia che porta paure, sensi di colpa, pensavo di essere esagerata, sembrava che facessi capricci, invece è davvero una malattia molto dolorosa”. Conseguentemente, si è dovuta operare anche per l’asportazione di un carcinoma dell’ovaio e poi al seno.

Endometriosi e carcinoma dell’ovaio, intervento Nancy Brilli: la vittoria con la nascita del figlio

La vittoria di Nancy Brilli, che a lungo ha dovuto lottare con l’endometriosi e un carcinoma dell’ovaio che l’ha costretta anche a subire un intervento, porta il nome di Francesco Manfredi. La donna ha lottato tanti anni per averlo ed il suo sogno è stato coronato nel 2000.

“Ero convinta di essere sterile al 90%. Soffrivo di endometriosi. Per colpa di questa malattia, ebbi varie operazioni, un tumore e una cartella clinica con su scritto “sterile”. Ero convinta di non poter avere figli”, ha raccontato in passato. “Avevo una possibilità su una infinità e mi avevano detto di non illudermi. Ho provato, avevo un obiettivo ed è nato Chicco. Quando mi hanno detto che ero incinta, ho pensato ad un miracolo. Ho passato sette mesi e mezzo di totale felicità. Sono stata fortunata. Ho fatto una preghierina delle mie”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA