Epidemia Hiv: 900 bambini contagiati/ Pakistan, pediatra arrestato “riusava siringhe”

- Emanuela Longo

Epidemia di Hiv in Pakistan: 900 bambini di età inferiore a 12 anni contagiati. Solo colpa di un pediatra? “Riusava le stesse siringhe”, ma non sarebbe la sola causa

Test Hiv per l'Aids
Un test Hiv (Web, 2019)
Pubblicità

Una vera e propria epidemia di Hiv, in Pakistan, dove a Rotodero, zona centrale del Paese, 1100 persone ne sono affette, tra cui 900 bambini. Si tratta di piccoli tutti di età inferiore a 12 anni e che, come spiega Corriere.it, secondo le autorità locali sarebbero stati contagiati da un pediatra. A quanto pare, il medico utilizzava le medesime siringhe e proprio questo potrebbe aver provocato una sorta di epidemia tra i minori. Sono sempre le autorità a precisare che quasi certamente l’epidemia potrebbe avere anche cause ben differenti. A rendere nota la vicenda drammatica negli ultimi giorni è stato il New York Times, che ha raccolto anche la testimonianza di un giornalista della tv locale, Gulbahar Shaikh, il quale non solo ha dovuto dare la notizia ai suoi concittadini ma si è ritrovato lui stesso con una delle due figlie di appena due anni, contagiata dall’Hiv. Quando i funzionari del governo si sono recati a Ratodero per indagare sull’epidemia si sono accorti che molti dei bimbi affetti dal virus erano pazienti dello stesso pediatra finito sotto accusa. Tra loro anche la figlia del cronista che ha così deciso di sottoporre la bimba di 2 anni al test, scoprendo l’atroce verità: “E’ stato devastante”, ha confermato.

Pubblicità

EPIDEMIA HIV: 900 BAMBINI CONTAGIATI, COLPA DEL PEDIATRA?

Era l’inizio del 2019 quando centinaia di bambini nel Pakistan centrale furono colpiti tutti dagli stessi sintomi, a partire da una febbre altissima resistente ad ogni tipo di cura. Solo lo scorso aprile arrivò la diagnosi che confermò come 900 bambini fossero affetti dall’Hiv. Inizialmente le colpe sono ricadute sul pediatra, accusato di aver usato le stesse siringhe, ma poi dalle indagini emerse che oltre ai bambini sarebbero stati contagiati anche gli adulti, al momento circa 200. Il pediatra intanto è finito in manette con l’accusa di negligenza e omicidio colposo ma non è ancora stato condannato. Lui, di contro, si difende smentendo di aver riutilizzato le siringhe. E sono state poi le stesse autorità a procedere con maggiore cautela spiegando che il medico potrebbe non essere la sola causa dell’epidemia di Hiv tra i bambini. Oltre a non essere il solo medico ad aver riusato le stesse siringhe, in Pakistan sono tanti anche i barbieri che usano lo stesso rasoio sui propri clienti e non è raro vedere dentisti che operano in strada, per via dell’elevato livello di povertà della città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità