Esselunga, rapina a Cologno Monzese/ Rubati 5000 euro e pistola vigilante: 3 in fuga

- Emanuela Longo

Esselunga, rapina a Cologno Monzese: tre banditi in fuga con bottino di 5000 euro, vigilante ferito e derubato dell’arma di ordinanza

Esselunga
Esselunga (Web, 2020)

Rapina oggi all’Esselunga di Cologno Monzese, dove questa mattina tre banditi avrebbero messo a segno un colpo poco prima dell’apertura, con un vero e proprio blitz. A riportare le dinamiche dell’accaduto, MilanoToday che ha riferito quanto finora emerso dalle prime informazioni trapelate dopo l’assalto. Secondo le prime notizie, pare che i tre malviventi sarebbero riusciti a realizzare il blitz, mettere a segno il colpo neutralizzando il vigilante e darsi poi alla fuga con il bottino. I tre rapinatori sarebbero riusciti a scappare non solo con i contanti ma anche con la pistola appartenente al vigilante. I tre, di cui uno armato, sarebbero entrati in azione intorno alle 7.40 di questa mattina, lunedì 26 ottobre, pochi istanti dopo l’arrivo del portavalori che avrebbe dovuto consegnare le monete al supermercato di viale Lombardia 111, a Cologno Monzese. I tre rapinatori si trovavano all’esterno quando avrebbero colpito alla testa il vigilantes presente, di 32 anni.

ESSELUNGA, RAPINA A COLOGNO MONZESE: VIGILANTE FERITO

Dopo aver neutralizzato il giovane vigilantes i tre rapinatori intervenuti oggi a Cologno Monzese per una rapina all’Esselunga hanno sottratto al malcapitato l’arma di ordinanza per poi prendere il sacchetto contenente i contanti e darsi prontamente alla fuga. Una volta preso il bottino avrebbero avuto via libera e sarebbero scappati senza incontrare alcun ostacolo. Poco dopo sono intervenuti i Carabinieri della vicina compagnia di Sesto San Giovanni e del nucleo investigativo di Milano. Il vigilante 32enne colpito da uno dei malviventi avrebbe riportato feriti fortunatamente non gravi ma è stato comunque accompagnato in ospedale in codice verde. Non è ancora chiaro il valore del bottino che i rapinatori sarebbero riusciti a portare via ma da una prima ricostruzione non sarebbe comunque inferiore a 5000 euro. Intanto sono in corso le indagini al fine di rintracciare il prima possibile i tre banditi in fuga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA