Strasburgo, profanata stele sinagoga/ Bruciata da nazisti nel 1940: “Atto antisemita”

- Dario D'Angelo

Strasburgo, profanata la stele dell’antica sinagoga bruciata nel 1940 dai nazisti: nuovo atto antisemita delle ultime settimane in Francia.

stele sinagoga strasburgo vandalizzata 2019 lapresse
Strasburgo, profanata la stele dell'antica sinagoga (The memorial stone marking the site of Strasbourg's Old Synagogue, which was destroyed by the Nazis in World War II, is pictured after it was vandalised overnight on March 2, 2019 in Strasbourg, eastern France. - The synagogue, which was the Jewish community's main place of worship in the city, was ransacked by the Hitler Youth on September 30, 1940, then burnt to the ground. (Photo by FREDERICK FLORIN / AFP)

Un nuovo, preoccupante, atto antisemita si è registrato a Strasburgo, dove la stelle commemorativa di un’antica sinagoga, incendiata nel 1940 dai nazisti, è stata profanata da alcuni vandali. Il monumento in marmo della sinagoga des Halles, prima poggiato su un piedistallo, questa mattina è stato trovato rovesciato per terra da un passante che intorno alle 9 di questa mattina ha avvertito le forze dell’ordine dell’accaduto. Sulla stele vandalizzata si legge:”Qui si ergeva dal 1898 la sinagoga di Strasburgo, incendiata e distrutta dai nazisti il 12 settembre 1940″. Come riportato da Il Fatto Quotidiano, adesso si indagherà sull’accaduto per risalire ai responsabili ma è chiaro che l’episodio assume una gravità ancora maggiore poiché è l’ennesimo a distanza di pochi giorni dalla comparsa delle svastiche sulle lapidi di un cimitero ebraico nelle vicinanze di Strasburgo a Quatzenheim e di un altro nei pressi di Lione.

STRASBURGO, PROFANATA STELE SINAGOGA

Parole di ferma condanna sono state pronunciate dal sindaco di Strasburgo dopo che la stele commemorativa di una sinagoga incendiata dai nazisti nel 1940 è stata profanata. Il primo cittadino Fontanel ha commentato su Facebook:”La storia purtroppo si ripete. Facciamo tutto ciò che ci è possibile con le forze di polizia perché i responsabili siano arrestati e perseguiti”. Il primo cittadino ha parlato di “nuovo atto antisemita” ricordando come la sinagoga fosse stata inaugurata 120 anni fa e distrutta dai nazisti nel settembre del 1940: i resti vennero poi bombardati negli anni successivi. Questo episodio arriva in una Francia che in questi giorni sta riscoprendo suo malgrado la potenza dell’odio antisemita: ne è una prova ulteriore l’aggressione subita dal giornalista Finkielkraut durante una manifestazione dei gilet gialli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA