Eva Grimaldi e Imma Battaglia vs sfere/ Malgioglio: “siete bellissime insieme”

- Rossella Pastore

Eva Grimaldi e Imma Battaglia vs sfere, Live – Non è la d’Urso: si parla ancora di Gabriel Garko in relazione ai suoi trascorsi con l’attrice.

L’attrice Eva Grimaldi
L’attrice Eva Grimaldi

Eva Grimaldi e Imma Battaglia contro le cinque sfere a Live – Non è la D’Urso dopo il coming out di Gabriel Garko. Tra i cinque sferati c’è una novità: la sfera gold dietro cui si nasconde Cristiano Malgioglio. L’ex concorrente del Grande Fratello Vip dice: “conosco Eva da tantissimo tempo e devo dire che è un’attrice meravigliosa, avrebbe potuto fare carriera anche all’estero, ma quello che mi chiedo quanto ti è costato fare la fidanzata finta di Gabriel Garko. Io ho subito pensato fosse gay, a mio avviso prendere in giro il pubblico è stato un dolore per lui, non per te, tu hai una donna meravigliosa, voi due siete bellissime insieme”. Poi è la volta di Platinette che precisa: “conosco meglio Imma rispetto ad Eva, ma non capisco se nel vostro rapporto sia tua la “capofamiglia”, ma la Battaglia replica “lei è la guida della mia, se non ci fosse lei sarei perduta”. Tra gli sferati c’è anche Lele Mora che la scorsa settimana ha rivelato di aver avuto una relazione con l’attrice che conferma: “è vero, lui era un parrucchiere molto ambito. Ci siamo visti, ci siamo dati un bacino e…”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Eva Grimaldi e Imma Battaglia vs sfere: nuove critiche per la finta storia d’amore con Gabriel Garko?

Ci sono anche Eva Grimaldi e Imma Battaglia, tra le ospiti della nuova puntata di Live – Non è la d’Urso, il talk show di Canale 5 condotto da Barbara d’Urso in onda questa sera a partire dalle 21.18. Come noto, il format prevede lo spazio dell’Uno contro le sfere (in quest’occasione eccezionalmente ‘due’), in cui l’intervistato (o gli/le intervistati/e) subiscono le invettive di cinque opinionisti seduti all’interno di sfere luminose, gli ’sferati’, appunto. Dopo l’ospitata, la settimana scorsa, dell’attore ed ex modello Gabriel Garko, tutt’oggi attenzionato dalla stampa scandalistica per via delle recenti dichiarazioni rilasciate a proposito della sua vita privata, oggi tocca alla sua ex Eva Grimaldi, anche lei finita al centro di un polverone mediatico dopo la sconcertante ammissione riguardo al fatto che la sua relazione con Garko fosse tutta una montatura. “La nostra storia è stata creata a tavolino quattordici anni fa”, ha dichiarato l’attrice, in un’intervista sul numero di Chi in edicola dal 7 ottobre.

Ciononostante, i due si erano davvero affezionati, al punto tale che lei meditava seriamente di sposarlo: “Per me è stata dura all’inizio accettare che non saremmo più stati insieme. Non lo nego, progettavamo un matrimonio”. Dopo il matrimonio, poi, avrebbero accolto volentieri dei figli. La Grimaldi ha avuto modo di convolare a nozze in seguito (nel 2006) con un altro uomo, l’imprenditore veronese Fabrizio Ambroso, ma i due si sono separati ben prima di poter realizzare questo sogno. “Un figlio poi non l’ho avuto, ma alla fine va bene così”, specifica ancora.

Passato e presente di Imma Battaglia

Dicevamo che ad affrontare le sfere, oltre a Eva Grimaldi, ci sarà anche Imma Battaglia. Ultimamente, infatti, la politica ed ex consigliera comunale di Roma ha vissuto un po’ più in sordina, specie a partire dalla fine del suo mandato nel 2016. Queste la spiegazione che ha dato in merito il 16 marzo al Corriere della Sera, senza nascondere che qualcuno – non troppo tempo fa – le aveva proposto una ricandidatura: “Vendola per le Europee e Nicola Zingaretti alle Regionali mi avevano chiesto una mano e l’ho data, ma ero troppo ingenua e mi lasciavo sfruttare. La politica non è da pasionari, è spietata. La fase bella è stata col sindaco Ignazio Marino”. Parlando sempre del suo periodo romano, da segnalare è l’enorme clamore che fece a inizio anni Duemila organizzando il controverso evento del World Pride, peraltro in concomitanza con il Giubileo indetto nello stesso anno dal papa Karol Wojtyla. In quell’occasione, fu il pontefice in persona a intervenire contro le “ben note manifestazioni che a Roma si sono svolte nei giorni scorsi”, condannandole esplicitamente dalla finestra di piazza San Pietro. La Battaglia, tuttavia, non ha mai desistito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA