Eva Robin’s: “Sgarbi? Poteva risparmiarsi dettagli”/ “GF VIP? Quando feci provino…”

- Raffaele Graziano Flore

Eva Robin’s: “Sgarbi? è stato impavido”: l’attrice e personaggio tv torna sulle rivelazioni del critico d’arte e lo bacchetta. “Poteva risparmiarsi i dettagli”. E sul provino al GF Vip…

Eva Robin's a Vieni da me
Eva Robin's a Vieni da me (Rai, 2019)

Eva Robin’s, attrice e personaggio televisivo tornata alla ribalta delle cronache negli ultimi giorni per via delle rivelazioni sulla sua relazione con Vittorio Sgarbi, di recente ha parlato del suo passato sciogliendo alcune delle ambiguità che da sempre l’accompagnano, a partire da quelle a proposito della sua sessualità e su cui la diretta interessata ha spesso giocato. Nata come Roberto Coatti nel 1958 a Bologna e prendendo spunto per il suo nom de plume, oltre a quello di Cassandra, dallo scrittore Harold Robbins, Eva si è raccontata infatti in una lunga intervista concessa al magazine “Diva & Donna”, tra aneddoti e piccole rivelazioni che spiegano come mai negli Anni Ottanta sia stata un vero e proprio simbolo, ma ripercorrendo pure le sue tappe nel mondo dello spettacolo anche attraverso gli amori e le esperienze sessuali che l’hanno costellata: “Da bambino giocavo con i classici soldatini e le bambole, anche se lo facevo sempre con le femmine: già da allora facevo ballo e recitazione nel collegio dove mi trovavo” ha ricordato la Robin’s svelando che la sua “transizione” è avvenuta attorno ai tredici-quattordici anni, pur ammettendo che non ama molto le confessioni-shock sul suo passato pur ammettendo di lasciarsi andare a volte nelle interviste che per lei sono qualcosa alla stregua di una seduta psicanalitica.

EVA ROBIN’S, “SGARBI? E’ STATO IMPAVIDO MA POTEVA RISPARMIARSI I DETTAGLI…”

Nel corso dell’intervista a “Diva & Donna”, Eva Robin’s ha fatto cenno agli episodi di bullismo di cui è stata vittima dato che era sempre stata molo delicata, ammettendo che le prime esperienze sessuali le avevano fatto pensare di avere una malattia (riferendosi alle erezioni, NdR) e che l’aver frequentato un collegio di suore non l’ha certo aiutata in questo percorso di graduale scoperta di se stessa. E a proposito del fatto che in lei convivano due parti diverse, Eva spiega che si tratta di “due parti incedibili, una era la vanità mentre Robertino era la testa che governava l’altro lato più frivolo”, aspetto questo che per lei non ha intaccato la propria solidità psicologica e con queste due possibilità totalmente diverse di vivere il sesso che non le hanno mai fatto perdere “il centro di me stessa”. “Gli uomini mi hanno sempre fatto perdere il senno, li vivo male, mentre con le donne mi sono accompagnata e fortificata” ha aggiunto l’attrice, ricordando che essendo stata educata da maschietto ha la testa di un uomo ma il corpo di una donna. Dopo un breve excursus su quella che è stata finora la sua carriera, la Robin’s torna però sull’attualità parlando del provino fatto per il Grande Fratello VIP nel quale fu scartata “forse perché mi hanno trovata poco adatta, ma io sono libera e anche prigioniera di certe abitudini mie, non sono da reality o vita di gruppo…” ha ammesso prima di concedere anche una battuta su Sgarbi, dicendosi affatto infastidita dall’essere stata tirata in ballo e definendo “impavido” il critico d’arte e parlamentare, pur suggerendogli di non rivelare di solito i dettagli in quello che era il ring del loro letto. La chiusa è dedicata invece a due persone a lei molto care: “Ho una persona da molti anni ma la proteggo dai media e dal loro fango… Invece mi rammarico di non essere stata vicino fino all’ultima alla mia compagna Monica portata via dal mostro del cancro: ho ancora dei sensi di colpa per questo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA