Evasione stile ‘Fuga da Alcatraz’ in Belgio/ 25enne scappa da buco nel bagno di 30 cm

- Davide Giancristofaro Alberti

Un 25enne detenuto è evaso da una cella in Belgio, a Bruxelles, dopo aver scavato nel muro un buco di circa 30 centimetri: ecco come è andata

carcere_detenuti_1_lapresse_2017
LaPresse

Un’evasione dal carcere decisamente inusuale quella che si è verificata in quel di Bruxelles, capitale del Belgio. Un detenuto 25enne, come racconta il portale InsiderPaper, è riuscito a evadere dalla propria cella… attraverso la toilette presente nella stessa. Il ragazzo non si trovava esattamente in un carcere ma in una cella di detenzione della stazione di polizia sita nel quartiere di Molenbeek, e nella notte fra lunedì e martedì scorso, poche ore dopo il suo arresto, è riuscito a darsi la macchia. Il detenuto ha sfruttato al meglio una telecamere di sicurezza che risultava essere difettosa, e a quel punto ha messo in pratica il suo piano per certi versi geniale.

Prima di tutto “ha sganciato il gabinetto dal muro”, le parole rilasciate da un portavoce della polizia locale all’agenzia di stampa AFP, dopo di che è scivolato fuori “attraverso un buco non più grande di un foglio di carta A4”. Un’operazione da vero e proprio contorsionista visto che, passare per un buco di larghezza massima circa 30 centimetri, non è cosa facile, e soprattutto, bisogna essere piuttosto minuti per riuscirci.

DETENUTO EVADE DA CELLA IN BELGIO: UN’EVASIONE DA FILM

Il giovane, una volta fuggito dalla sua cella, è finito in un corridoio sotterraneo l’edificio, dopo di che è uscito da una finestra che dava sulla strada, tornando in libertà, ovviamente in maniera illecita. L’evaso, un personaggio molto noto alle forze dell’ordine per alcune precedenti condanne, era stato arrestato nella giornata di lunedì a seguito della violazione della libertà condizionale “in un procedimento in corso per non aver rispettato gli ordini della polizia”, così come fatto sapere da un portavoce dell’accusa.

Un’evasione che ha ricordato da vicino la fuga più famosa di Hollywood, quella da Alcatraz, storico carcere di massima sicurezza situato sull’isola di San Francisco, da anni in disuso. In quell’occasione il protagonista, un giovane Clint Eastwood, riuscì a scappare dalla propria cella dopo aver grattato il muro vicino ai bocchettoni dell’aria attraverso un taglia unghie.





© RIPRODUZIONE RISERVATA