Fabio Volo sul coronavirus/ “Ci saranno pochissimi morti ma tantissimi falliti”

- Carmine Massimo Balsamo

Fabio Volo dice la sua sull’emergenza coronavirus in Italia: “La situazione su da noi è veramente surreale. Più che preoccuparmi…”.

Fabio Volo
Fabio Volo (Web, 2020)

Fabio Volo senza filtri sul coronavirus: lo scrittore si è soffermato sull’emergenza in corso in Italia nel corso della conferenza stampa di presentazione di Onward – Oltre la magia, nuovo film d’animazione Pixar/Disney nel quale doppia il padre dei due elfi protagonisti. «Io vengo dal focolaio, sono il vostro paziente zero», ha ironizzato l’ex iena, che ha poi assunto toni più seri: «La situazione è veramente surreale e, siccome è la prima volta che mi capita qualcosa del genere, è anche difficile fare un confronto. Ho dei bambini e mi sono un po’ informato sulla mortalità del coronavirus ed è oggettivamente meno grave di quello che raccontano giornali e telegiornali», citando i dati legati all’allarme coronavirus.

FABIO VOLO: “CORONAVIRUS? POCHISSIMI MORTI MA TANTISSIMI FALLITI”

Fabio Volo si è poi soffermato sul possibile impatto del coronavirus sull’economia italiana, considerando le tante attività momentaneamente chiuse e le tante cancellazioni dei turisti. Come vi abbiamo raccontato, solo i supermercati sono stati presi d’assalto per fronteggiare la situazione e secondo lo scrittore «il problema sarà molto economico, oltre a quello della salute: non so se le misure si precauzione siano giuste, come chiudere le sale o i locali, ma credo che ci saranno pochissimi morti e tantissimi falliti». «Lo dico pensando a quando avevamo il negozio con mio padre: anche solo una settimana senza incasso ci avrebbe fatto fallire», ha aggiunto Volo, che ha concluso: «Più che preoccuparmi, sono impegnato a occuparmi del virus, lavandomi spesso le mani e seguendo anche le altre indicazioni di prudenza che ci hanno dato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA