Falcone/ “Mascherine? All’aperto impossibile infettarsi ma hanno impatto positivo”

- Davide Giancristofaro Alberti

Secondo il noto virologo Marco Falcone, il governo farebbe bene a reintrodurre l’obbligo di mascherine all’aperto: ecco il suo commento

mascherine ffp2
Mascherine anti-Covid modello FFP2 (LaPresse, 2021)

Il governo sta valutando se reintrodurre o meno l’obbligo di mascherine all’aperto, in vista del prossimo Decreto Covid che entrerà in vigore il 6 dicembre, fra meno di una settimana. I governatori delle regioni ma soprattutto i sindaci, stanno spingendo affinchè questa vecchia misura di restrizione torni in vigore, con l’obiettivo di salvaguardare il Natale, tenendo conto degli assembramenti che si verranno a creare da qui fino al 25 dicembre, in particolare nelle grandi città per lo shopping natalizio. Milano, Roma e Monza, giusto per citare i primi tre esempi che ci vengono in mente, hanno già introdotto ordinanze che vanno in tale direzione, ma a breve l’obbligo della mascherina all’aperto potrebbe tornare ovunque.

A riguardo ne ha parlato Marco Falcone, virologo e ricercatore in Malattie infettive dell’Università di Pisa e membro del consiglio direttivo della Società italiana di malattie infettive e tropicali (Simit), che intervistato nella giornata di ieri dai microfoni dell’Adnkronos ha spiegato: “L’obbligo di mascherina dappertutto è una misura che ha un suo impatto positivo perché costa poco, è facile da eseguire e ottiene spesso dei risultati”.

FALCONE: “OBBLIGO MASCHERINE ALL’APERTO? ECCO PERCHE’ E’ UTILE”

“Chiaramente – ha poi specificato – l’utilizzo delle mascherine all’aperto non serve tanto per bloccare la diffusione del virus all’aperto perché all’aperto è quasi impossibile infettarsi”. Falcone ha poi sottolineato come la reintroduzione dell’obbligo delle mascherine all’aperto, agevolerebbe l’utilizzo dello stesso dispositivo di protezione anche nei luoghi chiusi: “Introdurre l’obbligo di mascherina all’aperto – sottolinea Falcone – favorisce il fatto che le persone la tengano anche nei luoghi chiusi poiché è chiaro che avere già con sé la mascherina ne facilita l’utilizzo anche nelle occasioni di incontro e nei luoghi chiusi”.

Quindi il virologo ha concluso l’intervista ricordando che: “Questo virus non si diffonde con l’aria aperta ma nei luoghi chiusi e mal ventilati che è dove c’è la maggiore possibilità di ammalarsi”. Questo quindi il parere di Falcone sul possibile ritorno delle mascherine all’aperto: vedremo cosa deciderà a breve l’esecutivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA