Falso volantino Ministero dell’Interno/ “Lasciate le vostre case”: truffa Coronavirus

- Emanuela Longo

Coronavirus, la nuova bufala-truffa: “Non residenti lascino le proprie abitazioni”, Polizia smentisce falso volantino affisso nei palazzi

falso volantino coronavirus
Falso volantino, nuova bufala-truffa
Pubblicità

Le bufale in pieno clima Coronavirus continuano purtroppo a diffondersi a macchia d’olio. L’ultima arriva sotto forma di falso volantino con tanto di finta intestazione del Ministero dell’Interno-Dipartimento della Pubblica Sicurezza e con il logo della Repubblica Italiana e affisso su diversi palazzi o sulle bacheche dei condomini di diverse città italiane, da Palermo a Napoli passando per Roma. Le segnalazioni aumentano sempre di più e questo ha reso necessario l’intervento della Polizia di Stato che con un tweet ed un comunicato ufficiale ha voluto lanciare un nuovo alert per avvisare i cittadini italiani e metterli al corrente della nuova bufala e possibile truffa messa in atto. Si tratta infatti di un nuovo caso di sciacallaggio, una truffa in piena regola studiata con ogni probabilità con l’intenso di qualche malintenzionato di convincere gli ignari cittadini, già spaventati dall’emergenza Coronavirus, ad abbandonare la propria casa lasciandola incustodita per poi poter agire indisturbati mettendo a segno furti. “Si invitano gli eventuali non residenti di questo edificio a lasciare le abitazioni ospitanti, per rientrare nel loro domicilio di residenza. Le autorità svolgeranno dei controlli nei condomini e nelle abitazioni private”, si legge sul volantino in oggetto.

Pubblicità

CORONAVIRUS “LASCIATE LE VOSTRE CASE”: IL FALSO VOLANTINO SMENTITO DALLA POLIZIA

Il falso volantino che invita i cittadini italiani ad abbandonare le proprie abitazioni in piena emergenza Coronavirus, annuncia anche che “le autorità svolgeranno dei controlli nei condomini e nelle abitazioni private”. Al messaggio viene anche aggiunta la richiesta di presentare un documento di identità nonché il documento di locazione ed il contratto di affitto. Per spaventare ulteriormente gli ignari cittadini, già ampiamente angosciati dai numeri choc legati al Coronavirus, anche le sanzioni in caso di inosservanza della finta ordinanza e che parlano di “un’ammenda fino a 206 euro” ma anche di “arresto fino a 3 mesi, reclusione da 3 a 12 anni nei casi più gravi”. Ovviamente si tratta di un avviso falso, una bufala o meglio ancora una truffa che ancora una volta mira a approfittare delle paure degli italiani. Anche per questo è intervenuta la Polizia di Stato smentendo categoricamente il contenuto del volantino e mettendo in guardia da possibili truffe: “Vi invitiamo a fare attenzione. Potrebbe essere l’astuta mossa di qualche malintenzionato per entrare nelle le case in questo periodo di emergenza per covid_19”, si legge sul sito ufficiale della Polizia. Chiunque dovesse imbattersi in simili volantini, si legge ancora, “è pregato di segnalarne la presenza alle Forze di polizia e di non seguire le indicazioni in essi contenute”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità