FDA approva uso del palloncino rettale israeliano/ “Protegge dalle radiazioni del trattamento contro cancro”

- Lorenzo Drigo

La FDA americana ha approvato l'uso del palloncino rettale sviluppato da un'azienda israeliana: il dispositivo biodegradabile protegge dalle radiazioni del trattamento contro il cancro

Fda, Usa FDA, sì a farmaco vampate di calore

La FDA, ovvero l’ente regolatore della vendita dei farmaci negli Stati Uniti, ha recentemente approvato l’uso di un particolare palloncino rettale sviluppato dall’azienda israeliana BioProtect Ltd. Non è ancora chiaro quando effettivamente il dispositivo verrà commercializzato, né quanto costerà, ma si suppone che potrebbe rivoluzionare, in qualche modo, il trattamento del cancro effettuato con radiazioni. In particolare, il palloncino rettale approvato dalla FDA è stato sviluppato specificatamente per il trattamento del cancro alla prostata, tra i più diffusi e letali negli Stati Uniti, ma non si può escludere che futuri ed eventuali studi porteranno ad un uso più diffuso del dispositivo, le cui implicazioni potrebbero essere molteplici.

Cos’è e come funziona il palloncino rettale approvato dalla FDA

Insomma, a breve il palloncino rettale, grazie all’approvazione da parte della FDA americana, potrebbe entrare a pieno titolo nelle abitudini di trattamento contro il cancro alla prostata, almeno negli Stati Uniti. Sull’accettazione sociale di questo tipo particolare di dispositivo, invece, gravano ancora numerosi e diffusi dubbi, ma certo è che se gli effetti attesi fossero confermati, seppur potrebbe provocare disagio, darà anche tutta una serie di ottimi benefici ai numerosissimi pazienti affetti da cancro.

Nel concreto, il palloncino rettale israeliano approvato dall’FDA consiste in una piccola iniezione. Una volta in circolo, il dispositivo di gonfia, creando una vera e propria barriera contro le radiazioni utilizzate nel trattamento di diversi tipi di cancro, tra cui quello alla prostata in cui il principale rischio è quello di danneggiare il retto. Uno dei punti più forti del dispositivo è che non richiede alcun tipo di intervento per essere rimosso, dato che è completamente biodegradabile e viene assorbito (senza danni) dall’organismo. Inoltre, il dispositivo può essere facilmente applicato ovunque, oltre che spostato leggermente e tenuto costantemente sotto controllo con qualsiasi sistema di screening che lo individua in modo piuttosto chiaro e nitido.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Usa

Ultime notizie